Qwixx

Qwixx … 6 dadi e tanto divertimento

Una manciata di dadi e poche regole per un gioco divertente, con il giusto mix di abilità e fortuna. L’idea alla base è molto semplice e ben sviluppata. Ci sono quattro colori e quattro tracciati numerici: 2 che partono dal numero 2 e vanno, un numero alla volta, fino al 12 e due che partono dal 12 e vanno fino al 2. Scopo del gioco è cancellare il maggior numero di numeri possibile ma una volta cancellato uno, non si potranno più cancellare i numeri alla sua sinistra.
Continua

Brethren of the Coast

Brethren of the Coast

Non avevo particolari aspettative su questo titolo dall’aspetto leggero, di Brett J. Gilbert, autore di Elysium, che mi aveva divertito ma non entusiasmato. Devo invece ammettere che Brethren of the Coast è stata una delle piacevoli sorprese ludiche di questa estate. Un gioco altamente interattivo, con bluff, colpi di scena, fortuna e un buon pizzico di strategia. Anche la confezione è molto bella, una scatola di latta nello stile de l’Isola Perduta e Machi Koro.

Continua

Brethren of the Coast

Non avevo particolari aspettative su questo titolo dall’aspetto leggero, di Brett J. Gilbert, autore di Elysium, che mi aveva divertito ma non entusiasmato. Devo invece ammettere che Brethren of the Coast è stata una delle piacevoli sorprese ludiche di questa … Continua

Ta-Pum!

Ta-Pum!

E’ iniziata la grande guerra. Siete un gruppo di soldati, catapultati in uno scenario del tutto inatteso, impegnati a sopravvivere alle diverse missioni che vi attendono nella speranza che torni presto la pace. I vostri nemici sono la pioggia, la neve, la notte. La vostra forza è l’essere uniti, collaborare ed aiutarsi l’un l’altro.

Ta-Pum! È un gioco collaborativo che ha come scenario la Grande Guerra ma che non parla di assalti, fucili e trincee. I giocatori devono cercare di portare a termine le missioni liberandosi del maggior numero di carte che hanno in mano. Vinceranno la partita se il mazzo missioni finisce e nessuno di loro ha più carte in mano; perderanno se uno di loro subisce troppe ferite o se il morale si abbassa troppo. Alla fine di ogni missione avranno la possibilità di aiutare uno dei propri compagni.
Continua

Ta-Pum!

E’ iniziata la grande guerra. Siete un gruppo di soldati, catapultati in uno scenario del tutto inatteso, impegnati a sopravvivere alle diverse missioni che vi attendono nella speranza che torni presto la pace. I vostri nemici sono la pioggia, la … Continua

logo

Il Gioco dell’Anno

E’ di questi giorni l’annuncio della lista dei giochi candidati al premio Gioco dell’Anno 2017, il più importante riconoscimento Italiano dedicato al mondo del gioco da tavolo. E’ bello che ci sia, in Italia, un riconoscimento del genere: sono convinto possa essere una delle (tante) leve per far crescere il mercato del gioco da tavolo. Siamo però una nazione di grandi esperti e ci sono sempre polemiche e malumori attorno a questo premio, tanto da parte dei giocatori, poco propensi ad accettare un verdetto che non li veda protagonisti, quanto degli editori, a volte poco abituati a vedere il proprio lavoro giudicato da altri o ad accettare che il lavoro di altri possa essere giudicato migliore. E’ un peccato perché se ci fosse una maggiore convergenza su questo premio ne verrebbe senz’altro aumentata la visibilità e la credibilità, con un beneficio per tutti. Noto infatti, con rammarico, che diversi editori, pur avendo secondo me a catalogo titoli degni di interesse ed attenzione, non hanno presentato nessun candidato: a mio parere un’occasione persa.

Guardando indietro vedo tra i vincitori (Agustus, Piccolo Principe e Colt Express) titoli molto interessanti e anche la lista dei nominati fornisce suggestioni valide ad una famiglia che voglia avvicinarsi al mondo del gioco da tavolo.

Le basi su cui si basa questo premio sono quelle giuste e anche i criteri per giudicare i titoli vanno nella direzione giusta. Riporto qua di seguito scopo e criteri, presi dal regolamento ufficiale del premio.

“Scopo del concorso “Gioco dell’Anno” è promuovere e valorizzare il gioco come bene culturale nelle famiglie e nella società tramite la scelta di un “Gioco dell’Anno” Continua

The Manhattan Project

I giochi come strumento educativo: l’esperienza al Deledda di Modena

Per il secondo anno sono stato invitato a tenere delle lezioni presso l’Istituto professionale statale socio-commerciale-artigianale Cattaneo-Deledda. Lo scopo di questo percorso formativo è quello di far vedere alle ragazze (e ai ragazzi) dell’indirizzo socio-sanitario che esiste lo strumento “gioco da tavolo” e che potenzialità può avere nella loro vita professionale.

Nel seguito di questo articolo scenderò nei dettagli del corso e mi lancerò in considerazioni sull’utilità del gioco come strumento per educatori, maestri ed insegnanti. Buona lettura agli interessati …
Continua

Tales

Tales of the Arabian Night: ultime ore

Per chi non lo conoscesse, Tales of The Arabian Night è un gioco che ha fatto storia, o almeno lo ha fatta per chi, come me, è cresciuto ludicamente al Club TreEmme. E’ un gioco davvero molto particolare, che mischia meccaniche tipiche dei giochi da tavolo ed aspetti narrativi più vicini al gioco di ruolo o, ancor meglio, di un libro gioco.

La particolarità di questo gioco è che la maggior parte delle vicende (storie) che accadono ai giocatori vengono risolte leggendo il Libro del Racconti e procedendo al paragrafo opportuno a seconda della situazione, delle proprie scelte o delle caratteristiche del personaggio. Quello che rende davvero particolare e divertente questo gioco è però come le storie sono costruite: il Libro dei Racconti è davvero un libro dei racconti e ancora oggi si ricordano gli eventi più memorabili di una partita.

Importantissimo dunque, per la versione Italiana, il ruolo del traduttore che deve saper trasportare la giusta atmosfera, i giochi di parole, le citazioni. Da questo punto di vista non posso che essere contento della scelta di Fiorenzo delle Rupi, uno dei nostri migliori traduttori di giochi.

Manca davvero poco alla fine della campagna di crowfunding, su cui davvero pochi scommettevano (vista la quantità di materiale da tradurre che alzava i costi). Il gioco avrà anche le miniature in metallo dei 6 personaggi.

Continua a leggere se vuoi saperne di più della meccanica …
Continua

BloodBowl_WC2015-045

Italia Campione del Mondo di BloodBowl

Ieri l’Italia ha vinto il Campionato Mondiale di BloodBowl che si è svolto a Lucca.

Oltre 900 giocatori, provenienti da tutto il mondo, si sono ritrovati per giocare assieme tre giorni si seguito. Una manifestazione che ha saputo far convivere un altissimo livello di competizione ed un forte senso di cameratismo: l’avversario è sempre, in primo luogo, una persona che condivide il tuo hobby, la tua passione.

Il BloodBowl è un gioco molto particolare perché, di fatto, viene tenuto in vita e supportato dalla grande comunità di appassionati che lo praticano in tutto il mondo. E’ un gioco a cui sono particolarmente affezionato perché lo conosco fin dalla sua prima edizione (del 1986): ho avuto il piacere di organizzare i primi campionati a Modena, presso la sede del TreEmme, per poi vederlo decollare.
Continua

IMG_6255

Krosmaster Quest

I Dungeon Crawler o similari stanno davvero scoprendo una nuova età dell’oro. Da Descent a Assalto Imperiale, passando per Arcadia Quest, Galaxy Defenders, Mice & Mystics e tanti altri ancora. Pare che mettere sul tavolo un gruppo di eroi che devono risolvere una serie di missioni, acquistando esperienza e abilità nel farlo, sia un’idea vincente e così anche Ankama ha deciso di lanciarsi in questa sfida. L’idea non è certo improvvisata, visto che Dofus e Wafku esistono anche come MMORPG. Quello che è invece davvero interessante (e per certi aspetti innovativo) è come sia stato sviluppato il tutto, di fatto rendendo fruibile per Krosmaster Quest tutto l’universo di personaggi e storie ideato e raccontato in Krosmaster Arena. Una cosa del genere era già stata fatta da FFG col mondo di Terrinoth, dove sono stati ambientati diversi giochi e dove alcuni personaggi esistono in versioni multiple (adatte cioè a sistemi di gioco diversi). Ankama però è andata oltre e ha mantenuto le meccaniche base di Krosmaster Arena anche dentro Krosmaster Quest, facendo in modo che i personaggi di Arena siano utilizzabili anche per Quest: di fatto quindi ha sviluppato un nuovo gioco che può essere giocato ed espanso utilizzando materiali che i giocatori già hanno. Vediamo i dettagli di questo gioco e se, secondo me, l’operazione è stata fatta con successo.
Continua

foto2

Colt Express è il Gioco dell’anno 2015

Sabato 12 settembre 2015 nella sede di Lucca Comics and Games la giuria del Gioco dell’Anno, presieduta da Roberto Genovesi e composta da Beatrice Parisi (vicepresidente), Fabrizio Paoli (coordinatore), Luca Bonora, Riccardo Busetto, Massimiliano Calimera, Fabio Cambiaghi, Paolo Cupola e Caterina Ligabue ha selezionato come Gioco dell’Anno 2015 Colt Express, ideato da Christophe Raimbault, prodotto da Ludonaute e edito in Italia da Asterion Press.

E’ una sopresa ? E’ una vittoria meritata ? So per esperienza che è molto difficile fare parte di una giuria: decidere, valutare, scegliere quando poi in concorso ci sono diversi titoli meritevoli. So che non deve essere stato facile per i giudici (Caterina in primis) arrivare ad una decisione finale, omogenea. Quello di cui sono sicuro è che questo premio sta davvero andando nella direzione giusta: i titoli approdati alla nomination sono tutti giochi validi, divertenti, che possono fungere con efficienza da “portali” di ingresso nel mondo del gioco da tavolo, anche per persone che i giochi non li conosco.

Ma vediamo cosa ha detto la giuria del gioco vincitore:
Continua

DSP2015

Marco Polo vince il DSP 2015

Grande soddisfazione per i due autori Italiani, Daniele Tascini e Simone Luciani che dopo aver ottenuto la nomination per l’IGA (che verrà assegnato tra poco) vincono meritamente con il loro Marco Polo, pubblicato da Hans Im Gluck, il DSP 2015. Già annunciata la versione italiana da parte di Giochi Uniti.

Per la prima volta autori Italiani ottengono il prestigioso riconoscimento con un gioco dal sapore tutto tedesco e vanno a scrivere il loro nome accanto a quello di veri “mostri sacri” del mondo del gioco da tavolo quali Seyfarth, Bauza, Rosemberg, Knizia, Dorn, Attia, Teuber e Kramer.

Un premio, il DSP, che già un paio di volte era stato sfiorato da autori Italiani: Paolo Mori con Vasco fa Gama e li stessi Tascini e Luciani con Tzolk’in, ma che sempre ci era sfuggito. Un premio, questo, che negli anni è passato da “roba per tedeschi” ad un vero e proprio riconoscimento internazionale alla cui assegnazione partecipano migliaia di giocatori da tutto il mondo e che sempre di più prende i connotati di premio da giocatori esperti … ma andiamo a vedere i dettagli:
Continua

Buon Anno Scuola 2015

Il gioco di ruolo come strumento didattico

Ed ecco la proposta formativa per l’anno scolastico 2015/2016. Ovviamente continua anche l’attività con il gioco da tavolo (sia come formazione che come interventi nelle classi) ma per il buon anno scuola 2015 abbiamo pensato che fossero maturi i tempi per tornare a (ri)parlare di gioco di ruolo dopo le pionieristiche esperienze degli anni ’90.

Obiettivo di questo incontro è quello di proporre una metodologia di lavoro basta sul gioco di ruolo.
Come impostare una attività sporadica o ricorrente sul gioco di ruolo e quali contenuti si possono veicolare.
I vantaggi e gli svantaggi di questa modalità operativa.
L’incontro prevede una parte teorica e una laboratoriale.
Nella parte teorica verrà spiegato il gioco di ruolo nelle sue diverse forme ed accezioni e come può essere utilizzato nella didattica.
Nella parte pratica verrà simulata una tipica lezione utilizzando il gioco di ruolo e verranno forniti spunti su come progettare/condurre interventi ludici nelle classe: quali giochi utilizzare, come proporli, come organizzare il pre-gioco e il post-gioco.

►giovedì 17 settembre 2015 dalle 15 alle 18

Relatori: Andrea Ligabue, ludologo
Matteo Bisanti, biologo e comunicatore della scienza Continua

bicchierisprint2-300x187

Giocato per voi: bicchieri sprint

Bicchieri Sprint Giochi Uniti 2-4 giocatori, 6+, 10 minuti Bicchieri sprint è un gioco di destrezza che si basa su un meccanismo semplice ma molto azzeccato: ogni giocatore ha a disposizione 5 bicchieri in 5 colori (Rosso, Giallo, Blu, Verde … Continua

Jamaica

Jamaica raccontato per Q Code Magazine

E dopo l’articolo di esordio su Pandemia continua la mia collaborazione con Q Code Magazine, una rivista che parla di cultura ed attualità e ha compiuto la scelta coraggiosa di considerare il gioco ed i giochi parte della cultura. E’ una rivista che racconta delle storie e allora anche io mi sono divertito a raccontare la storia dell’improbabile gara di pirati attorno all’isola di Jamaica: una scusa per parlare di uno dei più bei giochi per famiglie degli ultimi anni e anche, perché no, di soffermarsi a riflettere sulla pirateria che non è ancora di attualità. Spero vi divertiate a leggere questo racconto come io mi sono divertito a scriverlo … buon gioco …

Per mille balene, quel farabutto ha proprio una faccia tosta! Non gli è bastato farsi nominare governatore della Giamaica; ora vuole anche organizzare una gara tra vecchi compagni di scorribande! Samuel “Black Sam” Bellamy, famoso filibustiere, non credeva ai suoi occhi, rigirandosi tra le mani l’invito del suo “collega” Henry Morgan mentre la birra colava dal suo colossale boccale.
Continua

DarkTales2

Giocato per Voi: Dark Tales

Inizio con piacere una nuova piccola rubrica su Fattore Famiglia, in cui faccio brevi recensioni di giochi che ho provato con un sintetico giudizio finale. In particolare cerco di dire se il gioco è inadatto/adatto/consigliato per bambini, famiglia e adulti.

Spero possa essere utile/interessante
Continua

FattoreFamiglia-header

Il Gioco dell’anno 2014

Quando ho iniziato questa rubrica mi sono concesso il lusso ed il piacere di farvi da guida nel mondo del gioco da tavolo scegliendo di volta in volta quali titoli presentarvi. Una cosa che sono abituato a fare con bambini, genitori, insegnanti ed amici.

Siamo ancora nei primi mesi della scuola e ho già in programma interventi in oltre 45 classi della mia città a cui si aggiungono la formazione alle insegnati e diversi momenti di gioco/riflessione con i genitori: vedrò oltre 800 bambini e non so quanti adulti rivestendo il ruolo del “Ludologo”, l’esperto di giochi. Non mi lamento, “è forse il mestiere più bello del mondo”, come mi ha detto deciso un giorno un bambino di seconda elementare, guardandomi con aria sognante fisso negli occhi.
Continua

Una nuova collaborazione: l’emozione della prima volta

Scrivo di gioco e di giochi da tavolo da anni, per riviste, siti web e anche per un quotidiano, La Gazzetta di Modena, forse una delle poche rubriche fisse su questo argomento in Italia. Sì, una delle poche, perché parlare di giochi da tavolo sembra non sia cosa importante, preziosa.

Ci sono articoli e rubriche di videogiochi e fanno di tanto in tanto comparsa sui giornali notizie su scacchi o giochi tradizionali. I pochi che possono parlare di giochi in rubriche fisse su media importanti lo devono fare prendendola molto larga, rievocando la solita litania del gioco dell’oca, della tradizione. Quasi ci si dovesse vergognare a raccontare i milioni di copie vendute da Coloni di Catan o la storia di talenti Italiani che producono giochi d’autore famosi in tutto il mondo o le ultime novità editoriali e tendenze del settore.
Continua

Le novità di Lucca Comics & Games

Ci sono momenti in cui la vita di un giocatore diventa frenetica, quasi irreale, nel tentativo (spesso vano) di stare al passo con i tempi, inseguendo le uscite, le ultime novità, le classifiche. Il mondo dei giochi è bellissimo e al tempo stesso spietato. Autori che come comete attraversano il firmamento ludico per poi spegnersi mentre altri per anni riscaldano i cuori dei giocatori con le loro prodezze. In mezzo a tutto questo un mercato che diventa ogni anno più internazionale e se ti distrai un attimo esce un gioco imperdibile su kickstarter o uno sconosciuto editore coreano pubblica il titolo che assolutamente dovresti avere.

Non ci sono più “le uscite di Essen” o “i giochi di Norimberga”: escono titoli tutto l’anno. Per PLAY, per GenCon, per Natale e anche per il compleanno di mio cugino.

