Blog: Informazioni

Informazioni su Andrea “Liga” Ligabue e sulle sue attività

logo

Il Gioco dell’Anno

E’ di questi giorni l’annuncio della lista dei giochi candidati al premio Gioco dell’Anno 2017, il più importante riconoscimento Italiano dedicato al mondo del gioco da tavolo. E’ bello che ci sia, in Italia, un riconoscimento del genere: sono convinto possa essere una delle (tante) leve per far crescere il mercato del gioco da tavolo. Siamo però una nazione di grandi esperti e ci sono sempre polemiche e malumori attorno a questo premio, tanto da parte dei giocatori, poco propensi ad accettare un verdetto che non li veda protagonisti, quanto degli editori, a volte poco abituati a vedere il proprio lavoro giudicato da altri o ad accettare che il lavoro di altri possa essere giudicato migliore. E’ un peccato perché se ci fosse una maggiore convergenza su questo premio ne verrebbe senz’altro aumentata la visibilità e la credibilità, con un beneficio per tutti. Noto infatti, con rammarico, che diversi editori, pur avendo secondo me a catalogo titoli degni di interesse ed attenzione, non hanno presentato nessun candidato: a mio parere un’occasione persa.

Guardando indietro vedo tra i vincitori (Agustus, Piccolo Principe e Colt Express) titoli molto interessanti e anche la lista dei nominati fornisce suggestioni valide ad una famiglia che voglia avvicinarsi al mondo del gioco da tavolo.

Le basi su cui si basa questo premio sono quelle giuste e anche i criteri per giudicare i titoli vanno nella direzione giusta. Riporto qua di seguito scopo e criteri, presi dal regolamento ufficiale del premio.

“Scopo del concorso “Gioco dell’Anno” è promuovere e valorizzare il gioco come bene culturale nelle famiglie e nella società tramite la scelta di un “Gioco dell’Anno” Continua

foto2

Colt Express è il Gioco dell’anno 2015

Sabato 12 settembre 2015 nella sede di Lucca Comics and Games la giuria del Gioco dell’Anno, presieduta da Roberto Genovesi e composta da Beatrice Parisi (vicepresidente), Fabrizio Paoli (coordinatore), Luca Bonora, Riccardo Busetto, Massimiliano Calimera, Fabio Cambiaghi, Paolo Cupola e Caterina Ligabue ha selezionato come Gioco dell’Anno 2015 Colt Express, ideato da Christophe Raimbault, prodotto da Ludonaute e edito in Italia da Asterion Press.

E’ una sopresa ? E’ una vittoria meritata ? So per esperienza che è molto difficile fare parte di una giuria: decidere, valutare, scegliere quando poi in concorso ci sono diversi titoli meritevoli. So che non deve essere stato facile per i giudici (Caterina in primis) arrivare ad una decisione finale, omogenea. Quello di cui sono sicuro è che questo premio sta davvero andando nella direzione giusta: i titoli approdati alla nomination sono tutti giochi validi, divertenti, che possono fungere con efficienza da “portali” di ingresso nel mondo del gioco da tavolo, anche per persone che i giochi non li conosco.

Ma vediamo cosa ha detto la giuria del gioco vincitore:
Continua

DSP2015

Marco Polo vince il DSP 2015

Grande soddisfazione per i due autori Italiani, Daniele Tascini e Simone Luciani che dopo aver ottenuto la nomination per l’IGA (che verrà assegnato tra poco) vincono meritamente con il loro Marco Polo, pubblicato da Hans Im Gluck, il DSP 2015. Già annunciata la versione italiana da parte di Giochi Uniti.

Per la prima volta autori Italiani ottengono il prestigioso riconoscimento con un gioco dal sapore tutto tedesco e vanno a scrivere il loro nome accanto a quello di veri “mostri sacri” del mondo del gioco da tavolo quali Seyfarth, Bauza, Rosemberg, Knizia, Dorn, Attia, Teuber e Kramer.

