Blog: Pensieri ludici

radio24_logo_transparent

Il Bello del Brutto

Giochi esaminati: Micro Monsters, King of Tokyo

Nell’episodio di domenica 3 Febbraio de “Il riposo del Guerriero“, Stefano Gallarini mi ha invitato a dare qualche consiglio ludico su giochi. Il tema della trasmissione era il Bello del Brutto.

Ho deciso allora di presentare due giochi secondo me molto divertenti e belli che hanno come protagonisti dei mostri. Continua

radio24_logo_transparent

Gioco e memoria

Giochi esaminati: Zicke Zacke Spenna il Pollo, Sherlock, Bonbons, Shadow Over Chamelot Gioco di Carte

Nell’episodio di domenica 27 de “Il riposo del Guerriero“, Stefano Gallarini mi ha invitato a dare qualche consiglio ludico su giochi che hanno a che fare con la memoria. Ovviamente mi sono concentrato sui giochi da bambini perché la maggior parte dei giochi di memoria interessano loro, con qualche rara eccezione.

Rispetto a quelli suggeriti in trasmissione qualche consiglio in più che mi possono concedere grazie al fatto che in questo mio blog posso occupare tutto lo spazio che voglio.
Continua

ludologo_icona_cyan_200

Pensieri Ludici: Buon Natale e …

Buon Natale a tutti. In queste geiornate di vacanze e giochi mi è capitato spesso di parlare con amici e conoscenti di giochi e di passioni e più volte mi sono imbattutto nella frase “A me non piacciono i giochi di società“. Posizione rispettabile che, ovviamente, non condivido.

Poi però ci ho pensato su e mi sono detto: non capita quasi mai di sentire uno che dice “non mi piacciono i film” o “non piace la musica” o “non mi piace leggere” solo perchè ha visto/ascoltato/letto 2-3 libri che non gli sono piaciuti.
Continua

LEGO

Pensieri Ludici: mappa luoghi ludici LEGO Games

In questi giorni sto riguardando alcuni aspetti della mia collaborazione con LEGO degli ultimi due anni: una delle cose secondo me migliori è stata quella di creare un rapporto tra LEGO e le associazioni ludiche del territorio. Ho sempre ritenuto importante e fondamentale il ruolo delle associazioni nello sviluppo della cultura ludica e della conoscenza dei giochi da tavolo e mi ha fatto davvero piacere constatare che una azienda grande ed importante come LEGO abbia capito questo e ci abbia investito.

I giochi da tavolo, anche quelli più semplici, sono un prodotto che va spiegato al pubblico e fatto conoscere e le associazioni, le ludoteche, gli appassionati sono certamente un tassello fondamentale che si deve affiancare agli altri veicoli promozionali e a gli eventi nei negozi per permettere ai giochi da tavolo davvero di decollare. Spero che nel tempo altre ditte del nostro settore capiscano che la collaborazione attiva, continua, con le associazioni di giocatori è un investimento.
Continua

Cate

Pensieri Ludici: eccesso di cultura ludica

A volte troppa cultura ludica fa male ? Spesso me lo chiedo quando penso ai miei figli che magari conoscono Le Havre, Zolloretto o Rumble in the Dungeon ma non hanno mai giocato a Risiko o non conoscono la briscola e la scopa.

Quando parlano di giochi con gli altri bambini vivono la strana sensazione di saperne molto di più ma di sentirsi, allo stesso tempo, ignoranti. Forse una “ripasso dei classici” sarebbe opportuno ma sinceramente di sedermi a giocare a Monopoli, Trivial Pursuit o Ramino non mi stimola come leggere e provare Robinson Crosue, Al Rashid o una delle altre novità di Essen.
Continua

Pensieri Ludici: La Fiera del Gioco di Essen

Sto preparando le valige per la fiera del gioco di Essen in cui sarò da giovedì a sabato per farmi catturare e sommergere dalle novità ludiche. Oltre 800 espositori con oltre 800 giochi nuovi proposti e la certezza di non riuscire neanche a scalfire la superficie di questa immensa montagna di novità.

Le mie due valige (la mia e quella di mia figlia, che anche quest’anno mi accompagnerà in questa avventura) sono assolutamente inadeguate per contenere anche solo la sintesi della sintesi di quello che vorrei acquistare … senza contare quello che Caterina vorrà acquistare.
Continua

Liga_LEGO

Pensieri Ludici: il Natale LEGO

Visto che ormai dal 2010 il mio lavoro di Ludologo mi ha portato ad incontrare LEGO e a collaborare con LEGO Italia per le linee LEGO Games ed HEROICA, oggi ho avuto il privilegio di essere invitato in Mondadori ad assistere alla presentazione delle novità natalizie della casa del Mattonicino (con la M maiuscola!).

Ovviamente la mia attenzione era tutta per le novità LEGO Games: The Hobbit e HEROICA: Ilrion
Continua

Libertalia

Pensieri Ludici: Libertalia

Anche questa settimana ormai volge al termine. Ieri sera al Club TreEmme è stata una serata di gioco: dopo avere fatto partire un tavolo di 1969 mi sono lanciato in una partita a Swordfish assieme a due amici mentre sul tavolo accanto andava in scena un partitone di Republic of Rome.