Ho cercato di seguire e raggruppare quello che di nuovo potrete trovare a Lucca Comics & Games questo fine settimana per quel che riguarda il mondo del gioco da tavolo e anche, senza pretese di essere esaustivo, per il mondo del gioco di ruolo. Spero che questa mia piccola guida possa esservi utile per affrontare l’autunno in maniera più serena … buona lettura …
Continua

SecuenzooS

(English) Secuenzoos [Opinionated Gamers]

(English) Designer: Roberto Pisonero Trapote
Publisher: Blauberry
Time: 30-60 minutes
Players: 2-5
Age: 8+

Review based on several sessions thanks to a review copy by the publisher

Modern boardgaming is built on some pillars made of classical mechanics/games. One of this pillar is, for sure, Memory. A lot of games ask for “memory skills” but few of them really use memory-like rules as core engine. Until now my best were Chicken Cha Cha Cha, Bonbons and Sherlock (Ilopeli 2011). SecuezooS beat all in a big way with 3 different 2-5 games and solo rules in the same nice little box.

There are 25 animals cards, 5 different animals in 5 different colors, 10 restrictions cards (one for each animal and one for each color) and finally 60 trails cards (30 color trails and 30 shape trails).

The 5×5 grid of face-down animal cards is built in a way that each player already know, in the beginning, 4 different cards. The same grid stay the same in the different rounds of the same game allowing players to become confident with it. Continua

Primiera

(English) Primiera [Opinionated Gamers]

(English) Primiera

Designer: Spartaco Albertarelli
Artist: Chiara Verceresi
Publisher: KaleidosGames, Oliphante
Ages: 8+
Players: 2-4
Time: 30 mins
Times played: endless time Scopa and Scopone and many times Primiera

Almost all Italian people know what are Scopa and Scopone, traditional games that can be played with the common 40 cards Italian deck. Accidentally outside Italy this great games are almost unknown and here come Spartaco Albertarelli‘s idea to write down a new version of Scopa’s and Scopone’s rules, including also in the box the “normal” ones, and dress it in a really well illustrated special 40 cards deck with strong connection to Italian original tradition. So, what here in Italy is “just” one of the best and most played traditional card games could become an international success: Primiera. In the end some interesting question/answers with the designer. Continua

copertina_itinerari_2014_ruotata

Giochi e Scuola: per il terzo anno i percorsi di gioco del Ludologo

Inizia il nuovo anno scolastico e ancora una volta, per le insegnanti delle scuole di Modena (infanzia, primo e secondo grado) sarà possibile scegliere Giochi da Tavolo come strumento didattico tra le offerte presentate negli Itinerari Scuola Città di Memo, del Comune di Modena. Quest’anno il mio percorso didattico sarà in collaborazione con Civibox, che già da anni conduce nelle scuola della città il progetto su Internet Sicuro.

E’ un piacere vedere come, di anno in anno, sempre un maggior numero di insegnanti capisca le potenzialità che il gioco da tavolo può avere come strumento didattico. Per le scuole non del comune di modena è possibile comunque concordare interventi formativi contattandomi direttamente.

Di seguito alcune delle possibili proposte di intervento nelle classi.
Continua

Archimede_2008

Di inventori di giochi e di cultura ludica

C’è chi chi dice “nella vita prima o poi scriverò un libro”, chi invece pensa di aprire un ristorante o un bed & breakfast e chi invece ha, nel cassetto dei suoi sogni, ha un gioco. Da piccolo passavo gran parte del mio tempo a squadrettare fogli di carta (avevo anche imparato a fare gli esagoni con righello e matita!) e creare giochi: il gioco dei puffi, il gioco di goldrake, … Erano tutti, bene o male, dei “roll and move”, ovvero giochi la cui meccanica principale si riduceva a lanciare un dado, spostare la propria pedina su un percorso e, in base alla casella raggiunta, attivare qualche effetto! Ci giocavo da solo o con gli amici sognando un giorno di vedere la mia creazione in un negozio.
Negli anni ho incontrato e conosciuto migliaia di giochi da tavolo e alla fine ho smesso di squadrettare fogli e riposto le mie idee in un cassetto che ogni tanto, timidamente, apro, aggiungendo qualche appunto, qualche foglietto, qualche speranza. Al momento però il gusto di giocare con le opere della fantasia degli altri autori, grandi e piccoli, mi appaga a sufficienza.
Continua

8 settembre gioco

Il gioco come strumento didattico nella scuola secondaria: teoria e pratica

Come ormai consuetudine negli ultimi anni il Comune di Modena ed in particolare MeMO organizzano una giornata di aggiornamento per le insegnanti sul tema del gioco come strumento didattico, esaminato sotto diversi punti di vista.

La formazione si terrà presso il MeMO, in Viale J. Barozzi 172 (Modena), lunedì 8 Settembre a partire dalle 9:30

Quest’anno l’attenzione sarà rivolta principalmente alle scuole secondarie, di primo e secondo grado.

Mi sono impegnato in prima persona per pensare ed organizzare questa giornata di formazione, cercando di chiamare esperti che potessero approfondire aspetti diversi della didattica ludica: dalla didattica della storia (con il prof. Antonio Brusa) alla didattica della scienza fatta con giochi di ruolo dal vivo (Matteo Bisanti ed Andrea Castellani), dall’avvio alla programmazione utilizzando Scratch (Walter Martinelli e Maria Donzello) al gioco come veicolo di competenze nella scuola secondaria (Andrea Ligabue). Coordinerà la giornata Giulia Ricci dell’Istituto Storico di Modena

Con le nuove Indicazioni la didattica ludica, per la prima volta, è indicata come uno degli strumenti di apprendimento, uscendo così dal novero delle didattiche alternative. La giornata, rivolta agli insegnanti di scuola secondaria di 1° e 2° grado, si propone sia come momento di formazione che come luogo nel quale conoscere e sperimentare la didattica ludica attraverso momenti laboratoriali.

Continua

Meeple Choice Awards 2013: i vincitori sono

Finiata anche la fase finale che ha portato alla scelta dei tre vincitori del Meeple Choice Awards 2013. Come detto nel mio precedente articolo la selezione iniziale era comunque intereressante e molti i giochi in con corso meritevoli. Alcune mancanze, a mio pareree dovute sopratutto alla scarsa diffusione di alcuni titoli/editori in certi mercati, ma nel complesso un buon pool tra cui scegliere. Anche io, essendo membro da anni del gruppo Spielfrieks ho votato e devo dire che due dei tre eletti erano tra le mie preferenze e il terzo è comunque arrivato nei primi 5. 

Ovvio che, come sempre, occore contestualizzare il risultato. Sicuramente il Meeple Choice Awards è un ricnoscimento che va a premiare giochi per giocatori appassionati: difficilmente troviamo tra i vincitori entry level o titoli leggeri.

Prima di vedewre i vincitori dsi quest’anno uno sguardo ai risultati degli anni passati, per farvi capire la tipologia del premio. 

2012 Terra Mystica Tzolk’in: The Mayan Calendar Keyflower
2011 Castles of Burgundy Ora et Labora A Few Acres of Snow
2010 7 Wonders Innovation London
2009 Endeavor Hansa Teutonica Small World
2008 Dominion Pandemic Le Havre
2007 Race for the Galaxy Agricola Brass
2006 Blue Moon City Thurn and Taxis Yspahan
2005 Caylus Louis XIV Shadows over Camelot
2004 Ticket to Ride Power Grid Goa
2003 Santiago Attika Amun-Re
2002 Puerto Rico Age of Steam Lord of the Rings: The Confrontation
2001 San Marco Wyatt Earp Royal Turf
2000 Carcassonne Citadels The Princes of Florence

Ed ecco ora i vincitori dell’edizione 2013

Continua

MUNDIAL-GOAL

Mundial Goal: arriva il trivial del calcio

Con un tempismo davvero eccezionale Lisciani, uno dei grandi editori Italiani di giochi per bambini, ha messo in queste settimane sul mercato Mundial Goal, gioco chiaramente pensato per appassionati di calcio. Ha affidato il compito i progettarlo al ludomastro Carlo Carzan, nome note del settore e uno dei maggiori esperti di giochi educativi del nostro territorio, autore tra l’altro qualche anno fa di Il Calcio con le Dita, pubblicato da Editoriale Scienza.

Mundial Goal è essenzialmente un Trivial a tema calcistico: i giocatori (fino ad un massimo di sei) si sfidano mettendo alla prova le loro conoscenze riguardo ai calciatori che hanno fatto la storia dei mondiali. Il giocatore di turno pesca casualmente 6 gettoni giocatore (da un pool di 72 possibili) che dovrà ordinare in base ad una delle 6 statistiche: presenze in nazionale, presenze ai mondiali, altezza, data di nascita, goal in nazionale e goal ai mondiali. Quale delle 6 caratteristiche sarà determinato dal lancio della più classica delle frecce-rotella (sullo stile di quella presente nel Twister e in tanti altri giochi di qualche tempo fa).
Continua

I 10 migliori giochi da tavolo per famiglie

Mi capita spesso che amici, conoscenti, insegnanti con cui collaboro, genitori degli amici dei miei figli mi facciamo domande del tipo “quali sono i 10 migliori giochi da tavolo, secondo te ?”. Mi rendo conto che molto spesso ho una atteggiamento evasivo e mi trovo a non saper rispondere con prontezza: comincio a fare dei distinguo e dire cose del tipo “dipende da cosa cercate” o “dipende da quanti siete” o anche “cercate qualcosa di impegnativo o di leggero ?”, non rendendomi conto che spesso sono domande a cui il mio interlocutore, senz’altro più digiuno di me di giochi, difficilmente riesce a dare una riposta. Girando per la rete o sfogliando giornali e riviste, leggo e vedo articoli scritti da giornalisti esperti, non certo di giochi, che snocciolano con sicurezza liste al 99% delle volte fatte dai soliti grandi classici del passato quali Monopoly, Risiko, Scarabeo, Cluedo e Trivial Pursuit, se non addirittura Il Gioco dell’Oca. Facile, mi dico, fare una selezione di 10 titoli quando ne conosci 20-30 al massimo tra cui scegliere. Ma io a casa possiedo quasi 2000 giochi da tavolo e ne ho giocati molti di più … come faccio a sceglierne solo 10 ?

Ho deciso allora di fare anche io la mia lista, contestualizzandola, ovvero rispondendo ad una domanda: “Quali sono, secondo te, i 10 migliori giochi da tavolo per famiglie ?”. Non voglio dire i 10 grandi classici o i giochi che hanno fatto la storia. Ma i migliori, ovvero i più divertenti/adatti/simpatici. Come in una partita ad Indovina Chi, ho già definito due criteri importanti che mi permettono di fare una bella selezione: giochi da tavolo e per famiglie.
Continua

Spiel-des-Jahres-Logo

Ecco le nomination per o Spiel des Jahres

Oggi sono state annunciate le nomination per lo Spiel des Jahres, il gioco dell’anno tedesco. E’ a tutti gli effetti il premio più importante per il settore del mondo del gioco da tavolo e ha una valenza che va ben oltre i confini della Germania.

Di anno in anno il lavoro della giuria dello Spiel des Jahres diventa più difficile. I titoli pubblicati sono sempre di più e non solo provenienti dal bacino storico delle case editrici tedesche ma anche da tante altre realtà che ormai sono affermate e che producono giochi che escono già come prodotti internazionali con distributore/editore tedesco associato.

Rimane poi la difficoltà legata alla distinzione dei titoli che concorrono per il “Pedone Rosso” (Premio gioco dell’anno) e quelli per il “Pedone Nero” (Premio gioco dell’anno per esperti) che è tutt’altro che semplice.

Andiamo quindi a vedere quali sono state le decisioni della giuria quest’anno
Continua

tt_usa_img1

Ticket to Ride è un buon gioco per le scuole ?

Quest’anno nel mio lavoro con le classi terze (8-9 anni) e per il progetto con l’International School di Modena (bambini dagli 8 anni in su) ho deciso di utilizzare Ticket to Ride. Non c’è ombra di dubbio che il grande successo di Alan R. Moon, che festeggia quest’anno il suo decimo compleanno, vincitore tra l’altro dello Spiel des Jahres e dell’International Gamers Awards sia un ottimo gioco di strategia (non a caso è nella top 100 di BGG e al settimo posto nella categoria dei migliori giochi per famiglie) ma è davvero adatto per una attività didattica nelle scuole ?

In questo articolo cercherò di spiegare il motivo della mia scelta sperando di dare utili informazioni a chi, come me, ha deciso di utilizzare l’enorme potenzialità dei giochi da tavolo nello sviluppo delle competenze dei bambini.
Continua

Chiamiamola Azzardopatia

Ciao a tutti

in questi giorni si parla (purtroppo) spesso di Ludopatia, un termine che io (ed altri) amanti del mondo del gioco troviamo davvero fastidioso ed inappropriato. Un modo superficiale di descrivere un problema che è ben circoscritto e che potrebbe essere meglio connotato con il termine Azzarodpatia. Di seguito una lettera aperta firmata da tanti esperti, autori di giochi, editori, appassionati … se condividete questo pensiero fatela circolare.
Continua

euphoriabox

Euphoria su Spring 2014 di Gamers Alliance Report

La mia recensione di Euphoria è stata da poco pubblicaot su Gamers Alliance Report, probabilmente il magazine di giochi da tavolo più conosciuto e letto negli stati uniti.

Are more than 4500 backers and more than $300,000 pledged enough to say that Euphoria: Build a Better Dystopia, designed by Jamey Stegmaier and Alan Stone, a good game? I got Jamey Stegmaier’s Viticulture and I was well impressed by its core mechanics but not satisfied about balancing so I was a little worried about Euphoria. The rules seemed good and solid but, of course, you can’t really judge a meal by the recipe, you need to test it. So, after several session, can I say Euphoria is “well cooked”? In this review, I’ll try to point out the strong points and weaknesses of this game.
Continua

Kraken-Alarm-Kosmos

Laboratorio pomeridiano giochi scuola primaria

Ciao a tutti

questa settimana ho concluso per il settimo anno consecutivo i laboratori pomeridiani di giochi nella scuola primaria dei miei figli dove vado non come “esperto” di giochi ma come papà, supportato da altri genitori che come me prestano volontariato in attività varie ad integrazione di quello che è il Piano di Offerta Formativa (POF) della scuola. Un’iniziativa impegnativa ma secondo me molto bella, sia per i bimbi che per i genitori. Esperienza, purtroppo, non sempre gradita dalle scuole che spesso si trovano vincolate da leggi e norme (sopratutto quelle sulla sicurezza) che non rendono facile la concessione dei locali per queste iniziative, seppur previste dal POF.

Fortunatamente gli ostacoli burocratici negli anni non sono stati insormontabili (essenzialmente a parte qualche modulo e il doversi adeguare a giorni ed orari imposti dalla direzione) e nel complesso c’è stato un sostegno/entusiasmo sufficiente da parte dei professori e della direzione didattica da permettermi di arrivare al settima edizione.

Cerco qua di descrivere l’esperienza ad uso e consumo di altri che vogliano provare a cosa analoga nelle loro scuole …
Continua

PaoloMori

L’Arte dell’inventare giochi: interviste agli autori di giochi – #25 Paolo Mori

Ed ecco qua la 25 intervista per la serie L’Arte dell’Inventare giochi.

Stavolta sono andato a pescare l’amico ed autore Paolo Mori, in Italia famoso senz’altro per Agustus, vincitore della prima edizione de Il Gioco dell’Anno di Lucca Comics & Games e nominato anche per lo Spiel des Jahres 2013.

All’estero forse più famoso per Vasco da Gama (finalista nell’IGA e secondo al DSP) e per Libertalia.

L’intervista in inglese è pubblicata su Opinionatedgamers.com

Continua

play1

PLAY: Festival del Gioco in rapido avvicinamento

Ciao a tutti

come tutti gli anni in questa stagione la mia attività di recensore ed esperto ludico subisce un rallentamento dovuto al crescente impegno per l’organizzazione di PLAY: Festival del Gioco, di cui da anni sono il Direttore Artistico. Un evento che negli anni è cresciuto dai circa 7000 visitatori dell’edizione 2008 agli oltre 25000 dell’edizione 2013 riuscendo a voinvolgere oltre 70 realtà del territorio nazionale tra associazioni, Università, Istituzioni. Continua

fattore famiglia

Per un Natale pieno di giochi …

Il Natale ormai si avvicina ed è uno dei pochi momenti dell’anno in cui tutte le famiglie si ritrovano attorno ad un tavolo. Quale occasione migliore per giocare con i propri figli e famigliari. La tombola natalizia fa parte della tradizione Italiana ma, come ben sapete, non sono un amante dei giochi (o meglio, dei “non giochi”) in cui conta solo la fortuna. Si può stare assieme, divertirsi, ridere e passare un pomeriggio o una serata serena senza dover per forza giocare a tombola, un gioco che personalmente non credo trasmetta valori molto diversi rispetto alle “macchinette” o ai “giochi d’azzardo” contro cui tutti ci scagliamo. Ci sono tanti giochi che si possono fare, a mio parere più divertenti e che magari possono insegnare ai nostri figli qualcosa.
Continua

Novità di Essen che troverete a Lucca

Ciao a tutti, sono appena tornato da un intenso fine settimana di giochi alla Fiera del Gioco di Essen. Per i più anglofoni un report quasi giornaliero delle mie avventure ludiche assieme a Caterina su Opinionatedgamers.com.