Un premio, il DSP, che già un paio di volte era stato sfiorato da autori Italiani: Paolo Mori con Vasco fa Gama e li stessi Tascini e Luciani con Tzolk’in, ma che sempre ci era sfuggito. Un premio, questo, che negli anni è passato da “roba per tedeschi” ad un vero e proprio riconoscimento internazionale alla cui assegnazione partecipano migliaia di giocatori da tutto il mondo e che sempre di più prende i connotati di premio da giocatori esperti … ma andiamo a vedere i dettagli:
Continua

Le novità di Lucca Comics & Games

Ci sono momenti in cui la vita di un giocatore diventa frenetica, quasi irreale, nel tentativo (spesso vano) di stare al passo con i tempi, inseguendo le uscite, le ultime novità, le classifiche. Il mondo dei giochi è bellissimo e al tempo stesso spietato. Autori che come comete attraversano il firmamento ludico per poi spegnersi mentre altri per anni riscaldano i cuori dei giocatori con le loro prodezze. In mezzo a tutto questo un mercato che diventa ogni anno più internazionale e se ti distrai un attimo esce un gioco imperdibile su kickstarter o uno sconosciuto editore coreano pubblica il titolo che assolutamente dovresti avere.

Non ci sono più “le uscite di Essen” o “i giochi di Norimberga”: escono titoli tutto l’anno. Per PLAY, per GenCon, per Natale e anche per il compleanno di mio cugino.

Ho cercato di seguire e raggruppare quello che di nuovo potrete trovare a Lucca Comics & Games questo fine settimana per quel che riguarda il mondo del gioco da tavolo e anche, senza pretese di essere esaustivo, per il mondo del gioco di ruolo. Spero che questa mia piccola guida possa esservi utile per affrontare l’autunno in maniera più serena … buona lettura …
Continua

Meeple Choice Awards 2013: i vincitori sono

Finiata anche la fase finale che ha portato alla scelta dei tre vincitori del Meeple Choice Awards 2013. Come detto nel mio precedente articolo la selezione iniziale era comunque intereressante e molti i giochi in con corso meritevoli. Alcune mancanze, a mio pareree dovute sopratutto alla scarsa diffusione di alcuni titoli/editori in certi mercati, ma nel complesso un buon pool tra cui scegliere. Anche io, essendo membro da anni del gruppo Spielfrieks ho votato e devo dire che due dei tre eletti erano tra le mie preferenze e il terzo è comunque arrivato nei primi 5. 

Ovvio che, come sempre, occore contestualizzare il risultato. Sicuramente il Meeple Choice Awards è un ricnoscimento che va a premiare giochi per giocatori appassionati: difficilmente troviamo tra i vincitori entry level o titoli leggeri.

Prima di vedewre i vincitori dsi quest’anno uno sguardo ai risultati degli anni passati, per farvi capire la tipologia del premio. 

2012 Terra Mystica Tzolk’in: The Mayan Calendar Keyflower
2011 Castles of Burgundy Ora et Labora A Few Acres of Snow
2010 7 Wonders Innovation London
2009 Endeavor Hansa Teutonica Small World
2008 Dominion Pandemic Le Havre
2007 Race for the Galaxy Agricola Brass
2006 Blue Moon City Thurn and Taxis Yspahan
2005 Caylus Louis XIV Shadows over Camelot
2004 Ticket to Ride Power Grid Goa
2003 Santiago Attika Amun-Re
2002 Puerto Rico Age of Steam Lord of the Rings: The Confrontation
2001 San Marco Wyatt Earp Royal Turf
2000 Carcassonne Citadels The Princes of Florence

Ed ecco ora i vincitori dell’edizione 2013

Continua

Spiel-des-Jahres-Logo

Ecco le nomination per o Spiel des Jahres

Oggi sono state annunciate le nomination per lo Spiel des Jahres, il gioco dell’anno tedesco. E’ a tutti gli effetti il premio più importante per il settore del mondo del gioco da tavolo e ha una valenza che va ben oltre i confini della Germania.

Di anno in anno il lavoro della giuria dello Spiel des Jahres diventa più difficile. I titoli pubblicati sono sempre di più e non solo provenienti dal bacino storico delle case editrici tedesche ma anche da tante altre realtà che ormai sono affermate e che producono giochi che escono già come prodotti internazionali con distributore/editore tedesco associato.