Finita la partita a Swordfish, di cui parlerò sicuramente in dettagli la prossima settimana, abbiamo giocato a Libertalia in 6. Giocandolo mi è subito venuto in mente le tante similitudini con 7 Wonders, uno dei giochi più di successo degli ultimi anni e mi sono chiesto se anche Libertalia potrà avere lo stesso successo e sopratutto, quali sono gli ingredienti per il successo di un gioco ?
Continua

Floid

Pensieri Ludici: Floid

Oggi è quel particolare giorno in cui ogni mese mi concedo il piccolo lusso di andare dal barbiere a farmi sistemare barba e pizzetto. Un lusso, per fortuna, di poco costo ma di grande soddifsazione. Questo rito si conclude sempre con una passata di dopobarba Floid, il classico dopobarba che da decenni troneggia sulle mensole di ogni barbiere: classico ed insuperabile al tempo stesso.

Mi sono allora soffermato a riflettere, ancora una volta, su quali giochi “classici” sono davvero validi e attuali e quali invece continuano ad avere un mercato solo grazie alla mancanza di una cultura ludicia diffusa nella nostra società.
Continua

Catacombs

Pensieri Ludici: Catacombs

Stamattina anche se è Sabato mi metto al computer. Per il primo anno da quando sono nati i miei due figli sono a scuola anche di sabato e mia moglie al lavoro e quindi mi trovo davanti 4 ore di tempo inatteso, incontaminato … mi sono allora deciso a scrivere un po’ di articoli e recensioni e nella mia lista di cose da fare ci sono alcuni pezzi per ILSA Magazine sui giochi di destrezza e ho al mio fianco Catacombs!

Per chi non lo conoscesse ancora Catacombs è un bellissimo gioco di esplorazione caverne e combattimenti in cui i personaggi devono esplorare stanze pieni di mostri che man mano si parano loro davanti per impedire di raggiungere l’obbiettivo finale. Non sembra nulla di particolarmente originale o innovativo se si trascura il fatto che i personaggi ed i mostri sono rappresentati da dischetti di legno che vengono “criccati” e tutte le regole del gioco ruotano intorno a questa meccanica: la palla di fuoco è un piccolo dischetto con cui colpire i nemici mentre l’incantesimo scudo è un bel pataccone di legno che si frappone tra il mago e i suoi avversari.
Continua

Alien Frontiers Factions

Pensieri Ludici: Alien Frontiers Factions

Oggi il mio divagare ludico parte dalla nuova espansione di Alien Frontiers: Factions, che l’editore mi ha cortesemente inviato in anteprima e che ho già potuto provare al Club TreEmmme. Si collega al mio pensiero di ieri perchè anche qua si parla di colonizzazione: non più la luna ma il pianeta Maxwell.

Alien Frontiers, di cui ho già scritto molto, è stato uno dei primi giochi da tavolo a venire pubblicato, nel giugno 2010, tramite kickstarter.com e così pure la sua espansione, Factions, che sarà disponibile anche alla fiera del gioco di Essen. In breve posso dire che l’espansione aggiunge due cambiamenti principali a quella che è la semplice ma efficace dinamica del gioco: lancio le mie astronavi (dadi), le alloco nelle varie aree delle mappa per raccogliere risorse (minerali ed energia solare) con cui costruire colonie sul pianeta. Il primo cambiamento è la scheda Fazione: ogni giocatore interpreta il ruolo di una fazione che ha una abilità particolare e un’area in cui le astronavi di tutti i giocatori possono attraccare per eseguire un’azione speciale. La seconda aggiunta sono le Agende, obbiettivi particolari e segreti che ogni giocatore può raggiungere durante la partita o a fine partita.
Continua

1969

Pensieri ludici: 1969

Voglio iniziare a riservermi uno spazio, spero quotidiano, per brevi riflessioni sul mondo del gioco, magari nate dalle impressioni scaturite da una partita, dalla lettura di un regolamento o da una notizia letta in rete. Chiamerò questo spazio “Pensieri Ludici” … chissà dove mi porterà.

Oggi i miei pensieri partono da 1969, il nuovo gioco della Cranio Creations sulla grande epopea della conquista della luna.

Leggendo le regole e giocando ieri la mia prima partita (ho avuto la fortuna di ricevere una copia preview con una tempistica davvero fantascientifica!) mi è subito saltato all’occhio come il tema della conquista della Luna non sia un tema molto gettonato: una cosa che ha catalizzato l’attenzione del mondo in maniera quasi ossessiva per diversi decenni è ormai caduto nel dimenticatoio. Se penso ai tanti giochi che conosco non mi viene in mente nulla sull’argomento se non l’ormai fuori mercato Lunar Command della serie LEGO Games. Chissà però se la morte di Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla luna, porterà una nuova stagione di interesse. Chissà sei i ragazzi della Cranio, sempre spettacolari nei loro allestimenti fieristici, ad Essen e poi a Lucca sapranno offrire un ricordo del mitico austronauta con simpatia e senza strumetalizzazioni.
Continua