Ciao a tutti, sono appena tornato da un intenso fine settimana di giochi alla Fiera del Gioco di Essen. Per i più anglofoni un report quasi giornaliero delle mie avventure ludiche assieme a Caterina su Opinionatedgamers.com.

Qua di seguito alcune brevi note su quello che ho visto/provato e che potrete trovare a Lucca Comics & Games nei prossimi giorni …
Continua

Augustus

Augustus vince il premio Gioco dell’Anno

Ieri la giuria del premio gioco dell’anno ha emesso il suo verdetto. Tra i cinque finalisti è stato scelto Augustus, di Paolo Mori, edito in Italia da Oliphante.

Un gioco sulle cui potenzialità nessuno aveva dei dubbi, vista anche la nomination per lo Spiel des Jahres.

Questa la motivazione della scelta della giuria
Continua

RuzzleBox

Ruzzle

Dopo il grande successo dell’app era inevitabile che qualche editore pensasse di realizzare anche una versione da tavoli di Ruzzle, diventato in poco tempo un vero e proprio fenomeno sociale. Quello che cercherò di illustrarvi in questa breve recensioni sono le caratteristiche principali di questo gioco da tavolo andando oltre al semplice paragone con l’app ma cercando di valutare e capire il valore come gioco da tavolo a se stante.

L’editore è Clementoni e il gioco è consigliato per 1-6 persone a partire dagli 8 anni.
Continua

Sheepland

App Sheepland: prime impressioni

Ecco le mie impressioni sulla nuova App di Sheepland, che ho avuto il piacere di provare (e riprovare, e riprovare, e riprovare …) in questi giorni.
Rimando alla mia recensione (in inglese) o a quella di Rotilio su La Tana dei Goblin (in Italiano) per chi per caso non conoscesse ancora questo gioco che secondo me, meritatamente, ha vinto l’anno scorso il premio come miglior gioco per famiglie e che trovo intelligente, divertente e molto strategico.

Cosa ci si aspetta da una trasposizione digitale di un gioco da tavolo ? Che offra le stesse sensazioni del gioco da tavolo sgravando i giocatori di tutte quelle operazioni di manutenzione che a volte rallentano il flusso del gioco.

Inoltre si auspica un buon livello di AI, per rendere divertenti le partite in solitario, e un sistema semplice per giocare online e/o in più persone sullo stesso dispositivo.

Vediamo se, secondo me, l’app di Sheepland ha centrato l’obbiettivo …
Continua

(English) BoardGames @ School: a first case study [BoardGameAgent]

(English) Some weeks ago Russell Haliday told me he was starting a web site,  ”The Board Game Agent”, where collect experience all around the world about using board games to help derive social or academic benefits. He decided to contribute to his site writing my experience in schools with 7-8 years old kids.

Can normal board games be successfully used in schools? Can board games be a vehicle to improve competencies and skills that standard teaching methods aren’t able to stimulate? Continua

VlaadaChvatil

Perle di Saggezza: Vlaada Chvàtil

Mi piace davvero il pubblico dei giocatori di giochi da tavolo. Le convention di giochi da tavolo hanno una atmosfera più amichevole di quelle di videogiochi e i siti e i forum di giocatori di giochi da tavolo, come boardgamegeek, sono pieni di persone colte cha amano e capiscono i giochi da tavolo; questo non è comune nei forum di amanti dei videogames.
-Vlaada Chvàtil – The Art of Design: interviews to game designers
Continua

GiocoAnno2013

Il gioco dell’anno: nomination e considerazioni

Ieri, dopo oltre due mesi di test, sono state annunciate le 5 nomination per Il Gioco dell’Anno, il nuovo premio riservato al mondo del gioco da tavolo che ha preso il posto del Best of Show. Ho seguito da vicino la genesi di questo premio perché da anni credo che sia utile al nostro mondo del gioco Italiano un premio che sia davvero un Gioco dell’Anno e possa emulare l’effetto benefico che ha avuto sul mercato e sulla cultura del gioco lo Spiel des Jahres in Germania.

Leggendo il regolamento devo dire che trovare al punto 1 “Scopo del concorso “Gioco dell’Anno” è promuovere e valorizzare il gioco come bene culturale nelle famiglie e nella società tramite la scelta di un “Gioco dell’Anno” secondo i criteri illustrati al capitolo 4.” mi ha fatto molto piacere. Credo che in Italia ci sia bisogno di un premio che possa fungere da indicazione per le famiglie, per il grande mondo dei potenziali giocatori. I veri giocatori, quelli che come me macinano decine (se non centinaia) di giochi all’anno, non hanno bisogno certo di qualcuno che gli venga a dire cosa è bello e cosa no. Ci sono i siti degli editori con i regolamenti online, le recensioni online, i video, i forum, gli eventi ludici … credo che un appassionato di giochi davvero interessato difficilmente potrà arrivare a comprare un gioco senza in realtà già sapere quasi con certezza che prodotto si troverà tra le mani. Per i giocatori ci sono poi premi come l’international Gamers Awards, i BGG Golden Awards, il DSP, contro le cui giurie (o risultati) scagliarsi. Tanto nessun premio o nessuna giuria potrà mai soddisfare il palato fine del giocatore appassionato che non è certo disposto ad ascoltar consigli da chicchessia, o che, giustamente, ha gusti particolari e diversi, spesso in contrasto con quelli di un altro appassionato.

E allora a cosa serve un premio ? Purtroppo, il grande mondo al di fuori della cerchia dorata degli appassionati e delle associazioni, è fatto di persone che non sanno neanche cosa siano Carcassonne e Coloni di Catan, figuriamoci se conoscono Terra Mystica o Bora Bora. Questo lo sto sperimentando sulla mia pelle andando nelle scuole, facendo formazione. Alla classica domanda, fatta a bambini e docenti, che giochi conoscete e/o giocate ? La risposta è nel 99% dei casi “Monopoli, Risiko, Scacchi, Dama, Il Gioco dell’Oca … qualcuno conosce Cluedo, qualcuno Trivial Pursuit, Uno .. .a già, si è vero, ci gioco sempre con mio cugino al mare … la briscola … il nonno mi sta insegnando tresette!” …

Da questo pubblico di potenziali beneficiari di un briciolo di cultura ludica non si può certo pretendere che prendano da uno scaffale, leggano le regole e giochino Puerto Rico, Twilight Struggle o Alta Tensione … o almeno, non si può pretenderlo nel breve termine. Servono giochi che possano essere da loro comprati, imparati e giocati in autonomia. Serve qualcuno che dica ai negozianti “questi giochi li puoi consigliare con sicurezza e vedrai che il tuo cliente sarà soddisfatto”. Servono indicazioni per i ludotecari, purtroppo non sempre aggiornati sulle nuove uscite, sugli acquisti da fare. E allora ben venga il primo criterio di giudizio esposto al punto 4 del regolamento del gioco dell’anno “Verrà valorizzata la capacità del gioco di diventare un portale d’ingresso nel mondo del gioco e di spingere il gioco come fenomeno nella società. A questo proposito verrà valutata anche la capacità del gioco di funzionare con il target di età e numero di giocatori indicato sulla confezione.”

Ma andiamo a vedere quali giochi la giuria ha selezionato quest’anno ….
Continua

Copertina Historicamente 2013

Historicamente: il gioco nella storia, la storia in gioco

Quest’anno sono stato invitato come relatore ad un interessante seminario di formazione sulla didattica ludica della storia che si svolgerà a Gradara sabato 5 ottobre. Il seminario è inserito all’interno dell’iniziativa Historicamente

Il mio intervento sarà su “Il gioco nella scuola come veicolo di competenze”, inserito all’interno del programma di Seminari del Sabato. Nel corse della mattinata, dopo i saluti delle autorità, ci saranno anche gli interventi di Rolando Dondarini e Beatrice Borghi dell’Università degli Studi di Bologna, di Marco Cecalupo, Insegnante e socio fondatore di Historia Ludens, di Giancarlo Ceccoli, Presidente dell’Associazione Sanmarinese Giochi Storici, di Elena Musci, TFA Bari e Dottoranda dell’Università di Foggia, di Toni Cittadino, Illustratore ed inventore di giochi e di Massimo Sinigaglia dello Studio Associato Sotto le Torri
Continua

DD-Next

D&D Next: l’ultima versione di test

Nel 1974, quasi in sordina, la Tactical Studies Rules (TSR), fondata da Gary Gygax, pubblicava Dungeon & Dragons, dando di fatto vita al gioco di ruolo, uno dei fenomeni più importanti dell’intrattenimento ludico destinato a cambiare il modo di giocare di milioni di persone.

Pensiamo, ad esempio, alla diffusione al giorno d’oggi degli MMPORG, come Wolrd of Warcraft o l’annunciato GTAV Online, che coinvolgono in un’unica partita giocatori dal tutto il mondo.

Per festeggiare i 40 anni della pubblicazione di Dungeon & Dragons la Wizards of the Coast, che da anni ne detiene i diritti, sta preparando una nuova edizione del gioco chiamata D&D Next. Per essere in grado di pubblicare un sistema di gioco all’altezza delle grandi aspettative degli amanti di questo genere ha dato vita ad un sistema di play-test a cui hanno potuto partecipare giocatori di tutto il mondo. Gli sviluppatori parlano di feedback ricevuti da oltre 160,000 tester!
Continua

Super Fantasy Box

Super Fantasy: intervista ad autore ed editore

È ormai imminente l’uscita di Super Fantasy: Assalto dei Brutti Musi, un titolo che per diversi motivi sta suscitando molto interesse e attesa nel mondo dei giocatori Italiani. In primo luogo c’è l’autore: Marco Valtriani, un nome piuttosto noto nel settore. Seppur non sono tanti i titoli finora pubblicati, Valtriani si è fatto conoscere per diverse iniziative importanti per l’editoria ludica italiana.

Una delle menti dietro il progetto Creatori di Divertimento è il responsabile della sezione italiana del forum degli autori di giochi (www.bgditalia.it) e, più di recente, del sito PlayToday (www.playtoday.it). Marco è uno degli autori italiani che più si interroga su ruolo e competenze del game designer, con contatti e collaborazioni anche a livello accademico. È quindi con grande curiosità che attendiamo il risultato del suo lavoro. Curiosità anche per quel che concerne l’editore: pareva infatti che Red Glove avesse preso una certa distanza dal mondo dei giocatori negli ultimi anni, con un catalogo più orientato ai bambini e alle famiglie, limitandosi, per il pubblico più “hardcore”, alla distribuzione dei prodotti Ares.
Continua

cartolina 12 settembre

Inventare Giochi in una Scuola che Innova

Sono aperte le iscrizioni per l’incontro-laboratorio gratuito che si svolgerà a Modena giovedì 12 settembre, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 presso la Scuola “Marconi” – Via Canaletto 110/A

Inventare giochi nella scuola che innova

Incontro-laboratorio per capire le valenze cognitive, relazionali e didattiche del gioco; per imparare come si presenta un gioco in classe ma, soprattutto, per imparare a costruire giochi per sviluppare la cooperazione, per ragionare, per imparare la storia.
Continua

Mascarade

Mascarade [visto dall'esperto]

Gioco di carte e di bluff, Mascarade incarna alla perfezione, nel bene e nel male, la sintesi della concezione di game design dell’autore, Bruno Faidutti: i giocatori non devono avere mai il pieno controllo di quello che succede; ci deve essere sempre un elemento caotico non controllabile.

Premesso questo, il gioco secondo me funziona in maniera eccellente e alla fine, partita dopo partita, i giocatori acquistano consapevolezza e padronanza, riducendo in effetti l’aspetto caotico e casuale.
Continua

SF-Warrior

Super Fantasy: una nuova stella nel Dungeon Crawling ?

Sembra proprio che il genere del Dungeon Crawler sia una miniera inesauribile per gli autori di giochi da tavolo. Da HeroQuest (che proprio nel 2014 festeggerà il venticinquesimo anniversario) a Warhammer Quest, vere pietre miliari, ai più recenti Descent, Dungeon Venture e Mice & Mistics.

La lista completa sarebbe sicuramente troppo lunga e non è negli scopi di quest’articolo. Quello che secondo me ancora manca è un titolo davvero introduttivo che possa essere giocato dai bambini pur offrendo emozioni e divertimento anche ai giocatori incallitti. LEGO era andata in questa direzione con la serie HEROICA che purtroppo è stata intererrotta e, in ogni caso, aveva regole troppo semplici ed un impatto della fortuna troppo alto per essere di reale interesse per i giocatori.

Red Glove presenta quest’anno Super Fantasy, un gioco di Marco Valtriani, che provo a colmare questo spazio tra i più complessi Dungeon Crawler e i semplici tira e muovi. L’idea è quella di un gioco che possa essere scalabile in complessità, con scenari introduttivi ma anche avventure complesse per reali giocatori. Sarà un successo ? Chi lo sa … Red Glove al momento ha lasciato trapelare davvero poco. Ecco qualcosa preso dalla pagina Facebook ufficiale.

Immaginatevi il classico dungeon crawler fantasy, con gli eroi, i mostri e una missione da compiere…
ora immaginate orde di mostri che invadono questo dungeon, a centinaia, mentre i vostri personaggi acquisiscono consapevolezza e figaggine estrema. Mescolate tutto con magie, abilità speciali, tantissime mazzate ed avrete come risultato il primo hack’n'slash da tavolo 100% Made in Italy.

Continua

x-wing box

Star Wars: X-Wing gioco di miniature [visto dall'esperto]

X-Wing è un gioco di combattimenti tra astronavi nel mondo di Guerre Stellari. Nel proprio turno di gioco ad ogni astronave viene assegnata una manovra (scelta tra quelle possibili a seconda del suo modello). Le manovre vengono poi eseguite una ad una, risolvendo anche eventuali azioni/abilità speciali. Le astronavi possono poi sparare ai nemici che si trovino nel loro arco di fuoco ed entro un determinato raggio. Il tutto si svolge non su una mappa ma su una superficie di gioco (è di fatto un gioco tridimensionale).

E’ inevitabile, nel commentare questo gioco, il paragone con Wings of War da cui eredita senz’altro molte cose, ma ancche con altri “grandi classici” come ad esempio Blue Max (di cui è in preparazione la nuova edizione).

Gioco riuscitissimo, a mio parere, anche per quel che riguarda i materiali e l’immediatezza di gioco. I dischi utilizzati per programmare la mossa sono immensamente più comodi/efficienti rispetto alle carte di Wings of War e rendono il gioco molto più scorrevole e veloce. Il fatto di non dover programmare più di un turno, ma di decidere di volta in volta la mossa da fare, forse toglie un briciolo di strategia ma si adatta perfettamente al tema: i combattimenti tra astronavi sono rapidi e necessitano di reazioni immediate.

Continua

Buon Anno Scuola

Buon anno Scuola! 2013: gioco e didattica

Anche quest’anno ho avuto il piacere di essere stato chiamato ad occuparmi di formazione alle insegnanti sul tema del gioco. Il mio intervento “Inventare giochi nella scuola che innova“, condotto assieme a Antonio Brusa e Elisa Leoni, sarà Giovedì 12 … Continua

COAL

C.O.A.L. [visto dall'esperto]

Un altra recensione per giocatori esperti in cui non mi soffermo a descrivere i dettagli del gioco ma cerco di dire cosa funziona e cosa no, cosa mi è piaciuto e cosa non mi piaciuto e per chi è adatto questo gioco con passaggi del tipo

“Una delle caratteristiche fondamentali di C.O.A.L (forse l’idea più originale) è che le carte azione possono essere giocate a faccia in su (tutti sanno quello che stai preparando) o a faccia in giù (solo tu sai cosa hai in serbo). Una carta giocata a faccia in giù non può essere più controllata finché non viene attivata, costringendo quindi il giocatore ad un esercizio di memoria. La cosa funziona ?” Continua

Tokaido

Tokaido [visto dall'esperto]

Ecco qua la prima recensione in uno stile più adatto a giocatori esperti (vedi articolo di presentazione), in cui cioè mi sono concentrato più sui commenti/analisi che sulla descrizione delle regole.

Regolamento in Italiano

Di questo gioco mi hanno colpito il sistema di turno di gioco (non certo un’idea originale, perché preso da altri titoli come ad esempio Thebe), la varietà di modi per fare punti (pur rimanendo il sistema fluido ed immediato) ed il sistema delle locande che hanno il duplice effetto di compattare i giocatori, dividendo di fatto la partita in 4 manche, e di penalizzare chi troppo si attarda sulla strada per Tokaido.

Continua

Pirati_libro1

Pirati: diario di un eroe libro 1 [TdG]

Quando si parla di libri gioco (o libro game), a tutti torna alla mente la saga di Lupo Solitario ed un genere più in voga negli anni ’80 che ai nostri giorni, soppiantato (più di altre forme di intrattenimento) dalle novità dell’era digitale.
Devo ammettere che quando ho letto della pubblicazione di “fumetti game” la cosa mi ha incuriosito ed ho accolto davvero con piacere la notizia che Cranio Creations, uno degli editori Italiani più originali ed innovativi, stava curando l’edizione Italiana.
Il gioco originale è Francese, una nazione che dal punto di vista fumettistico è senz’altro all’avanguardia.