Rimane poi la difficoltà legata alla distinzione dei titoli che concorrono per il “Pedone Rosso” (Premio gioco dell’anno) e quelli per il “Pedone Nero” (Premio gioco dell’anno per esperti) che è tutt’altro che semplice.

Andiamo quindi a vedere quali sono state le decisioni della giuria quest’anno
Continua

Chiamiamola Azzardopatia

Ciao a tutti

in questi giorni si parla (purtroppo) spesso di Ludopatia, un termine che io (ed altri) amanti del mondo del gioco troviamo davvero fastidioso ed inappropriato. Un modo superficiale di descrivere un problema che è ben circoscritto e che potrebbe essere meglio connotato con il termine Azzarodpatia. Di seguito una lettera aperta firmata da tanti esperti, autori di giochi, editori, appassionati … se condividete questo pensiero fatela circolare.
Continua

Augustus

Augustus vince il premio Gioco dell’Anno

Ieri la giuria del premio gioco dell’anno ha emesso il suo verdetto. Tra i cinque finalisti è stato scelto Augustus, di Paolo Mori, edito in Italia da Oliphante.

Un gioco sulle cui potenzialità nessuno aveva dei dubbi, vista anche la nomination per lo Spiel des Jahres.

Questa la motivazione della scelta della giuria
Continua

GiocoAnno2013

Il gioco dell’anno: nomination e considerazioni

Ieri, dopo oltre due mesi di test, sono state annunciate le 5 nomination per Il Gioco dell’Anno, il nuovo premio riservato al mondo del gioco da tavolo che ha preso il posto del Best of Show. Ho seguito da vicino la genesi di questo premio perché da anni credo che sia utile al nostro mondo del gioco Italiano un premio che sia davvero un Gioco dell’Anno e possa emulare l’effetto benefico che ha avuto sul mercato e sulla cultura del gioco lo Spiel des Jahres in Germania.

Leggendo il regolamento devo dire che trovare al punto 1 “Scopo del concorso “Gioco dell’Anno” è promuovere e valorizzare il gioco come bene culturale nelle famiglie e nella società tramite la scelta di un “Gioco dell’Anno” secondo i criteri illustrati al capitolo 4.” mi ha fatto molto piacere. Credo che in Italia ci sia bisogno di un premio che possa fungere da indicazione per le famiglie, per il grande mondo dei potenziali giocatori. I veri giocatori, quelli che come me macinano decine (se non centinaia) di giochi all’anno, non hanno bisogno certo di qualcuno che gli venga a dire cosa è bello e cosa no. Ci sono i siti degli editori con i regolamenti online, le recensioni online, i video, i forum, gli eventi ludici … credo che un appassionato di giochi davvero interessato difficilmente potrà arrivare a comprare un gioco senza in realtà già sapere quasi con certezza che prodotto si troverà tra le mani. Per i giocatori ci sono poi premi come l’international Gamers Awards, i BGG Golden Awards, il DSP, contro le cui giurie (o risultati) scagliarsi. Tanto nessun premio o nessuna giuria potrà mai soddisfare il palato fine del giocatore appassionato che non è certo disposto ad ascoltar consigli da chicchessia, o che, giustamente, ha gusti particolari e diversi, spesso in contrasto con quelli di un altro appassionato.

E allora a cosa serve un premio ? Purtroppo, il grande mondo al di fuori della cerchia dorata degli appassionati e delle associazioni, è fatto di persone che non sanno neanche cosa siano Carcassonne e Coloni di Catan, figuriamoci se conoscono Terra Mystica o Bora Bora. Questo lo sto sperimentando sulla mia pelle andando nelle scuole, facendo formazione. Alla classica domanda, fatta a bambini e docenti, che giochi conoscete e/o giocate ? La risposta è nel 99% dei casi “Monopoli, Risiko, Scacchi, Dama, Il Gioco dell’Oca … qualcuno conosce Cluedo, qualcuno Trivial Pursuit, Uno .. .a già, si è vero, ci gioco sempre con mio cugino al mare … la briscola … il nonno mi sta insegnando tresette!” …