Recensire un libro game non è facile perché parlare della trama (e di alcuni suoi particolari risvolti) toglierebbe parte del gusto ai giocatori.
Devo ammettere che sia io che i miei figli ci diamo divertiti a giocare la storia più di una volta, trovandoci ogni volta invischiati in vicende nuove o esplorando aspetti della trama differenti.

Introduzione
Pirati: diario di un eroe libro 1, racconta dell’inseguimento di un prigioniero fuggito da una nave pirata. Il lettore veste i panni di uno dei membri dell’equipaggio: quello forte, quello astuto o quello agile. Ogni personaggio è descritto da 4 caratteristiche, che servono per determinare l’esito di alcune azioni durante la partita: forza, agilità, intelligenza e carisma. La forza determina anche il numero di oggetti che il personaggio può trasportare. Ad inizio partita si sceglie quale personaggio interpretare e devo ammettere che la scelta fatta influisce sull’esito della storia (ovviamente mi sono divertito a rigiocare Pirati usando tutti i diversi personaggi).
Continua

liga_new_140

Un nuovo modo di fare recensioni ?

Accanto alle normali recensioni e agli articoli di divulgazione ludica vorrei iniziare a scrivere alcune recensioni, rivolte sopratutto ai giocatori esperti, che senza perdersi nella descrizione delle meccaniche vadano direttamente ad evidenziare i pro e i contro del gioco, cosa mi ha colpito e cosa mi ha deluso, cosa rende un gioco speciale o banale.

Mi è capitato spesso di leggere lunghe recensioni saltando in pratica la maggior parte di quanto scritto per arrivare alle conclusioni, ai commenti, al fatidico “il gioco mi è piaciuto/non mi è piaciuto” e ho scoperto che molti altri giocatori ed esperti del settore fanno lo stessa cosa.

Inizierò quindi questo nuovo modo di fare recensioni proprio da questo: il gioco mi è piaciuto o non mi è piaciuto ? Poche righe per descrivere come il gioco scorre e poi via, commenti e pareri sui vari aspetti del gioco.
Continua

(English) News from Italy: Asterion Gaming Days and much more

(English) Since BGG News is starting his usual pre-Essen rush I decided to move here for a while my News from Italy Column. I’ll try to post twice every months updates and comments on what’s happening here in Italy: events, new releases, previews, small reviews and everything I find enough enteresting also for an international audience. This first issue is mostly about Italian events. The next one will be on Essen releases.

Asterion_400BAsterion Press, one of the most active Italian companies (you can look here their impressive catalog and the planned releases) organize the first edition of the Asterion Gaming Days, a three days convention all about Asterion games.

For the Italian market it is really something new. The convention will take place in September from Friday 13 evening to Sunday 15 at the Admiral Park Hotel, near Bologna. All the gamers attending the Con will get special gifts (promo materials from Asterion).

The access to the event is free (of course you need to pay the room and food if you want to sleep/eat at the Hotel). Continua

spiel-logo

Novità dalla Fiera del Gioco di Essen

Ciao a tutti

anche quest’anno la fiera di Essen si presenta con alcune interessanti novità (al di là della consueta pletora di uscite). Innanzitutto il sito web è stato rinovato e l’url di accesso www.spiel-essen.com, è senz’altro più immediato. In home page compare un video e pare che sia finalmente effettvamente bi-lingue (video in home page e bi-lingue … che stiano prendendo spunto dal sito di PLAY ?

Ma le vere novità della fiera sono altre …
Continua

International Gamers Awards

International Gamers Awards: il compito del giurato

Oggi era l’ultimo giorno per inviare il mio voto per l’assegnazione dell’International Gamers Awards. Faccio parte della giuria ormai da tanti anni accanto a nomi davvero importanti per il mondo del gioco, cercando ogni anno di portare a termine con impegno il mio compito di giurato.

Durante le fasi preliminari (essenzialmente da Essen in poi), come del resto molto degli altri giudici, il lavoro di giurato consiste principalmente in uno scambio di impressioni/commenti sui giochi giocati, cercando di attirare l’attenzione degli altri giurati su quei titoli che ci hanno colpito in particolare. Essendo io l’unico membro Italiano mi adopero in particolare a far si che i giochi di valore prodotti in Italia non passino troppo inosservati, anche se devo dire che negli ultimi anni la considerazione, a livello internazionale, dei nostri autori ed editori è notevolmente aumentata ed è difficile che nostri prodotti davvero di qualità non vengano comunque apprezzati e notati anche da altri colleghi.
Continua

fattore famiglia

Giochi da spiaggia – seconda parte

Giocare assieme ai propri figli, non mi stancherò mai di ripeterlo, è una attività importante che vi permetterà, nel tempo, di rafforzare i vostri legami famigliari. Una attività sui cui vale la pena investire un po’ di tempo ed energia perché i giochi sono degli ottimi “socializzatori” e un buon gioco, da solo, può garantire a tutta la famiglia tante ore di divertimento senza dover vestire i panni, spesso scomodi e faticosi, dell’animatore. E’ il gioco che con le sue regole, le sue dinamiche, il suo fascino funge da catalizzatore e animatore e può essere anche un ottimo strumento, specialmente in estate, per socializzare con altre famiglie e bambini.
Continua

Spiel-des-Jahres-Logo

Spiel des Jahres

Siamo giunti al momento probabilmente più importante dell’anno per il mondo del gioco da tavolo: l’annuncio dei vincitori dello Spiel des Jahres e del Kennerspiel des Jahres, i due riconoscimenti più ambiti da autori ed editori, rispettivamente per il miglior gioco dell’anno (SDJ) e il miglior gioco dell’anno per giocatori (KeDJ). Rispetto ad altri riconoscimenti, come ad esempio l’IGA, il KeDJ ha comunque sempre, come target di riferimento primario il pubblico generalista delle famiglie e dei giocatori occasionali.

Per lo SDJ quest’anno erano in gara Augustus di Paolo Mori, edito dalla Hurricane (in italia Oliphante), Hanabi, di Antoine Bauza (Abacusspiele) e Qwixx di Steffen Benndorf (Nuremberger Spielkartenverlag).

Favorito della vigilia Augustus, dei tre probabilmente il gioco più tradizionale essendo Hanabi un collaborativo alla fin fine piuttosto cervellotico e Qwixx un gioco di dadi di un piccolo editore.

Per il KeDJ erano in concorso due titoli della Hans Im Glück, Brügge di Stefan Feld e Die Paläste von Carrara di Michael Kiesling e Le leggende di Andor di Michael Menzel (Giochi Uniti), dei tre probabilmente il titolo che più ha fatto parlare di se nel corso dell’anno.

Andiamo a vedere quali sono stati i verdetti della giuria …

Continua

radio24_logo_transparent

Il Destino

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era il Destino e ho deciso di prenderlo come spunto per parlare dei giochi dei dadi ed in generale di come i dadi entrino a far parte del gioco da tavolo moderno.

Per anni il dado è stato il simbolo della casualità, spesso visto in maniera negativa dagli autori di giochi di strategia. I primi “euro game” degli anni ’90 disegnavano l’uso del dado se non in poche e controllate circostanze. Nel corso degli anni è il dado, forse uno dei più forti simboli ludici, è stato invece rivalutato e a partire da titoli come Kingsburg o Alla Corte del Re, assistiamo alla nascita di una nuova generazione di giochi che ha prodotti titoli importanti come Alea Iacta Est, King of Tokyo e The Castle of Burgundy.
Continua

radio24_logo_transparent

Gli anni ’90

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Gli anni ’90.

E’ indubbio che per il mondo del gioco da tavolo moderno gli anni ’90 siano stati anni di fondamentale importanza sia in italia che a livello internazionale. Innanzitutto in quegli anni c’è stato il vero e proprio boom di due nuove forme di gioco che sono nate sul finire degli anni ’70 e nei primi anni degli anni ’80. Parlo del gioco di ruolo, e del gioco tridimensionale.
Continua

Pret-a-Porter

Moda e Stile

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Moda e Stile.

Questa settimana parliamo di Moda e Stile e come entrino nel mondo del gioco da tavolo. La prima cosa che ho provato a fare è stata quella di trovare dei giochi da tavolo che fossero per me significativi (nel senso di prodotti che mi sentirei di consigliare) che avessero come tema la moda e lo stile. Tutti sicuramente starete pensando a Barbie Reginetta del Ballo: un gioco di Editrice Giochi che, per fortuna, è da anni uscito dal catalogo. Rientra infatti in quella serie di titoli, prodotti per un mercato di massa, che secondo me sono stati di gran lunga superati dai prodotti del mercato attuale. Vi invito a rileggere il mio Manifesto Ludico, per avere un’idea di come la penso.

Il gioco di cui oggi vi parlo è Pret-a-Porter, un gioco del 2010 di Piotr Haraszczak e Ignacy Trzewiczek edito dalla Portal Games.
Continua

liga_new_140

Notiziario Ludico – Primo Episodio

Ciao a tutti, inizio con oggi una nuova avventura ludica. Un appuntamento settimanale con le informazioni ludiche: curiosità, notizie, novità dal mondo del gioco da tavolo. Le nuove uscite, gli appuntamenti importanti, le notizie che hanno stimolato la mia curiosità ludica. Gli eventi in corso e programmati per il fine settimana.

Ovviamente questo notiziario non ha la pretesa di essere esaustivo: parlerò delle cose che mi interessano, che mi hanno colpito, che io reputo significative, prese qua e là tra i siti di informazione ludica Italiani ed internazionali.

Ringrazio quindi Eric W. Martin per il suo BGG News, lo staff di Gioconomicon.net, quello de La Tana dei Goblin e tutti gli altri divulgatori ludici che in maniera più o meno costante ed efficace fanno circolare informazioni e notizie.

Continua

radio24_logo_transparent

La vita che avrei voluto

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era La vita che avrei voluto.

Un tema che mi tocca in maniera particolare: giocatore di rugby, pianista, ricercatore, tecnico informatico e poi ludologo … nel mio (ancor breve) percorso di vita ho avuto la fortuna di poter fare tante cose e sopratutto di compiere delle scelte. Quando parlo di giochi sono solito dire che la differenza, la vera qualità di un gioco, sia esso per bambini o per adulti, risiede nella presenza si scelte che possono cambiare in maniera evidente l’esito della partita. Agli antipodi il gioco dell’oca, la non scelta per eccellenza.

Anche nella vita aver la fortuna di poter compiere delle scelte che cambiano il nostro percorso è un privilegio, indipendentemente dal fatto che queste scelte si rivelino poi un successo o un fallimento.
Continua

fattore famiglia

Giochi da spiaggia parte prima

Ciao a tutti, finalmente (speriamo) è arrivata la bella stagione e i nostri bambini possono trascorrere gran parte dei loro pomeriggi all’aperto. I giochi da tavolo sono una preziosa risorsa non solo nei mesi invernali ma anche in estate, specialmente quando la scuola è finita e i tempi si dilatano.

Possono essere un passatempo divertente per tutta la famiglia tanto al pomeriggio quanto alla sera. A casa, al mare, in montagna … ovunque ci sia un tavolo e delle sedie è possibile immergersi nel magico mondo dei giochi da tavolo. L’estate può essere l’occasione per gli adulti di lasciarsi alle spalle i titoli dei nostri padri, giocati e rigiocati, ed imparare qualche nuovo gioco che magari può diventare per la vostra famiglia un nuovo classico. I bei giochi in commercio sono davvero tanti, basta mettere il naso fuori dai grandi centri commerciali ed avventurarsi nei negozi specializzati: sicuramente ci sarà qualche gioco adatto a voi. Quando qualcuno mi dice “a me non piace giocare” io sono solito rispondere “forse non hai ancora conosciuto il tuo gioco“… e spesso è proprio così. Come se uno dicesse che non gli piace la musica perché si è stancato di ascoltare Mozart e i Beatles o che non gli piacciono i film perché si è stancato di guardare i film di Fellini o ancora che non gli piacciono i videogames avendo giocato solo Pac-Man e Space Invaders.

Oggi voglio consigliarvi un paio di titoli leggeri adatti ad essere giocati anche in spiaggia. Come sempre sceglierò giochi che siano anche “intelligenti”, nel senso che possono stimolare nei grandi e piccini ragionamento e strategia.
Continua

Kinderspiel_des_Jahres

Miglior gioco per bambini del 2013

Ed ecco il primo verdetto per lo Spiel des Jahres 2013. Come tradizione ad aprire la strada l’annuncio del Kinderepiel, il premio dedicato ai più piccini.

In lizza per la vittoria 3 giochi di quelle che probabilmente sono tra le case editrici tedesche attualmente più significative per il mondo del gioco targato bambini: Mucca Pazza (Zoch), Der verzauberte Turm (Drei Magier Spiele), Gold am Orinoko (HABA).

Autori non certo alle prime armi quelli in corsa: Bernhard Weber (Gold am Orinoko) è noto per il suo Château Roquefort, probabilmente uno di più bei giochi da bambini di sempre; Inka e Markus Brand (Der verzauberte Turm) non credo necessitino presentazioni, autori di Village e del recentissimo La Boca. Unico nome nuovo Iris Rossbach (Mucca Pazza).
Continua

DungeonVenture

(English) Dungeon Venture [Opinionated Gamers]

The Dungeon Crawling genre is an inexhaustible vein of titles: the ideal connection between two genres, boardgames and roleplaygames. What really is missing are titles that could be both appealing for adults but also nice to introduce kids. Talisman is a milestone but has not scenarios, campaigns and it is also quite always the same … we need something more.
I was really happy when Stratelibri announced the production of Dungeon Venture, the hard-copy version of the print & play success from 0onegames. First released in Italian and now also available in English. I got the possibility to play it enough to be ready to review.

You stand before velkan the White, the world’s most powerful archmage.“Welcome, heroes” he says. “You have been chosen to defend the weak and to battle thedarkness. You now serve the forces of the Light!”

One of the players will take the role of the Evil Keeper, trying to defeat the other players using their Heroes. The Heroes must destroy the Boss and all the Monsters in the dungeon using spells, powers and equipments at their best, otherwise the Evil Keeper will win.
Continua

radio24_logo_transparent

I grandi di Italia

Se non consideriamo i personaggi dell’antica Roma, come Giulio Cesare e i vari imperatori che gli sono succeduti, il personaggio che senz’altro ha stimolato di più la fantasia degli autori di giochi è Leonardo da Vinci ed in generale la Firenze rinascimentale. Anche senza contare giochi come Medici o Medici vs Strozzi, giochi piuttosto astratti che dall’Italia rinascimentale prendono solo ispirazione per il nome, abbiamo Il Principe, uno dei capolavori di Emanuele Ornella e Macchiavelli, una versione più raffinata ed avanzata del classico Diplomacy.

Più recente e molto più calato nel tema Florenza, della Placentia Games.
Continua

radio24_logo_transparent

Piccoli e grandi segreti

Il tema della puntata è davvero stuzzicante. Il mondo del gioco da tavolo è pieno di piccoli e grandi segreti che si nascondono nelle meccaniche dei giochi, nelle loro ambientazioni e nello sviluppo dei giochi stessi. Ci sono giochi in cui parte delle informazioni sono tenute segrete dai giocatori o ai giocatori, altri che nella segretezza di alcune informazioni risiede la meccanica stessa del gioco.

E’ impossibile non citare e ricordare due grandi classici come Cluedo (titolo originale Clue, pubblicato per la prima volta nel 1949) e Scotland Yard (del 1983, vincitore in quell’anno anche dello Spiel des Jahres). Nel primo di questi due giochi, che probabilmente tutti conoscete, i giocatori devono scoprire chi ha compiuto il delitto, in che stanza e usando che oggetto. Lo stesso meccanismo, in maniera senz’altro più evoluta e a mio parere molto più godibile, è stato ripreso da vari giochi tra cui non posso non citare I Misteri dell’Abbazia, che trae spunto dalle intriganti atmosfere de Il Nome della Rosa di Umberto Eco, e Mystery Express, ambientato sul mitico Orient Express (di quest’ultimo gioco, purtroppo, non esiste la versione Italiana).
Continua

set_introduttivo

Il ritorno ai Giochi di Ruolo

Era il lontano 1988 quando, ancora sedicenne, fui catapultato nel mondo del gioco di ruolo grazie all’incontro con il Club TreEmme. L’associazione Modenese, di cui poi divenni socio, organizzava allora un torneo cittadino di Dungeons & Dragons, il primo e più famoso gioco di ruolo (che proprio l’anno prossimo compirà 40 anni). Credo che la mia passione per i giochi e in generale per il giocare si nata proprio in quegli anni. Poche esperienze di gioco sono paragonabili a quella che si crea con un gruppo ben affiatato e un buon master attorno ad un tavolo. Non per niente alcuni dei mie migliori amici sono persone con cui ho condiviso quell’esperienza.

Ho giocato ed arbitrato per anni vari sistemi tra cui Advanced Dungeon & Dragons e Warhammer Fantasy Roleplay, poi per diversi anni sono rimasto “fuori dal giro”, dedicandomi principalmente ai giochi da tavolo. Quest’anno ho ripreso a giocare ed arbitrare Pathfinder, forse il più noto attualmente tra i “figli” del Dungeons & Dragons.
Continua

radio24_logo_transparent

Made in Italy

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Made in Italy.

Stefano Gallarini, il conduttore della trasmissione, mi ha come ormai abitudine telefonato per qualche consiglio nella rubrica Giochi e Videogiochi.

Parlare dello stile e della creatività Italiana in campo ludico è un argmento che richiederebbe pagine e pagine. Sono tanti gli autori di giochi Italiani famosi all’estero e tante anche le case editrici Italiane di fama internazionale.
Continua

fattore famiglia

Visite a parchi dei divertimenti

Visto che negli ultimi anni ho avuto la fortuna di visitare diversi parchi dei divertimenti, sia in Italia che all’estero, spesso in gruppo assieme ad altre famiglie della scuola dell’infanzia di mio figlio, Fattore Famiglia, il portale con cui collaboro, ha deciso di provare a chiedermi, sotto forma di intervista, qualche consiglio.

E’ venuto fuori un simpatico “decalogo” (anzi, un “esagolo”) di buoni consigli.

Questo è il link all’articolo completo dove c’è anche il collegamento al podcast dell’intervista.
Continua

Augustus

Augustus

Devo ammettere che tutte le volte che viene annunciato un nuovo gioco di Paolo Mori la mia curiosità ludica si accende. Mori è uno degli autori Italiani più interessanti ed eclettici degli ultimi anni con uno stile di design che sa ben adattarsi al target, spaziando da giochi leggeri come Olympicards e Libertalia a prodotti complessi e sofisticati come Vasco da Gama. Personalmente ritengo che non sia ancora riuscito a creare un capolavoro ma di gioco in gioco ci sono miglioramenti. Augustus è prodotto dalla Hurricane, un editore che apprezzo molto, in grado di pubblicare giochi non banali pensati per famiglie e giocatori occasionali ma che sanno catturare l’interesse anche dei giocatori appassionati: Mr. Jack è il titolo senz’altro più famoso ed esemplificativo. Grandi aspettative quindi, da parte mia, per Augustus.

Ambientazione
I giocatori rivestono i panni di “legati augusti” impegnati nella corsa per essere nominati consoli, cercando di guadagnar prestigio agli occhi dell’imperatore e della città conquistando province e ottenendo l’appoggio di importanti senatori. Seppur il gioco abbia una meccanica abbastanza astratta, cosa usuale per i prodotti di Mori, devo ammettere che il tema si sente, grazie probabilmente alle illustrazioni delle carte.

Panoramica del gioco
Scopo del gioco è ottenere il maggior numero possibile di punti vittoria conquistando carte obbiettivo che possono essere province o senatori. Ogni giocatore ad inizio partita riceve 6 carte, di cui deve selezionarne tre, mentre altre 5 carte obbiettivo sono poste al centro del tavolo. Ogni volta che un giocatore completa un obbiettivo ne sceglie uno dei 5 disponibili e ne viene pescato uno nuovo. La partita termina quando un giocatore completa il settimo obbiettivo. Ogni obbiettivo, sia esso una provincia o un senatore, vale dei punti vittoria a cui si aggiungono i punti di eventuali ricompense ottenute nel corso della partita. Il giocatore con più punti vittoria vince. Il tutto avviene di solito in 30 minuti circa.
Continua

radio24_logo_transparent

Automobili che passione

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Automobili: che passione.

Stefano Gallarini, il conduttore della trasmissione, mi ha come ormai abitudine telefonato per qualche consiglio nella rubrica Giochi e Videogiochi e mi sono divertito a fare una piccola selezione di giochi a tema, parlando di novità ma anche di vecchie glorie.

Ecco il pdocast della puntata di Giochi e Videogiochi 12 Maggio 2013

Continua

Nomen Omen

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Omen Nomen: si parlava cioè di nomi. Dimmi come ti chiami e ti dirò perché e quindi chi sei.

Rubrica Giochi e Videogiochi del 05-05-2013

Stefano Gallarini, il conduttore della trasmissione, mi ha come ormai abitudine telefonato per qualche consiglio nella rubrica Giochi e Videogiochi. Mi sono allora divertito assieme a lui a proporre una carrellata di curiosità legate ai nomi dei giochi: il tempo limitato non mi ha permesso di toccare tutti gli argomenti che mi ero riproposto ma qua sul mio blog posso dilungarmi liberamente. Alla fine, come sempre, ho cercato di suggerire un gioco che fosse a tema. Il titolo che mi è venuto in mente è Time’s Up, party-game che fa dei nomi il suo aspetto centrale.
Continua

Perle di Saggezza: Rovatti

Il gioco appare in grado di infondere alla nostra vita uno stile diverso perché, a differenza degli altri esistenziali (lavoro, potere, amore, …) non è direzionato verso uno scopo finale e anzi si contrappone alla tensione verso il futuro che spinge e tormenta la nostra vita. È un arresto, una pausa, un’oasi nel deserto della nostra incessante inquietudine. Un trattenersi nel presente che apre gioiosamente un tempo e uno spazio speciali.

[Rovatti in Prefazione a Fink, Oasi del gioco]
Continua

alrashid1

(English) Al-Rashid [Gamers Alliance Report]

Sometimes it looks like we have reached the limit of new companies/designers and it is always great to see someone still interested in trying to make a mark in the boardgames market. Yemaia’s target is clear from their web site – “We decided to produce the games we would love to play”- and they decided to start with a deep and strategic Euro game designed by Pierluca Zizzi and Giorgio De Michele: Al Rashid.

In Al Rashid, players are transported to the Middle East in the time of the Great Caliph Harun al-Rashid as they control a family trying to win over the favor of the sovereign, getting as many Prestige Points as possible. The way to acquire all these PP is to spend time (using family members in something close to a classical worker placement mechanism) or gold coins.

The currency of the game is one of the first great ideas in Al Rashid as you don’t have coins, per se, but rather goods and the value of these goods is in their variety. One type of good gives you 1 gold coin, two different types 3 coins, three different types 6 coins, four different types 10 coins and one of EACH different type 15 coins. I find this mechanism brilliant and new. Gold coins are virtual (you can’t accumulate them but just get and spend when needed). Of course, how to get the needed goods is one of the first things to think about in a typical game.
Continua

fattore famiglia

Giochi che possono aiutare a sviluppare competenze matematiche e linguistiche

Ciao a tutti, siamo giunti al terzo appuntamento di questo ormai abituale rubrica dedicata al mondo del gioco da tavolo. Sono tante le domande di noi genitori che possono trovare una risposta divertente ed efficace sotto forma di attività ludica, in particolar modo nel gioco da tavolo.

Come ormai detto più volte il gioco è e deve essere sopratutto una attività divertente, per adulto e bambino, ma non possiamo nascondere che sono enormi le potenzialità educative e formative del gioco. Personalmente non amo i giochi esplicitamente didattici o educativi, che quasi sempre sono fatti da autori/editori più esperti in formazione che in intrattenimento e risultano meno divertenti di altri prodotti più “commerciali”. Il bambino coglie subito la differenza e l’attività ludica perde gran parte del suo valore/significato.

Al genitore che mi chiede: “come posso insegnare a … ?” preferisco allora indicare e suggerire giochi nati con lo scopo di divertire che però al tempo stesso sanno insegnare e sviluppare competenze.
Continua

Ascending Empires Box

(English) Ascending Empires [Gamers Alliance Report]

Sci-fi is one of the great gold veins where designers and publishers dig out endless games. In the last years I was impressed by many good titles. Eclipse, Race for the Galaxy, Battlestar Galactica, Earth Reborn, Claustrophobia, Galaxy Trucker, Alien Frontiers are all in the BGG top 100 joined by a new edition of Dune (renamed REX), Nexus Ops, Cosmic Encounters, the long awaited Merchant of Venus and the never ending Twilght Imperium. Finally, there are other titles of great success but with a narrower audience like High Frontier, Eminent Domain (also reviewed this issue), Space Empire 4X, Sector 41 and Ascending Empires, the game I’m going to review today.

Ascending Empires, as designed by Ian Cooper, is a particular game that combines strategic/tactical rules with dexterity – finger flicking to clarify. Of course, the master of the genre is Crockinole (ranked 34 in BGG’s top list). Pitch Car and Catacombs are racing and fantasy interpretations; Ascending Empires brings the genre into space!

Up to 4 players race in a new galaxy to colonize new worlds: building colonies, cities, and research facilities. Everything looks like a normal science fiction title except for the fact that starships travel in space by flicking. No dice, no rolls, no cards. The randomness is all in the “not so easy to predict” results of the flicking movements.
Continua

Dakota

(English) Dakota [Gamers Alliance Report]

The events of the Old West and the struggle between Cowboys and Indians is a subject of endless fascination and relevance which can be read and interpreted at various levels. The advancing white civilization conquering the prairies bringing wealth and prosperity is faced with the great Indian tradition of respect and communion with nature. There is infighting among the various Indian tribes strongly influenced by firearms and alcohol carried by “white faces”, there are internal struggles for power between the various European nations and the economic interests of wealthy investors.

We could discuss these things for hours and hours but that is off topic for a magazine that wants to talk about games. Closer to the mark is how a game like Dakota handles these topics. It is interesting that both the designer, Piero Cioni, and the publisher, NG International, are from the old Europe: Italians actually! With Dakota and Magestorm, Piero Cioni has finally found his style elegantly mixing typical aspects of “German games” and the “American style”: not easy, but who better than a designer used to tackling games as diverse as complex wargames to light “family games”. In Dakota, the designer has decided to focus on the conflict between the various Indian tribes and white factions, creating a game in which typical German mechanisms are combined with diplomacy, discussions, disputes and betrayals.
Continua

radio24_logo_transparent

Tra Passioni ed Ossessioni

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Tra Passioni ed Ossessioni, un tema che mi coinvolge in prima persona, vista la mia passione per il mondo del gioco, in particolare quello dei giochi da tavolo.

Stefano Gallarini, il conduttore della trasmissione, mi ha come ormai abitudine telefonato, stavolta per farmi delle domande sulla mia passione: quanti gioco possiedo ? Quando è iniziata ? Situazioni ed eventi di particolare interesse. E dire che io non sono neanche uno dei maggiori collezionisti al mondo e neanche in Italia. Ci sono persone a cui io non sarei degno di aprire una scatola, che hanno collezioni di giochi smisurate. Penso agli amici Dagmar e Ferdinand de Cassan del museo del gioco di Vienna o a personalità del mondo del gioco Italiano che hanno collezioni che superano i 4000 pezzi.
Continua

Last Will

(English) Last Will [Gamers Alliance Report]

I’m becoming a real fan of Czech designers.

In the beginning it was only Vlaada Chavitl with his great designs but, starting from 2007, Vladimir Suchy is also getting good releases. League of Six (Winter 2008 Gamers Alliance Report) was a nice game, Shipyard (Spring 2010 GA Report), good but not interactive enough and last year’s 20th Century was in my 2010 top ten. Last Will is probably his best design until now and, for sure, in my 2011 top 5.

The idea behind this game is quite simple: an old uncle has died and decided to leave his huge fortune to the relative best able to spend a little of this fortune fastest. Of course you are thinking about the old Go for Broke!, a 1965 Selchow & Righter success that has been reprinted many times. It is, for sure, a game of reverse economics but what I really appreciated in Last Will is how the game evolves. In the beginning, you have to buy properties, farms and houses, and spend money round after round using and maintaining them. Then, in the second part of the game, you have to start selling your properties and find a way to spend the pounds you got. This is quite different from a normal economic affair where your properties usually last for the entire game. I think this is one of the most innovative concepts in the game. But now we have to start from the beginning.
Continua

DungeonPetz

(English) Dungeon Petz [Gamers Alliance Report]

After the great success of Dungeon Lords, it would have been a real shame not to exploit the atmosphere of the dungeons and the neighboring village. It has taken two years to prepare the Dungeon Lords expansion (to be released this year in Essen) but in the meanwhile, the real protagonists of Dungeon Lords, the small Imps, get a game for their own: Dungeon Petz.

Dungeon Petz and Dungeon Lords are two really different games but you’ll feel at home when reading Dungeon Petz rules which follow designer Vlaada Chvatil’s now usual, narrative style. (Actually, the 20 pages of rules are really overmuch compared to the complexity of the game.)

Players are Imps going into business opening Pet Shops. The pets they are going to sell are not the usual pets but are young monsters, once grown, to be sold to Dungeon Lords. During the game, players will buy pets, feed and take care of them, bring them to exhibitions and, finally, sell them to interested Dungeon Lords. The game runs for 5 rounds and, in the end, the one with the most prestige points will be the winner.
Continua

Eclipse

(English) Eclipse [Gamers Alliance Report]

“A long time ago in a galaxy far, far away …”, gamers were looking for a perfect science fiction 4X game (that is, a game of “eXplore, eXpand, eXploit and eXterminate”. It was a time when Avalon Hill releases were eagerly awaited, Stellar Conquest by Metagaming was a hit for fans of the genre and Task Force Games, with Star Fire, shocked the believer (I still have all the released manuals and I’m also been a fan of the PC translation of the game). At the same time, Amarillo Design Bureau released Star Fleet Battles and fans began to design campaign rules.

But the real “big bang” for the genre was in 1997 with a game from an almost unknown designer, Christian T. Petersen, for a small new company, Fantasy Flight Games: Twilight Imperium! It was the rise of a new era. Since 199,7 every 4X game was compared to this “Giant” and it was not easy. Twilight Imperium, in the second and, above all, third edition, has all a science fiction gamer looking for a full and deep experience could want provided, of course, that the player has at least having something close to 6-7 hours of play time available and enough players to join him for that. So, as with Civilization, there was a chase for the perfect game playable in less than 3 hours. Race for the Galaxy, Galactic Emperor, The Phantom League, Ascending Empires and Space Empires: 4X have all gone in this direction, each with some degree of success. But the game that really seems to be able to approach this “ideal” of the perfect 4X game has been Eclipse, currently rising in the Olympus of BoardGameGeek’s top 10 (actually, right now, it’s 6) in something close to one year from its release. Now let’s see what Eclipse is all about.
Continua

radio24_logo_transparent

Il Potere al Femminile

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Le Donne al Potere, un tema interessante e stimolante.

Stefano Gallarini, il conduttore della trasmissione, mi ha come ormai abitudine telefonato per qualche consiglio nella rubrica Giochi e Videogiochi. Piuttosto che cercare giochi con protagonisti al femminile mi sono soffermato a riflettere in maniera molto generica su quale tipologie di giochi destano maggior interesse nel pubblico femminile e quindi ho cercato, tra questi, due titoli che fossero al tempo stesso abbastanza recenti e adatti a tutti.

Ho deciso di presentare Takenoko, un gioco di Antoine Bauza edito in Italia da Asterion Press e Mondo, un gioco di Michael Schacht edito in Italia da dV Giochi.
Continua

Season

(English) Seasons [Gamers Alliace Report]

It is unusual nowadays to read game rules and say “Wow! This is really new! I have to check to see if it really works!” But this happened to me reading the rules to Seasons. The designer, Régis Bonessée, is already known for at least two games: Himalaya, back in 2004 (which started as a print & play game called Merchants of Empire [or Marchands d'empire in the original French] and featured in the Fall 2003 issue of Gamers Alliance Report), and Fabula, 2010. These two games and Seasons have only one thing in common: very innovative game design.

Two to four players fight to be the best wizard. They will battle and conjure for three years, each year consisting of four seasons. You get as many points as the crystals you own (which are tracked on a scoring board) and points for power cards you have played into your array. Finally you lose points for power cards still in your hands and if you have used any of the four bonus “powers” available. (These special powers may be used no more than three times during the game. The four bonus powers allow you, without going into the details, to change energy types, transmute energies better, increase your invocation level by one or draw more cards. But using these powers comes with a cost. The first time you use one, you will lose 5 points, the second time 7 more, the third time an additional 8 [so it will be a -5, -12, and -20 in total in the final scoring.) The winner will be the player who has amassed the most points by the end of the third year.
Continua

Paolo_mottana

Perle di Saggezza: Paolo Mottana

Non è facile per l’educatore accettare il carattere gratuito del gioco, la sua acentricità, specialmente nel tempo in cui tutto deve essere misurato, quantificato e soprattutto valutato nel suo grado di produttività, di redditività.

Il gioco sfugge all’imperio della omnipresente legge del mercato che vorrebbe ogni frammento della nostra esistenza sottoposto alla legge della plusvarolizzazione globale

[Paolo Mottana, prefazione al libro Puer Ludens di Francesca Antonacci]
Continua

Ludologo e Fattore Famiglia

Fattore Famiglia e PLAY: Festival del Gioco

Ecco qua il reportage della presenza di Fattore Famiglia alla tavola rotonda “Gioco è ben-essere” e al venerdì di PLAY.