Da questo pubblico di potenziali beneficiari di un briciolo di cultura ludica non si può certo pretendere che prendano da uno scaffale, leggano le regole e giochino Puerto Rico, Twilight Struggle o Alta Tensione … o almeno, non si può pretenderlo nel breve termine. Servono giochi che possano essere da loro comprati, imparati e giocati in autonomia. Serve qualcuno che dica ai negozianti “questi giochi li puoi consigliare con sicurezza e vedrai che il tuo cliente sarà soddisfatto”. Servono indicazioni per i ludotecari, purtroppo non sempre aggiornati sulle nuove uscite, sugli acquisti da fare. E allora ben venga il primo criterio di giudizio esposto al punto 4 del regolamento del gioco dell’anno “Verrà valorizzata la capacità del gioco di diventare un portale d’ingresso nel mondo del gioco e di spingere il gioco come fenomeno nella società. A questo proposito verrà valutata anche la capacità del gioco di funzionare con il target di età e numero di giocatori indicato sulla confezione.”

Ma andiamo a vedere quali giochi la giuria ha selezionato quest’anno ….
Continua

DD-Next

D&D Next: l’ultima versione di test

Nel 1974, quasi in sordina, la Tactical Studies Rules (TSR), fondata da Gary Gygax, pubblicava Dungeon & Dragons, dando di fatto vita al gioco di ruolo, uno dei fenomeni più importanti dell’intrattenimento ludico destinato a cambiare il modo di giocare di milioni di persone.

Pensiamo, ad esempio, alla diffusione al giorno d’oggi degli MMPORG, come Wolrd of Warcraft o l’annunciato GTAV Online, che coinvolgono in un’unica partita giocatori dal tutto il mondo.

Per festeggiare i 40 anni della pubblicazione di Dungeon & Dragons la Wizards of the Coast, che da anni ne detiene i diritti, sta preparando una nuova edizione del gioco chiamata D&D Next. Per essere in grado di pubblicare un sistema di gioco all’altezza delle grandi aspettative degli amanti di questo genere ha dato vita ad un sistema di play-test a cui hanno potuto partecipare giocatori di tutto il mondo. Gli sviluppatori parlano di feedback ricevuti da oltre 160,000 tester!
Continua

Super Fantasy Box

Super Fantasy: intervista ad autore ed editore

È ormai imminente l’uscita di Super Fantasy: Assalto dei Brutti Musi, un titolo che per diversi motivi sta suscitando molto interesse e attesa nel mondo dei giocatori Italiani. In primo luogo c’è l’autore: Marco Valtriani, un nome piuttosto noto nel settore. Seppur non sono tanti i titoli finora pubblicati, Valtriani si è fatto conoscere per diverse iniziative importanti per l’editoria ludica italiana.

Una delle menti dietro il progetto Creatori di Divertimento è il responsabile della sezione italiana del forum degli autori di giochi (www.bgditalia.it) e, più di recente, del sito PlayToday (www.playtoday.it). Marco è uno degli autori italiani che più si interroga su ruolo e competenze del game designer, con contatti e collaborazioni anche a livello accademico. È quindi con grande curiosità che attendiamo il risultato del suo lavoro. Curiosità anche per quel che concerne l’editore: pareva infatti che Red Glove avesse preso una certa distanza dal mondo dei giocatori negli ultimi anni, con un catalogo più orientato ai bambini e alle famiglie, limitandosi, per il pubblico più “hardcore”, alla distribuzione dei prodotti Ares.
Continua

SF-Warrior

Super Fantasy: una nuova stella nel Dungeon Crawling ?

Sembra proprio che il genere del Dungeon Crawler sia una miniera inesauribile per gli autori di giochi da tavolo. Da HeroQuest (che proprio nel 2014 festeggerà il venticinquesimo anniversario) a Warhammer Quest, vere pietre miliari, ai più recenti Descent, Dungeon Venture e Mice & Mistics.

La lista completa sarebbe sicuramente troppo lunga e non è negli scopi di quest’articolo. Quello che secondo me ancora manca è un titolo davvero introduttivo che possa essere giocato dai bambini pur offrendo emozioni e divertimento anche ai giocatori incallitti. LEGO era andata in questa direzione con la serie HEROICA che purtroppo è stata intererrotta e, in ogni caso, aveva regole troppo semplici ed un impatto della fortuna troppo alto per essere di reale interesse per i giocatori.