Il fatto che Il Festival del Gioco e la tavola rotonda abbiano attirato l’interesse di un portale dedicato alla famiglia che esplicitamente dichiara “FattoreFamiglia promuove concretamente progetti di sostegno alla genitorialita’, di supporto alla comunicazione genitori-figli, di rafforzamento e promozione delle reti territoriali per le famiglie, di promozione della conoscenza interculturale in termini di scambio e connessione con le esperienze culturali differenti.” è segno che ci stiamo muovendo nella giusta direzione.
Continua

SAZ

Diritto d’autore e Game Design

Credo sia evidente a tutti la mia passione per il mondo del gioco da tavolo e l’interesse che nutro per le relazioni tra gioco ed arte. Non a caso conduco ormai da anni una serie di interviste dal titolo “The Art of Design: interviews to game designers” sul sito americano Opinionatedgamers.com

La mia idea è che inventare giochi sia una forma di arte riconducibile ad altre attività creative quali la scrittura di libri o la regia di Film. Il gioco ha infatti in comune con i libri ed i Film il fatto che il fruitore dell’opera ha un ruolo importante che spesso condizione la stesura dell’opera stessa: nel gioco questo in maniera ancora più marcata.
Continua

fattore famiglia

Giochi da tavolo per tutta la famiglia

Eccoci al secondo appuntamento col gioco in famiglia. Abbiamo già detto, ma non mi stanco mai di ripeterlo, quanto bene possa fare a tutta la famiglia una sana e regolare attività di gioco. Ci possono essere tanti giochi e tanti modi di giocare a partire dalle cose più semplici come il gioco simbolico dei bambini e procedendo via via verso forme più strutturate di gioco e di giocare. Spesso nella nostra società il termine gioco viene purtroppo associato a pratiche che gioco non sono come il gioco d’azzardo (slot machine, lotterie) o il giocare in borsa. I nostri stessi legislatori creano confusione con campagne pubblicitarie allarmanti che dicono “il gioco fa male” o addirittura vietando “il gioco” nei locali pubblici.

Nella mia rubrica parlerò di giochi che fanno bene e non mi stancherò di dire che giocare fa bene! Parlerò prevalentemente di giochi da tavolo o di carte e cercherò di consigliarvi i titoli per me più interessanti e come giocarci al meglio.
Continua

River Dragon

Nuovi giochi nella mia ludoteca

Nonostante il week end passato fossi impegnato nella direzione artistica di PLAY: Festival del Gioco sono comunque riuscito a tornare a casa con alcune interessanti novità che sto provando in questi giorni, offerte dagli editori, che spero di riuscire a trattare in maniera più approfondita nei mesi a venire.

dV Giochi mi omaggiato di Anno Domini: avvenimenti bizzarri, l’ultimo della serie Anno Domini, la linea di party-games in cui i giocatori devono riuscire a collocare correttamente nella linea del tempo avvenimenti, personaggi, curiosità. Sfogliando le carte di Avvenimenti Bizzarri (purtroppo non sono ancora riuscito a provarlo) devo dire che gli avvenimenti sono davvero bizzarri!
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Rio Grande e Steve Jackson Games protagoniste della primavera

Nonostante il meteo non se ne sia ancora accorto ci stiamo avviando a grandi passi verso la parte centrale della primavera e quindi dell’estate. Per fortuna i giochi da tavolo ed i giochi di carte sono prodotti destagionalizzati e quindi le uscite si susseguono senza grosse differenze da una stagione all’altra. Nell’ultima settimana le protagoniste indiscusse sono state la Rio Grande e la Steve Jackson Games, due case editrici storiche di questo settore.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – I giochi che troveremo nell’uovo di Pasqua

La settimana che precede la Pasqua non è stata molto ricca di novità, probabilmente anche l’industria dei giochi da tavolo e dei giochi di carte si è presa una pausa di riflessione. Nel nostro ipotetico uovo di Pasqua, però, c’è comunque qualche sorpresa da scartare e da cominciare a giocare. Come al solito la parte del leone la fa Kickstarter ma non mancano le novità di case editrici classiche.
Continua

play

PLAY: Festival del Gioco

Ciao a tutti, in questi giorni purtroppo il mio blog non è tanto aggiornato perché sono completamente preso dall’organizzazione di PLAY: Festival del Gioco, di cui sono Direttore Artistico.

PLAY è l’evento di gioco più grande di Italia che coinvolge oltre 100 realtà provenienti da tutto il territorio con un programma di quasi 300 tra eventi e tornei. PLAY è un evento unico nel suo genere perché il gioco è l’unico protagonista e non la cenerentola che accompagna altri temi, come spesso accade in Italia.

Ci saranno i giochi da tavolo, i giochi di ruolo, i giochi tridimensionali e i giochi di carte collezionabili. Videogames, giochi dal vivo, giochi di strada, yoyo, piste elettriche, bigliardini, giochi antichi e di tavoliere. Eventi, tornei, conferenze, incontri.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Birra, treni e zombie apocalittici

Settimana interessante e ricca di novità quella che è appena trascorsa. Come ho ripetuto più volte, ormai la fonte principale di novità, per quanto riguarda il mondo dei giochi da tavolo e dei giochi di carte, è diventata Kickstarter e questa settimana non ha fatto eccezione. Ci sono giochi per tutti i gusti e per tutte le provenienze, si arriva persino al lontano Giappone che di solito non è molto presente in questo settore.
Continua

TakenokoCopertina

Takenoko [Genitori Magazine]

Alla corte imperiale giapponese, tanto tempo fa… Dopo una lunga serie di dispute, i rapporti diplomatici tra il Giappone e la Cina finalmente si riallacciarono. Al fine di celebrare degnamente questa alleanza, l’Imperatore cinese offrì in dono al suo equivalente giapponese un animale sacro, un panda gigante, come simbolo di pace.
Voi vi troverete negli scomodi panni dei cortigiani giapponesi impegnati a prendersi cura del panda coltivando un giardino di bambù.

Takenoko è un gioco strategico per 2-4 persone che mi è capitato spesso di usare nei miei corsi di formazione come classico esempio di gioco di strategia. Scopo del gioco è riuscire a completare il maggior numero possibili di obbiettivi nutrendo il panda e creando il giardino di bambù. Il gioco si svolge su una mappa formata da esagoni colorati (gialli, rosa e verdi) che viene creata man mano durante la partita. Su questa mappa-giardino si muovono il panda e il giardiniere. Nel proprio turno di gioco ogni giocatore può compiere due azioni a scelte tra cinque possibili: muovere il panda, muovere il giardiniere, piazzare un nuovo esagono terreno, prendere un canale di irrigazione o pescare una carta obbiettivo.
Continua

animali_record_scatola

Animali, Città, Dinosauri e Trasporti da Record [Genitori Magazine]

Non capita spesso in questa rubrica che mi fermi a parlare di un gioco di un editore presente anche sul mercato di massa. Spesso i titoli che seleziono si trovano solo nei circuiti o nei negozi specializzati. La serie dei giochi “da record” di Clementoni mi ha però colpito in positivo. Ci troviamo davanti a dei giochi la cui meccanica si basa sulla conoscenza, più o meno approfondita, di un certo argomento: in particolare dei dettagli. Il capostipite di questa tipologia di gioco è Trivial Pursuit ma esempi più moderni ed interessanti sono Fauna, la serie di Uppsala e Anno Domini (dV Giochi) o Time’s Up e Timeline (Asterion).

Prenderò come esempio Animali da Record, anche perché é uno di quelli forse più suggestivi per i bambini, ma come detto le regole sono le stesse anche negli altri titoli. Nella scatola ci sono 56 carte di cui 45 carte animale, 8 carte caratteristiche e 3 carte regolamento. Ogni carta animale ha sul davanti una foto con il nome dell’animali e sul retro un piccolo testo descrittivo e 4 valori: peso, velocità, lunghezza e longevità. Le carte caratteristiche, tutte diverse, sono del tipo “più veloce”, “più leggero”, più corto”, “più lungo” …
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Una settimana dedicata alla Fantasy Flight

Se chiedete ad un appassionato di giochi da tavolo e/o di giochi di carte di indicarvi la più grande casa editrice del settore di sicuro in molti risponderanno: Fantasy Flight. La casa editrice della doppia F ha un volume di uscite ed una qualità della componentistica che sono riconosciute da tutti gli appassionati. Niente di strano quindi se questa settimana tutte le uscite di un certo rilievo arrivano proprio dalla Fantasy Flight.
Continua

Genitori Magazine

Takenoko e Animali. Trasporti, Dinosauri e Città da Record su Genitori Magazine

Prosegue la mia collaborazione con Genitori Magazine dove ogni mese (circa) suggerisco due giochi da giocare con i propri figli.

Siamo ormai a meno di un mese da PLAY: Festival del Gioco e la prossima puntata di questa rubrica sarà dedicata proprio a tutte le opportunità di divertimento che il Festival propone per famiglie e bambini.
Oggi, come al solito, vi presenterò due giochi: il primo , decisamente per bambini, non è un gioco ma una linea di 4 giochi con diversa ambientazione e stesse regole; il secondo è un gioco invece adatto per tutta la famiglia che può essere giocato con i bambini/ragazzini più grandi ma anche tra adulti una volta che i bimbi sono andati a dormire.
Molti dei titoli che vi ho presentato nei mesi passati sono giochi che, a tutti gli effetti, divertono grandi e piccini: semplici ma non banali, facili da imparare ma con spesso risvolti strategici interessanti anche per i più grandi e che quindi possono essere una bella proposta per un pomeriggio o un dopocena con amici.
Continua

fattore famiglia

Giochi da tavolo per vincere la timidezza? Si può!

(Dalla rubrica Giochiamo Insieme ? di Fattore Famiglia)
Iniziamo oggi il nostro viaggio nel mondo dei giochi da tavolo; quelli che, nel linguaggio comune, sono chiamati a volte giochi di società. Giocare è una attività divertente, affascinante, costruttiva e non è, come molti pensano, una prerogativa dei bambini. Prova di questo l’incredibile numero di app e giochi online che coinvolgono principalmente adulti, spesso genitori, a volte in maniera quasi maniacale. Sembra quasi che giocare con un PC, con una consolle o con un telefonino sia “socialmente” accettabile, quasi alla moda, mentre un gioco da tavolo è “roba da bambini”.

In questa rubrica vogliamo riscoprire il valore ed il gusto, all’apparenza antico ma incredibilmente attuale, di ritrovarsi seduti attorno ad un tavolo a giocare, genitori e figli. Prima di iniziare voglio darvi un’idea dei numeri che girano attorno al gioco da tavolo d’autore, di qualità: si parla di centinaia di titoli pubblicati ogni anno. Giochi di qualità che a livello mondiale hanno venduto centinaia di miglia di copie ma che sono sconosciuti ai più perché non presenti nel mercato di massa ma solo nei negozi specializzati. Alcuni di questi giochi forse li conoscete perché sono approdati anche nel mondo digitale: Carcassonne e Coloni di Catan sopra tutti.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – A tutta GMT

Ci sono delle case editrici che riescono a distinguersi più delle altre. Alcune si legano ad un autore particolare, basta pensare a Martin Wallace tanto per fare un nome, altre ad una tipologia di giochi o di titoli, basta pensare a Caylus ed ai suoi fratelli. Tra queste case editrici spicca sicuramente la GMT che si è specializzata in wargame ed in giochi da tavolo particolarmente impegnativi.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Supereroi vs. Dinosauri

Uno dei detti più usati in Italia è sicuramente “Meglio pochi ma buoni”. Un detto che descrive alla perfezione l’elenco delle novità sui giochi da tavolo e sui giochi di carte degli ultimi sette giorni. In alcuni periodi dell’anno sembra che l’unica fucina di notizie e novità sia Kickstarter che non conosce soste. Per fortuna i giochi in uscita sono, potenzialmente, di ottima qualità.
Continua

fattore famiglia

Giochiamo Insieme su Fattore Famiglia

Inizio una nuova avventura ludica curando una rubrica dal titolo Giochiamo Insieme! per il portale Fattore Famiglia. Ecco la presentazione della rubrica:

Giochiamo insieme! è la nuova rubrica di FattoreFamiglia dedicata al gioco da tavola da fare in famiglia. Ci faremo consigliare dal nostro consulente ludico Andrea Ligabue giochi da proporre in famiglia e da sperimentare con i nostri figli per divertirci, stare insieme e imparare tante abilità che ci saranno utili anche nella vita reale: attenzione, strategia, tattica, rispetto delle regole, costruzione di un linguaggio comune e tante altre ancora che scopriremo nella rubrica.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – La settimana delle espansioni

Del fenomeno delle espansioni, per quanto riguarda i giochi da tavolo ed i giochi di carte, abbiamo parlato più volte e per questo nessuno resta sorpreso se tutte le uscite della settimana sono espansioni di giochi già esistenti sul mercato. Chiaramente in questi casi a farla da padrone sono i giochi di carte che meglio si prestano a questo genere di operazione. Non mancano, però, le espansioni di giochi da tavolo.
Continua

Rumble_in_the_house

Rumble in the House [Gioconomicon.net]

Se mi trovassi in una qualsiasi altra delle mie rubriche ludiche avrei molte remore a consigliare questi due giochi perché sono prodotti molto di nicchia, in lingua inglese e non presenti nel mercato Italiano. Ma visto che tra i lettori di Gioconomicon si annidano gli appassionati più sfegatati, quelli che si fanno centinaia di km per andare alla fiera di Essen e accaparrarsi l’edizione limitata delle ultime novità, non mi preoccupo e procedo per la mia strada.
Oggi vi voglio parlare di Rumble in the House e del suo gemello Rumble in the Dungeon, editi entrambi dalla Flatlined Games. Sono due giochi per 3-6 giocatori; sulla scatola c’è scritto a partire dagli 8 anni ma possono essere secondo me giocati tranquillamente (anzi, danno il meglio di se) con bambini di 5-6 anni. Il primo, Rumble in the Dungeon, è stato pubblicato nel 2011 e il secondo nel 2012.
Continua

radio24_logo_transparent

Il Bello del Brutto

Giochi esaminati: Micro Monsters, King of Tokyo

Nell’episodio di domenica 3 Febbraio de “Il riposo del Guerriero“, Stefano Gallarini mi ha invitato a dare qualche consiglio ludico su giochi. Il tema della trasmissione era il Bello del Brutto.

Ho deciso allora di presentare due giochi secondo me molto divertenti e belli che hanno come protagonisti dei mostri. Continua

fattore famiglia

Intervista su Fattorefamiglia

La settimana scorsa sono stato intervistato da Valentina e Francesca, le simpatiche conduttrici di La Famiglia che Vorrei.
L’intervista verteva sul tema del gioco in famiglia ed é stata davvero una bella occasione per parlare di giochi dal punto di vista di un genitore.
Qualche consiglio per chi i giochi da tavolo li conosce poco o per chi non è abituato a giocarci con i propri figli e qualche digressione sulle potenzialità del gioco come strumento educativo.
Continua

radio24_logo_transparent

Gioco e memoria

Giochi esaminati: Zicke Zacke Spenna il Pollo, Sherlock, Bonbons, Shadow Over Chamelot Gioco di Carte

Nell’episodio di domenica 27 de “Il riposo del Guerriero“, Stefano Gallarini mi ha invitato a dare qualche consiglio ludico su giochi che hanno a che fare con la memoria. Ovviamente mi sono concentrato sui giochi da bambini perché la maggior parte dei giochi di memoria interessano loro, con qualche rara eccezione.

Rispetto a quelli suggeriti in trasmissione qualche consiglio in più che mi possono concedere grazie al fatto che in questo mio blog posso occupare tutto lo spazio che voglio.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Tante nuove uscite ed un rinvio

Notizie dal Mondo Ludico, di solito, è una rubrica dedicata alle nuove uscite di giochi da tavolo e giochi di carte. Questa volta, però, c’è anche una brutta notizia relativa al rinvio di un gioco da tavolo molto atteso. Per fortuna per un gioco che si allontana dagli scaffali ne possiamo trovare molti altri che ormai sono in dirittura di arrivo. E’ probabile che l’imminente fiera di Norimberga possa portare molte novità nel breve e nel lungo periodo.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Summoner Wars e Innovation, pronte nuove espansioni

entre il mondo intero pensa a quale sarà il nuovo segnalino del Monopoli e quale sarà quello che gli lascerà il posto finendo in pensione anticipata, continuano le uscite di nuovi giochi ed espansioni. Sono ben tre i grandi brand che stanno per sfornare delle nuove espansioni se non addirittura delle nuove edizioni. A contorno del tutto c’è l’elenco delle uscite della Gamewright, quelli di Forbidden Desert, per il 2013
Continua

LegendsBox

Legend: History of 1000 miglia [Prima Impressione]

Da un autore emergente (Carlo Amaddeo) e da una nuova casa editrice (WBS Games) è stato pubblicato nel 2012 in occasione delle fiera del gioco di Essen questo interessante prodotto tutto made in italy, uno dei rari esempi di giochi di accurata simulazione sportiva. E’ da notare che l’autore/editore, in un periodo in cui la maggior parte delle case editrici tende a produrre in Cina, ha deciso di realizzare il gioco interamente in Italia. Una scelta interessante e coraggiosa.In Legends i giocatori ripercorrono le epiche vicende della 1000 miglia, negli anni dal 1927 al 1933 (ma sono già previste espansioni per coprire l’intera storia della gara) gestendo al meglio la loro vettura nelle diverse parti del percorso.

Legends è, a differenza di altri giochi di corse, un gioco in cui è determinante l’aspetto di gestione della vettura e offre il meglio di sé giocando l’intera 1000 miglia (ovvero 15 tappe).
Continua

TerraEvolution

Terra Evolution [TdG]

Introduzione
Da autori sconosciuti e da una piccola casa editrice Finlandese, prima che la Finlandia destasse scalpore con la pubblicazione di Eclispe, nel 2011 è stato pubblicato Terra Evolution. Il gioco ha una meccanica di deck-building (costruzione del mazzo), nata chiaramente sull’onda dell’entusiasmo generato da Dominion e un tema sempre molto di successo: l’evoluzione. Nel grande mucchio dei giochi di questo tipo Terra Evolution spicca per semplicità e scorrevolezza ma non certo per profondità strategica.

Ambientazione
I giocatori sono creatori impegnati a popolare i continenti del loro pianeta con le diverse specie animali e, al tempo stesso, rallentare l’evoluzione dei pianeti avversari utilizzando catastrofi e cataclismi.
Continua

VivaTopoScatola

Viva Topo [Genitori Magazine]

Materiali davvero fantastici per questo gioco dal classico tema della caccia al topo. I giocatori devono cercare di raccogliere, con i loro topolini, il maggior numero possibile di fette di formaggio facendo attenzione al gatto! All fine vincerà chi ha raccolto più formaggio.

Ogni giocatore muove i suoi topi su un percorso che parte dalla “tana” e porta alla cucina; lungo il percorso 4 possibili rifugi pieni di formaggio ma la fetta più grossa è solo per chi raggiunge la fine. Sul percorso corre però anche un Gatto che mangerà tutti i topo che riesce a raggiungere.
Continua

TerraMystica

Terra Mystica [Prima Impressione]

In un universo fantasy quasi classico 14 razze si affrontano per il controllo del continente, cercando di trasformare il territorio secondo le loro esigenze. Nel corso della partita le diverse razze costruiranno insediamenti, centri di scambio, templi, fortezze e santuari per dari vita alle città ed ottenere prestigio. Al tempo stesso dovranno prodigarsi nel culto delle divinità dell’aria, della terra, dell’acqua e del fuoco. A fine partita i popoli con il territorio connesso di dimensione maggiore e che meglio si sono comportati nei quattro culti riceveranno ulteriore prestigio.

Il gioco, fortemente tematico, ha una meccanica in perfetto stile tedesco che per certi versi ricorda quella di Eclipse. I giocatori man mano posizionando i loro edifici in mappa andranno ad incrementare le loro entrate. Oltre ai soldi i giocatori otterranno lavoratori e potere che sono fondamentali per la vittoria finale. Il turno di gioco è, cosa ormai diffusa, una serie di round in cui ogni giocatore può eseguire un’azione: ne consegue una buona dinamicità e pochi tempi di attesa. Ogni razza ha un territorio preferito (diverso da razza a razza). Per costruire edifici i giocatori devono trasformare il territorio ma al tempo stesso stare vicino agli altri giocatori è l’unico modo per ottenere punti potere, fondamentali per eseguire tutta una serie di azioni.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Le prime news del 2013

Di solito l’inizio del nuovo anno è un periodo di grandi promesse e programmi per i 365 giorni a venire. Nel mondo dei giochi da tavolo e dei giochi di carte, invece, è un periodo di stanca. Le notizie sono poche e frammentarie. Molte case editrici si preparano alla fiera di Norimberga e le altre dopo l’abbuffata autunnale-natalizia hanno comprensibilmente rallentato i ritmi. Qualcosa da dire ovviamente c’è, ed in particolare ci vengono in aiuto la Fantasy Flight e Kickstarter.
Continua

liga2

Un anno di giochi e gioco

Ciao a tutti eccoci alla fine del 2012 che, a quanto pare, non è stato l’ultimo anno del pianeta Terra. Mi concedo quindi il lusso di un piccolo resoconto ludico delle mie fatiche del 2012 con qualche slancio verso il 2013.

La mia collezione di giochi è aumentata in maniera considerevole grazie ad acquisti oculati di vecchi titoli, omaggi di editori e la compulsiva caccia a tutto quello che è nuovo e pare interessante. Sono sicuro che la lista non è aggiornata ma tra giochi ed espansioni, a quanto dice il mio profilo BGG, ho superato nel 2012 la soglia dei 1500.

Ho giocato con costanza in associazione ed in famiglia, con Serena ed i bambini. Francesco si è finalmente lanciato con vigore nel mondo del gioco da tavolo e con lui ho iniziato una sfortunata (per me) tradizione di partite a Memoir’44, Dust Tactics ed HEROICA. Caterina mi ha accompagnato tutto l’anno accogliendo con entusiasmo le mie proposte ludiche (tranne quelle a tema fantascientifico) e mi ha accompagnato anche quest’anno alla fiera del gioco di Essen. Potete leggere le nostre peripezie su Opinionatedgamers.com.

Negli ultimi scampoli del 2012 ho anche ripreso a giocare ai giochi di ruolo.
Continua

Il Vecchio

Il Vecchio [Prima Impressione]

Nella Firenze del XV secolo di Cosimo de Medici, detto “Il Vecchio”, i giocatori rappresentano famiglie fiorentine emergenti intente a guadagnare fama e potere per essere pronte nel momento in cui il potere dei Medici svanirà. Per farlo devono guadagnare potere a Firenze, ottenendo cariche nobiliari o posizioni nel consigli cittadino, e nelle tre importanti province vicine: Milano, Venezia e il Vaticano.

I giocatori muovono i loro ambasciatori sulla mappa di gioco cercando di guadagnare soldi e seguaci (cavalieri, sicari ed abbati) per ottenere il controllo delle province o manoscritti per aumentare il prestigio a Firenze.
Continua

detoffoli

Non è il Poker: si combatta il vero gioco d’azzardo

Ciao a tutti. Quando dopo anni di militanza come giocatore, dimostratore, organizzatore di eventi amatoriali, genitore, ho iniziato a percorrere la strada del Ludologo, ovvero cercare di fare della mia passione una professione, ho scoperto che altri, con diverse declinazioni, avevano in anni passati compiuto una scelta simile. Mi sono reso conto che a una persona, più che ad altre, ho spesso guardato con l’occhio curioso ed ammirato che il novizio riserva per il maestro. Giocatore come me, autore di giochi, scrittore, uomo di grande cultura ludica, Dario de Toffoli è a mio parere una delle persone più colte ed interessanti del nostro settore.

Pur non condividendo con lui l’interesse e la passione per il Poker, ho sempre letto con ammirazione i suoi libri sull’argomento e seguo, con puntualità, la sua rubrica/blog di giochi su Il Fatto Quotidiano.

Cosa inusuale per me, e per questo mio blog, voglio dedicare questo puntata di “Di giochi e di vita” ad una riflessione sul Poker, riportando l’incipit del suo articolo e il link per proseguire la lettura. Mi piace sopratutto il suo richiamo ad affrontare l’argomento del gioco d’azzardo in maniera non superficiale, al di là del fatto che questo gioco possa piacere o meno, cosa che ribadisce anche nell’introduzione al suo ultimo libro, Superpoker, edito da Sperling & Kupfer.

A me non piace il poker, non lo gioco e non credo che lo giocherò in futuro, però credo sia utile ed interessante leggere cosa Dario dice in proposito, come era ed è giusto indignarsi contro chi si scaglia contro i giochi di ruolo o in generale chi, con superficialità, cerca di risolvere problemi anche gravi con delle inappropriate cacce alle streghe ….

A voi i commenti …
Continua

ludologo_icona_cyan_200

Pensieri Ludici: Buon Natale e …

Buon Natale a tutti. In queste geiornate di vacanze e giochi mi è capitato spesso di parlare con amici e conoscenti di giochi e di passioni e più volte mi sono imbattutto nella frase “A me non piacciono i giochi di società“. Posizione rispettabile che, ovviamente, non condivido.

Poi però ci ho pensato su e mi sono detto: non capita quasi mai di sentire uno che dice “non mi piacciono i film” o “non piace la musica” o “non mi piace leggere” solo perchè ha visto/ascoltato/letto 2-3 libri che non gli sono piaciuti.
Continua

Ludologo Giornale

A che gioco giochiamo compie 5 anni!

Ciao a tutti, è con malcelato orgoglio che posso dirvi che il 26 Gennaio 2013 la mia rubrica di giochi “A che gioco giochiamo ?” su La Gazzetta di Modena compirà ben 5 anni. Un viaggio editoriale lungo e davvero singolare in Italia dove le rubriche che parlano di giochi da tavolo (ed in generale di giochi) non sono tante.

Nel tempo purtroppo la rubrica si è sempre più spostata verso un qualcosa del tipo Agenda degli appuntamenti ludici pur permettendomi, di tanto in tanto, di spaziare e divagare dispensando pillole di cultura ludica.

Voglio riportare qua lo storico articolo apparso il 26 Gennaio 2008 con la speranza di avere occasione di festeggiare in maniera adeguata la cosa e di continuare questa collaborazione.
Continua

ILSA19

ILSA #19 – Speciale Essen 2012

Ciao a tutti, tra le numerose collaborazioni in ambito ludico una mi sta particolarmente a cuore, quella con la rivista ILSA: Informazione ludica a scatola aperta. Mi sta a cuore perché è una rivista fatta dai giocatori per i giocatori con una redazione composta da giocatori esperti che parlano senza remore dei giochi che gli sono piaciuti o che li hanno delusi. Non ha legami ed interessi commerciali ma nasce dalla voglia di condividere una passione, il gusto di scrivere e di parlare di giochi, la soddisfazione di sapere che dall’altra parte c’è qualcuno interessato.

Faccio parte della redazione fin dalla nascita della rivista all’inizio guidata da Fabio Cambiaghi e ora da Mauro di Marco.

Questo numero, il numero speciale post Essen, è un po’ anomalo perché prevalentemente formato da prime impressioni e non da recensioni basate su una conoscenza approfondita dei giochi anche se, devo ammettere, vista l’esperienza ludica dei membri della redazione, sono comunque impressioni “importanti”. Insomma, una lettura secondo me molto interessante se volete avere un quadro di 70 tra le novità uscite ad Essen 2012.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Ultimi arrivi del 2012, prime novità del 2013

Chi vuole ancora regalare, per Natale, un gioco da tavolo o un gioco di carte deve darsi una mossa. I maggiori store italiani, almeno quelli online, non garantiscono la consegna in tempo per l’apertura dei pacchi se l’ordine viene inoltrato dopo il 19 dicembre. Le ultime novità dal mondo ludico, però, guardano già oltre il Natale e si occupa dell’ultima settimana del 2012 o dei primi giorni del 2013. C’è un bel po’ di carne al fuoco ed anche qualche buona notizia per le case editrici italiane.
Continua

jamaica

Jamaica [Genitori Magazine]

Fino ad un massimo di 6 pirati si sfidano con i loro vascelli in una gara intorno all’isola. Durante il percorso i giocatori dovranno accumulare cibo e monete che serviranno loro per entrare in certe caselle; potranno caricare nelle stive palle di cannone, per affrontare gli avversari e tesori.

Ogni giocatore ha un mazzo di 11 carte di cui ogni turno ne ha in mano solo 3.
Continua

JamaicaMateriali1-300x225

Viva Topo e Jamaica su Genitori Magazine

Prosegue il nostro viaggio nel fantastico mondo dei giochi da tavolo. In una società in cui imperversa il gioco d’azzardo, consolle e smartphone catturano sempre di più l’attenzione dei grandi e dei piccoli, può sembrare anacronistico parlare di giochi da tavolo.

Sono però dell’avviso che investire come genitori del tempo per giocare con i nostri figli e familiari a qualcosa dal sapore diverso, seduti intorno allo stesso tavolo, sia una grande risorsa e un’abitudine sana. Per fortuna i dati di mercato parlano di una crescita del gioco da tavolo o quanto meno non di crisi.

Si sta poi avvicinando il Natale e forse ci sarà qualche occasione in più per poter trascorrere del tempo di qualità in famiglia con i propri bambini.
Continua

ludologo_icona_cyan_200

Il Ludologo a Il riposo del Guerriero

Domani mattina sono stato invitato a parlare di giochi nella trasmissione “Il Riposo del Guerriero” di Radio 24, condotta da Stefano Gallarini.

E’ secondo me una cosa bella e significativa constatare che anche i media tradizionali, ed una radio importante come Radio 24, iniziano a dedicare in maniera costante e strutturata spazio ai giochi da tavolo (e non solo ai videogames, che da anni tengono banco). Il gioco da tavolo è veicolo non solo di divertimento ma anche di competenze: uno strumento di socializzazione, un passatempo sano e ha delle potenzialità educative straordinarie.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Espansioni ed aggiunte

Mancano due settimane al Natale ed è quasi tempo di consegnare la famosa letterina al signore con la barba. Presumo che tutti noi abbiamo inserito almeno uno o due giochi da tavolo nella famosa lista, magari c’è anche chi non ha resistito ed ha già ricevuto tutti o una parte dei regali promessi. Le Notizie dal Mondo Ludico che sono in arrivo, però, potrebbero spingervi ad allungare un pochino la lista dei desideri.
Continua

Keyflower

Keyflower: prima impressione

Gioco di aste e piazzamento lavoratori con una meccanica nuova e ben riuscita. I lavoratori sono utilizzati anche per le aste (sono a tutti gli effetti la “moneta” di questa gioco). Ogni giocatore parte con una tessera villaggio casa e man mano nel corso della partita ingrandirà il suo villaggio con le tessere vinte nelle aste. Ogni tessera villaggio permette di eseguire una particolare azione e può dare punti vittoria a fine partita.

I lavoratori utilzzati per le aste o sulle tessere villaggio non proprie a fine turno sono persi mentre tutti i lavoratori presenti su tessere del proprio villaggio vengono recuperati per il turno successivo.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Rio Grande sugli scudi, arriva Batman

Siamo entrati nell’ultimo mese dell’anno ed è prevedibile che le case editrici tirino fuori qualche potenziale blockbuster per cercare di aumentare il più possibile le vendite natalizie. La Rio Grande è una delle case editrici storiche del mondo dei giochi da tavolo ed ha approntato un lineup di tutto rispetto per il mese di dicembre. Non è l’unica. La Cryptozoic ha deciso di lanciarsi su un personaggio di sicuro richiamo, mentre la Days of Wonder ha deciso di fare un regalo ai propri fan.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico: Carte ed anelli

Reduce da una bella esperienza come quella di Ludica ed in attesa delle novità relative alle festività natalizie prendo atto di come questa settimana, nel mondo dei giochi da tavolo, sia stata caratterizzata da carte ed anelli. Sono questi due, infatti, gli elementi in comune ad alcune delle uscite più significative degli ultimi sette giorni. A completare il programma ci sono uno dei giochi a crescita più alta tra quelli in cerca di finanziamenti su Kickstarter e l’arrivo nei negozi di uno dei blockbuster usciti da Essen.
Continua

NetGarage

Corso New G@ame – partendo da zero

Tutti gli anni il comune di Modena organizza numerose attività che hanno il gioco come tema. Negli anni passati, in collaborazione con il Club TreEmme, sono stati organizzati corsi di formazione per dimostratori di giochi e corsi di creazione di avventure per giochi di ruolo.

Quest’anno, in collaborazione con il Gabriele Ferri, già protagonista di tanti eventi ludici nelle passate edizioni di PLAY: Festival del Gioco, presentano un interessante corso di progettazione di un videogioco per tablet o PC.

Corso “New G@me – Partendo da zero”
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Le ultime da Kickstarter

Pensavo fosse un’eventualità piuttosto rara o comunque circoscrivibile al periodo estivo ed invece può succedere anche a poco più di un mese dalle festività natalizie. Questa settimana non ci sono giochi in uscita o comunque non c’è niente di rilevante. Questo vuol dire che il mondo dei giochi da tavolo e dei giochi di carte è fermo? Nemmeno per sogno. Basta dare uno sguardo a Kickstarter per capire che tra qualche mese ci sarà pane per i nostri denti ludici. I progetti in cerca di finanziamento su Kickstarter sono molteplici, mi è caduto l’occhio su quattro di questi. Il primo è un’espansione di un gioco di miniature che ha avuto un discreto successo, Blackwater Gulch: Gangfights in the Old West, su Kickstarter è possibile trovare la prima espansione, Blackwater Gulch: Rebels & Reinforcements. Questa espansione prevede una serie di nuove gang e la possibilità di acquistare anche il materiale per costruire la nostra piccola città del west in cui ambientare le sfide all’ultimo grammo di piombo caldo che sono il clou di Blackwater Gulch. Le meccaniche di gioco sono quelle tipiche dei giochi di miniature con dadi e centimetro, ovviamente ci sono delle particolarità che potete tranquillamente approfondire sulla pagina di Kickstarter.
Continua

Genitori Magazine

Sheepland & Uppasala Città del Mondo

Dopo tanti mesi di lontananza dalle pagine di Genitori Magazine ritorno, spero con regolarità, alla mia rubrica di consigli e pillole ludiche. Nel frattempo sono accadute davvero tante cose nel mondo del gioco da tavolo. Sono stati assegnati i premi e i riconoscimenti più significativi e si sono svolti eventi importanti quali la Fiera del Gioco di Essen o Lucca Comics & Games in cui sono stati presentati al pubblico centinaia di nuovi giochi.
Non mancano dunque gli argomenti per popolare questa rubrica: caso mai, per me, sarà difficile scegliere quali giochi proporvi tra i tanti che conosco e che reputo interessanti.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Fantasy Flight e supereroi

Ci stiamo ancora riprendendo dalle fatiche di Essen, il Liga padrone di casa, e di Lucca Games, io che vi sto scrivendo, che già è stato lanciato il rush finale per arrivare alle festività natalizie con un catalogo bello pieno di novità. In prima fila ci sono gli americani della Fantasy Flight che potranno non piacere ma su certe cose non temono confronti. La capacità di programmare le uscite e riservare i titoli clou per i momenti caldi dell’anno sono tra le peculiarità della casa editrice con la doppia F. Le novità, per fortuna, non sono legate soltanto alle uscite della Fantasy Flight. La Upper Deck ha annunciato un il gioco di carte dei supereroi della Marvel. Il titolo del gioco è Legendary e potremo cimentarci con l’Uomo Ragno, Iron Man e Wolverine dalla parte dei buoni, mentre il gioco ci opporrà grandi villain come Magneto e Loki. Il gioco conterrà 560 carte e potrà far divertire da 1 a 5 giocatori contemporaneamente. Il livello dei disegni e dei materiali, e come potrebbe essere altrimenti, sarà di primissima qualità. Sulle meccaniche di gioco non si sa ancora molto, anche se è probabile che il deck building sia incluso tra queste.
Continua

bgg_cornerlogo

BGG News: news from Italy

It is now online a new article for the “News from Italy” series on BGG.