Red Glove presenta quest’anno Super Fantasy, un gioco di Marco Valtriani, che provo a colmare questo spazio tra i più complessi Dungeon Crawler e i semplici tira e muovi. L’idea è quella di un gioco che possa essere scalabile in complessità, con scenari introduttivi ma anche avventure complesse per reali giocatori. Sarà un successo ? Chi lo sa … Red Glove al momento ha lasciato trapelare davvero poco. Ecco qualcosa preso dalla pagina Facebook ufficiale.

Immaginatevi il classico dungeon crawler fantasy, con gli eroi, i mostri e una missione da compiere…
ora immaginate orde di mostri che invadono questo dungeon, a centinaia, mentre i vostri personaggi acquisiscono consapevolezza e figaggine estrema. Mescolate tutto con magie, abilità speciali, tantissime mazzate ed avrete come risultato il primo hack’n'slash da tavolo 100% Made in Italy.

Continua

spiel-logo

Novità dalla Fiera del Gioco di Essen

Ciao a tutti

anche quest’anno la fiera di Essen si presenta con alcune interessanti novità (al di là della consueta pletora di uscite). Innanzitutto il sito web è stato rinovato e l’url di accesso www.spiel-essen.com, è senz’altro più immediato. In home page compare un video e pare che sia finalmente effettvamente bi-lingue (video in home page e bi-lingue … che stiano prendendo spunto dal sito di PLAY ?

Ma le vere novità della fiera sono altre …
Continua

Spiel-des-Jahres-Logo

Spiel des Jahres

Siamo giunti al momento probabilmente più importante dell’anno per il mondo del gioco da tavolo: l’annuncio dei vincitori dello Spiel des Jahres e del Kennerspiel des Jahres, i due riconoscimenti più ambiti da autori ed editori, rispettivamente per il miglior gioco dell’anno (SDJ) e il miglior gioco dell’anno per giocatori (KeDJ). Rispetto ad altri riconoscimenti, come ad esempio l’IGA, il KeDJ ha comunque sempre, come target di riferimento primario il pubblico generalista delle famiglie e dei giocatori occasionali.

Per lo SDJ quest’anno erano in gara Augustus di Paolo Mori, edito dalla Hurricane (in italia Oliphante), Hanabi, di Antoine Bauza (Abacusspiele) e Qwixx di Steffen Benndorf (Nuremberger Spielkartenverlag).

Favorito della vigilia Augustus, dei tre probabilmente il gioco più tradizionale essendo Hanabi un collaborativo alla fin fine piuttosto cervellotico e Qwixx un gioco di dadi di un piccolo editore.

Per il KeDJ erano in concorso due titoli della Hans Im Glück, Brügge di Stefan Feld e Die Paläste von Carrara di Michael Kiesling e Le leggende di Andor di Michael Menzel (Giochi Uniti), dei tre probabilmente il titolo che più ha fatto parlare di se nel corso dell’anno.

Andiamo a vedere quali sono stati i verdetti della giuria …

Continua

liga_new_140

Notiziario Ludico – Primo Episodio

Ciao a tutti, inizio con oggi una nuova avventura ludica. Un appuntamento settimanale con le informazioni ludiche: curiosità, notizie, novità dal mondo del gioco da tavolo. Le nuove uscite, gli appuntamenti importanti, le notizie che hanno stimolato la mia curiosità ludica. Gli eventi in corso e programmati per il fine settimana.

Ovviamente questo notiziario non ha la pretesa di essere esaustivo: parlerò delle cose che mi interessano, che mi hanno colpito, che io reputo significative, prese qua e là tra i siti di informazione ludica Italiani ed internazionali.

Ringrazio quindi Eric W. Martin per il suo BGG News, lo staff di Gioconomicon.net, quello de La Tana dei Goblin e tutti gli altri divulgatori ludici che in maniera più o meno costante ed efficace fanno circolare informazioni e notizie.

Continua

SAZ

Diritto d’autore e Game Design

Credo sia evidente a tutti la mia passione per il mondo del gioco da tavolo e l’interesse che nutro per le relazioni tra gioco ed arte. Non a caso conduco ormai da anni una serie di interviste dal titolo “The Art of Design: interviews to game designers” sul sito americano Opinionatedgamers.com

La mia idea è che inventare giochi sia una forma di arte riconducibile ad altre attività creative quali la scrittura di libri o la regia di Film. Il gioco ha infatti in comune con i libri ed i Film il fatto che il fruitore dell’opera ha un ruolo importante che spesso condizione la stesura dell’opera stessa: nel gioco questo in maniera ancora più marcata.
Continua

River Dragon

Nuovi giochi nella mia ludoteca

Nonostante il week end passato fossi impegnato nella direzione artistica di PLAY: Festival del Gioco sono comunque riuscito a tornare a casa con alcune interessanti novità che sto provando in questi giorni, offerte dagli editori, che spero di riuscire a trattare in maniera più approfondita nei mesi a venire.

dV Giochi mi omaggiato di Anno Domini: avvenimenti bizzarri, l’ultimo della serie Anno Domini, la linea di party-games in cui i giocatori devono riuscire a collocare correttamente nella linea del tempo avvenimenti, personaggi, curiosità. Sfogliando le carte di Avvenimenti Bizzarri (purtroppo non sono ancora riuscito a provarlo) devo dire che gli avvenimenti sono davvero bizzarri!
Continua

detoffoli

Non è il Poker: si combatta il vero gioco d’azzardo

Ciao a tutti. Quando dopo anni di militanza come giocatore, dimostratore, organizzatore di eventi amatoriali, genitore, ho iniziato a percorrere la strada del Ludologo, ovvero cercare di fare della mia passione una professione, ho scoperto che altri, con diverse declinazioni, avevano in anni passati compiuto una scelta simile. Mi sono reso conto che a una persona, più che ad altre, ho spesso guardato con l’occhio curioso ed ammirato che il novizio riserva per il maestro. Giocatore come me, autore di giochi, scrittore, uomo di grande cultura ludica, Dario de Toffoli è a mio parere una delle persone più colte ed interessanti del nostro settore.

Pur non condividendo con lui l’interesse e la passione per il Poker, ho sempre letto con ammirazione i suoi libri sull’argomento e seguo, con puntualità, la sua rubrica/blog di giochi su Il Fatto Quotidiano.

Cosa inusuale per me, e per questo mio blog, voglio dedicare questo puntata di “Di giochi e di vita” ad una riflessione sul Poker, riportando l’incipit del suo articolo e il link per proseguire la lettura. Mi piace sopratutto il suo richiamo ad affrontare l’argomento del gioco d’azzardo in maniera non superficiale, al di là del fatto che questo gioco possa piacere o meno, cosa che ribadisce anche nell’introduzione al suo ultimo libro, Superpoker, edito da Sperling & Kupfer.

A me non piace il poker, non lo gioco e non credo che lo giocherò in futuro, però credo sia utile ed interessante leggere cosa Dario dice in proposito, come era ed è giusto indignarsi contro chi si scaglia contro i giochi di ruolo o in generale chi, con superficialità, cerca di risolvere problemi anche gravi con delle inappropriate cacce alle streghe ….

A voi i commenti …
Continua

ludologo_icona_cyan_200

Il Ludologo a Il riposo del Guerriero

Domani mattina sono stato invitato a parlare di giochi nella trasmissione “Il Riposo del Guerriero” di Radio 24, condotta da Stefano Gallarini.

E’ secondo me una cosa bella e significativa constatare che anche i media tradizionali, ed una radio importante come Radio 24, iniziano a dedicare in maniera costante e strutturata spazio ai giochi da tavolo (e non solo ai videogames, che da anni tengono banco). Il gioco da tavolo è veicolo non solo di divertimento ma anche di competenze: uno strumento di socializzazione, un passatempo sano e ha delle potenzialità educative straordinarie.
Continua

NetGarage

Corso New G@ame – partendo da zero

Tutti gli anni il comune di Modena organizza numerose attività che hanno il gioco come tema. Negli anni passati, in collaborazione con il Club TreEmme, sono stati organizzati corsi di formazione per dimostratori di giochi e corsi di creazione di avventure per giochi di ruolo.

Quest’anno, in collaborazione con il Gabriele Ferri, già protagonista di tanti eventi ludici nelle passate edizioni di PLAY: Festival del Gioco, presentano un interessante corso di progettazione di un videogioco per tablet o PC.

Corso “New G@me – Partendo da zero”
Continua

ludologo_icona_cyan_200

Nuovi arrivi alla ludoteca del Ludologo – Luglio 2012

Sebbene luglio ed agosto sono mesi di vacanza, la ludoteca del Ludologo continua ad arricchirsi di titoli: un bel mix tra novità e titoli del passato, ecco cosa mi è arrivato in questo mese … adesso la scelte di quali giochi portare i montagna è davvero ardua!

Novità (giochi appena usciti o comunque usciti da poco)
Continua

Gioconauta

Gioco e Scuola: Un progetto per nuovi orizzonti

Ecco qua l’intervista che mi ha fatto Alberto “Doc” della redazione di Gioconauta.it, un interessante e nuovo sito dedicato al mondo del gioco da tavolo.

La nascita di Gioconauta ha portato sulle rive del nostro atollo web diverse persone incuriosite da quello che facciamo. Fra queste ho incontrato anche Andrea “Liga” Ligabue che, dopo alcuni scambi di email ho scoperto essere addentro al gioco da tavolo da davvero tanto tempo e con innumerevoli iniziative. Così mi son chiesto se avesse mai organizzato attività anche per le scuole e… beh direi di vedere assieme cosa ho scoperto.
Continua

destinooscuro

Destino Oscuro, gioco di ruolo nel quinto secolo dopo la caduta della terra

Sistema di gioco dalla suggestiva ambientazione fantascientifica. Già disponibile la prima ambientazione intitolata Cielo Cremisi. È stato da poco pubblicato il gioco di ruolo Destino Oscuro, progetto molto interessante opera di Acchiappasogni, il nome con cui si identificano tre autori … Continua

AstroNuts 041 copia

Collaborazione con il fotografo Alessandro Accorsi

Ciao a tutti

è con piacere che vi comunico che ho iniziato una collaborazione con un mio amico fotografo, Alessandro Accorsi, che nei mesi a venire, con il suo sguardo curioso da giocatore occasionale, di volta in volta cercherà di cogliere e trasmettere la bellezza dei giochi di cui parlo con le immagini.
Continua

mrblackpawn

MrBlack Pawn lascia la scena

E’ di ieri la notizia che MrBlack Pawn, una delle voci più dissacranti, ironiche, pungenti del mondo del gioco Italiano ha deciso di abbandonare la scena. Non sapremo mai le vere ragioni, al di là del toccante pezzo di addio scritto su Il Puzzillo, il sito con cui collaborava da tempo. Non so se sia una bufala, una sagace mossa pubblicitaria, una colossale presa in giro o una triste verità.

Fosse vero è’ un vero peccato, perché nella sua maniera, spesso eccessiva, a volte fastidiosa, offriva comunque un punto di vista interessante per chi nel mondo del gioco ci vive e fatica spesso a coglierne i limiti, gli aspetti più grotteschi e ridicoli … riporto qua l’incipit del suo articolo e offro il link per leggerlo tutto … buona fortuna MrBlack Pawn
Continua

corso Dimostratori Campogalliano

Corso per Dimostratori di Giochi da Tavolo

Per il terzo anno consecutivo sarò titolare del corso di Dimostratori di Giochi da tavolo.

29/ Gennaio, 9/16/23 Febbraio, 8 Marzo dalle ore 21.00 alle 23.00
17 Marzo ore 16.00 (Esame Finale)

6 incontri per formare dimostratori certificati.
16 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 30 anni (oltre i 30 anni, verrà valutata la possibilità di inserimento in caso di posti liberi)
Continua

Geek of the Week

Ciao a tutti, sono stato nominato Geek of the Week, in pratica, per chi non è del mondo dei giochi da tavolo, qualcosa che si può tradurre come il “Maniaco/Fanatico” della settimana. Per una settimana sarò sottoposto alle più strane … Continua

ludologo.com

Nasce www.ludologo.com il nuovo sito del Ludologo. Al momento non c’è ancora nulla (in costruzione) ma nel 2011 prenderà forma andando in parte a sostituire www.liga3m.it Potete contattarmi anche al mio nuovo indirizzo di posta andrea.ligabue (AT) ludologo (DOT) com … Continua