Here the final part of the article with a few “two cent” remarks about the titles on this list and the Italian market in general:

• Simone Luciani had three different games released in 2012 from three different publishers: Sheepland, Tzolk’in: The Mayan Calendar and Urbania, with Daniele Tascini being co-author of the first two titles. He also took first and second place in the 2012 Archimede Prize for best unpublished games. Perhaps we’re looking at the rise of a new star?
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Il fenomeno Kickstarter

Gli appassionati dei giochi da tavolo e dei giochi di carte conoscono molto bene Kickstarter la piattaforma che da qualche anno a questa parte ha finanziato tanti giochi di successo. Nella settimana appena trascorsa, durante la quale ho bivaccato nel padiglione games della Fiera di Lucca, le notizie di uscite dalle case editrici tradizionali sono state nulle e quindi è giunto il momento di dare uno sguardo alle uscite di Kickstarter. Sentinels of the Multiverse è un gioco di carte sul mondo dei supereroi, non si tratta nè di Marvel nè di DC, che ha avuto un successo clamoroso ed è arrivato alla terza espansione. Tutte le uscite di Sentinels of the Multiverse sono passate da Kickstarter. La terza espansione è Shattered Timelines e comprende nuovi eroi, nuovi super cattivi e altre strutture. Il progetto base, però, ha già superato di molto le previsioni degli autori e quindi l’espansione ha già incluso ulteriori aggiunte. Visto il ritmo degli acquisti è facile immaginare che verranno fatte anche altre aggiunte, se siete appassionati di giochi di carte o avete già acquistato Sentinels of the Multiverse date uno sguardo alla pagina di Kickstarter di Shattered Timelines.
Continua

LEGO

Pensieri Ludici: mappa luoghi ludici LEGO Games

In questi giorni sto riguardando alcuni aspetti della mia collaborazione con LEGO degli ultimi due anni: una delle cose secondo me migliori è stata quella di creare un rapporto tra LEGO e le associazioni ludiche del territorio. Ho sempre ritenuto importante e fondamentale il ruolo delle associazioni nello sviluppo della cultura ludica e della conoscenza dei giochi da tavolo e mi ha fatto davvero piacere constatare che una azienda grande ed importante come LEGO abbia capito questo e ci abbia investito.

I giochi da tavolo, anche quelli più semplici, sono un prodotto che va spiegato al pubblico e fatto conoscere e le associazioni, le ludoteche, gli appassionati sono certamente un tassello fondamentale che si deve affiancare agli altri veicoli promozionali e a gli eventi nei negozi per permettere ai giochi da tavolo davvero di decollare. Spero che nel tempo altre ditte del nostro settore capiscano che la collaborazione attiva, continua, con le associazioni di giocatori è un investimento.
Continua

Cate

Pensieri Ludici: eccesso di cultura ludica

A volte troppa cultura ludica fa male ? Spesso me lo chiedo quando penso ai miei figli che magari conoscono Le Havre, Zolloretto o Rumble in the Dungeon ma non hanno mai giocato a Risiko o non conoscono la briscola e la scopa.

Quando parlano di giochi con gli altri bambini vivono la strana sensazione di saperne molto di più ma di sentirsi, allo stesso tempo, ignoranti. Forse una “ripasso dei classici” sarebbe opportuno ma sinceramente di sedermi a giocare a Monopoli, Trivial Pursuit o Ramino non mi stimola come leggere e provare Robinson Crosue, Al Rashid o una delle altre novità di Essen.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Novità da Asmodee e Cryptozoic

. Mentre per noi italiani è l’immediata vigilia di Lucca Games per il resto del mondo si sta per avviare la lunga rincorsa al Natale 2012. Sono prevedibili, quindi, un paio di settimane di bonaccia prima di una bella bufera di nuove uscite in vista delle festività. Questa settimana a farla da padrone sono le uscite di Asmodee e Cryptozoic più qualche altra novità sparsa. Il blockbuster della Asmodee è sicuramente Archipelago un gioco che ha suscitato molte discussioni sia ad Essen che tra gli appassionati italiani. Si va dall’entusiasmo senza freni alla delusione assoluta. Di sicuro Christophe Boelinger non lascia mai indifferenti con le sue creazioni. La seconda uscita è River Dragons, un gioco da tavolo basato sulla scelta simultanea delle azioni e su una serie di meccaniche che lo portano più verso il party game o il filler. Si tratta di una nuova edizione con un nuovo board fronte retro.
Continua

Father in the Messe: Top 10

(English) Here we are with our last report of the Father in the Messe series. We really hope you liked mine and Caterina report of this convention. If you are a father gamer I really suggest you to think about attending a Convention together with your sons. Maybe it could be Vienna Spielefest or PLAY: The Games Festival (in this case you, for sure, will meet me and Caterina!).

Of course me and Caterina play games all the year and I hope to be able to post some more reports and reviews of the games (bought or received from publishers) we played: here, if something of interest for all or somewhere else (maybe on my blog or BGG) if something already seen here.

It is now time of lists, results, GeekBuzz, Fairyplay … so here our top 10 (actually my top 10 and Caterina top 7 … asking why she says “this are the games I would like in my top 10″ and I wasn’t able to change her decision, not asserting that, usually, a top 10 is made of 10 games … anyway in the end I added the 3 games she ranked higher during the Messe … but only the first 7 are really in Caterina’s top 10! Crazy!).

Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Le uscite post Essen

Il periodo tra la Fiera di Essen e Lucca Games, almeno per noi italiani, è il più frenetico dell’anno perchè si passa dall’evento numero uno in Europa e forse al mondo e l’evento più famoso del nostro paese. C’è come sempre la speranza di trovare quanti più titoli possibili che fanno il salto dalla kermesse tedesca a quella toscana. Tante di queste speranze andranno inevitabilmente deluse per i classici problemi che affliggono Lucca almeno per quanto riguarda i giochi da tavolo. Nel resto del mondo, però, le uscite post Essen cominciano a fare loro comparsa e si intersecano con le uscite e gli annunci che lanciano la lunga corsa verso le festività natalizie. In particolare Fantasy Flight, Valley Games, Bezier Games e Minion Games non hanno perso tempo ed hanno già annunciato le uscite per il mese di novembre.

La Fantasy Flight in particolare ha annunciato l’uscita, per il mese di novembre, di una serie di titoli molto attesi oltre a “Le Leggende di Andor” che qui in Europa ed in Italia abbiamo già visto e giocato. Si tratta di Descent: Lair of the Wyrm. E’ un’espansione della seconda edizione di Descent che aggiunge al nuovo gioco base dei personaggi, dei mostri e delle queste oltre a qualche novità dal punto di vista del gioco stesso. La seconda uscita di Novembre è Relic il gioco che utilizza una meccanica molto simile a Talisman ma è ambientato nel mondo di Warhammer 40.000 e potrebbe attirare un folto gruppo di appassionati.
Continua

Father in the Messe: the day after

(English) Hi all,

me and Caterina are back home safe. Was a great Essen 2012. Of course we are been able to only scratch the surface of the iceberg of the Essen release and we have still a lot to play.

Tomorrow we will publish our Essen top 10.

I have also edited the past articles adding titles and making some small editing (but don’t worry, they are still wrote in Ligish and not in real current English!)

Father in the Messe Day 1
Father in the Messe Day 2
Father in the Messe Day 3

Despite the fact I write about games for Fantascienza.com, the Italian greatest portal and web-site about sci-fiction (here my preview article of Essen sci-fiction releases) I wasn’t able to play any sci-fi games during the Spiele because Caterina really likes Fantasy but she is not interested in sci-fi … too bad! Continua

Father in the Messe: Day 3

(English) Dear gamers, our story in Essen is come to the end.

Tomorrow (Sunday) I and Caterina will have to take our flight back home (if we will be able to store all the games in our suitcases!).

Maybe we will be here again next year. If you liked this report and would know a more detailed opinion about this games and/or other games write us at andrea.ligabue@ludologo.com or drop an email to Dale (my editor here in OpinionatetGamers.com) and ask about me!

Card City – Ludibay

It was the last day but I and Caterina really played a lot, starting from early in the morning when you went to Card City booth. The game is a strategic game about the building of a town where you have to build commercial areas (to earn money) and residential areas (to earn VPs) as much bigger as possible.

During your turn you have to draw cards from a deck twice the number of players in play. Then you have to arrange in stacks of two cards each and the player to the left will start to choose. The buildings (cards) have to be placed on your city that could occupy a hypothetical 5×5 grid. There are some easy to learn rules: you need Industries to make big cities; commercial areas will give you money and residential points. There are also Leisure cards (needed to evolve residential and parking cards.
The evolve phase is the core of the game: if you have more Leisure adjacent to a residential area than the actual number of cards in that area it evolves and you can add a residential to the area. Commercial do the same with residential. Finally you need to build orthogonally to an already evolved building. Continua

Father in the Messe: Day 2

Hallo gamers. Here we are with the report of our second day of gaming. Today I have had to attend both the International Gamers Awards Committee lunch and also the presentation, so we are not been able to play as much as we (especially Caterina) would like but I think we got a good performance anyway.

The real problem is that Essen is also the opportunity for me to meet peoples I’m using to see just once every year and sometime (too often, according to Caterina point of view) I stop gaming to talk a bit.

Twin Tin Bots – Flatlined Games

Today I also discovered there is a kickstarter project I was not aware of, Twin Tin Bots: it is a new Philippe Keyartes game resembling RoboRally and since I’m totally crazy for RoboRally it looks promising. I know the kickstarter campaign will end the 15 of November so I’ll rush for it as soon as I’ll be back in Italy. Eric from Flatlined Games told me that the game will see the light anyway but without reaching the needed money with Kickstarter it will take more than one year. If you light the idea of a Philippe Keyartes game with robot and programmed movement that can be easily played in just one hour this one is for you!


Continua

Father in the Messe: Day 1

(English) Today we wake up early to be able to be in the Spiele at opening time, 9:00 for press-tickets owners. First all we make a quick tour in the press room to take our press kit: the usual book and some press information including a list of personalities attending the fair.

Trivitia – Trivitar

We started with Trivitia by Trivitar. A game mixing dexterity and trivia. You have some wooden piece to place on a wooden basement (different basement’s shapes for different games). During your turn you just roll a die. On 1-4 you have to answer a question from a card. (Every card has 4 questions and the number you roll indicate the question). If you get the green face is like you got the right answer and if you got the red face is like giving the wrong answer. This make you place one of your pieces or have to place someone else piece, building a sort of tower/pile. When the pile collapse the player with less piece still in front of him is the winner. A nice variation of trivia but, still a trivia: I think could be nice for people liking trivia games but I’m not in this group. Continua

Pensieri Ludici: La Fiera del Gioco di Essen

Sto preparando le valige per la fiera del gioco di Essen in cui sarò da giovedì a sabato per farmi catturare e sommergere dalle novità ludiche. Oltre 800 espositori con oltre 800 giochi nuovi proposti e la certezza di non riuscire neanche a scalfire la superficie di questa immensa montagna di novità.

Le mie due valige (la mia e quella di mia figlia, che anche quest’anno mi accompagnerà in questa avventura) sono assolutamente inadeguate per contenere anche solo la sintesi della sintesi di quello che vorrei acquistare … senza contare quello che Caterina vorrà acquistare.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – La settimana di Essen

E’ la settimana della fiera di Essen quindi non aspettatevi grandissime novità. Solo le case americane hanno annunciato nuovi prodotti o confermato le uscite già messe in cantiere nei mesi precedenti. Dalla prossima settimana è presumibile che lo spazio di Notizie dal Mondo Ludico venga riempito dai giochi da tavolo e di carte che si metteranno in luce durante le giornate di Essen. Sono essenzialmente due le case editrici che hanno messo la firma sotto le uscite di questa settimana. La Fantasy Flight e la Gmt. La Gmt ci informa che le copie di Crown of Roses sono in partenza e che nuovi giochi sono stati inseriti nella lista dei P500 il particolare sistema di produzione che adotta la casa editrice americana. I giochi sono essenzialmente due. Da una parte Blood & Roses di Richard Berg che copre sette battaglie della Guerra delle Rose. Si tratta del terzo volume che il prolifico autore dedica a questa serie. La seconda uscita, invece, è dedicata alla Seconda Guerra Mondiale e si tratta di Mark Herman’s Churchill. Un’uscita che in Gmt attendevano da tempo visto il grande apprezzamento che hanno verso Mark Herman. Per chi non lo conoscesse si tratta dell’autore di titoli come We the people, For the people, Empire at Sun e Washington’s War.
Continua

Microfigure Gandalf The Hobbit LEGO Games

(English) Essen Preview #33: HEROICA Ilrion and The Hobbit (LEGO Games)

(English) I’m continuing in this previews of games that will be released at Essen or close to Essen. I’m not sure if LEGO will attend the spiel this year but I’m sure there are two new LEGO Games in the market: HEROICA Ilrion and The Hobbit: an unexpected journey.

As most of you already know LEGO is releasing sets related to Lord of the Rings and The Hobbit licenses and one of this set is a new LEGO Game.

HEROICA: Ilrion, on the other hand, is the 5th chapter, in the HEROICA saga.

Since I’m working as consultant from LEGO Italia from September 2010 I have got both games as soon as it was possible and here is my impressions. For Italian speaking people there are already the two video tutorials available on www.youtube.com/LEGOGamesItalia Continua

Tahiti

(English) Essen Preview #32: Tahiti and War of the Ring: Lords of Middle Earth Rules Preview

(English) I know that we are all in the Essen frenzy, trying to read rules, previews, reviews, press-release in the desperate need to understand how to best spend our time and money in Essen with the (sadly) absolute certainty to not be able to go back with everything we want, the (sadly) awareness will be back home with much more inutility than needed and with the fear to miss the game all other gamers will have and talk about in the next weeks.

People not attending Essen can live this day with a big amount of ill-concealed envy and much less stress.

Here my quick impressions, just reading the rules, of some games: hoping it could help other gamers in their choices.

To optimize the time here the list of the games I’m talking about in this article: so you can just go beyond if not interested:

Tahiti from Minion Games
War of the Ring: Lord of Middle Earth from Ares Games Continua

Metro 2033

Novità attese alla Fiera del Gioco di Essen

Mercoledì 17 Ottobre inizia la Fiera del Gioco di Essen, l’appuntamento più importante a livello mondiale per gli amanti dei giochi da tavolo. Ecco una breve carrellata delle novità più attese.

La Fiera del Gioco di Essen è sicuramente l’evento più atteso per gli amanti dei giochi da tavolo. Sono oltre 800 gli espositori che partecipano, provenienti da tutto il mondo e sono più di 800 i nuovi giochi che verranno presentati. Ecco una breve carrellata dei titoli a tema fantascientifico più interessanti e attesi. Nei mesi a venire andremo a vedere in dettaglio quelli che maggiormente avranno saputo catturare l’interesse dei giocatori e dei media.

Ci sono prodotti nuovi ed espansioni per i titoli che negli anni hanno saputo riscuotere maggior successo. Tante le nuove case editrici che hanno deciso di lanciarsi sul mercato proprio con titoli a tema fantascientifico. In questa nostra carrellata ci siamo limitati a trattare i giochi che sono specificatamente fantascientifici, tralasciando quelli che toccano il mondo del fantastico (fantasy, zombie,… ) in settori tangenziali.
Continua

Liga_LEGO

Pensieri Ludici: il Natale LEGO

Visto che ormai dal 2010 il mio lavoro di Ludologo mi ha portato ad incontrare LEGO e a collaborare con LEGO Italia per le linee LEGO Games ed HEROICA, oggi ho avuto il privilegio di essere invitato in Mondadori ad assistere alla presentazione delle novità natalizie della casa del Mattonicino (con la M maiuscola!).

Ovviamente la mia attenzione era tutta per le novità LEGO Games: The Hobbit e HEROICA: Ilrion
Continua

(English) Dragon Rage [Opinionatedgamers.com]

(English) On publisher web site you can read “Dragon Rage is an introductory wargame set in a fantasy world. Dragons and other monsters attack walled cities, trying to destroy as much of the city building as they can while the city garrison fights back. Controls the invading monsters or the city forces in a merciless struggle!

The basic game scenario has two Dragons attacking the seaside city of Esirien. The defender controls a small militia that defends the city. All troops are represented by counters on the game board’s hex grid. During each game turn, each player may move some or all all his units and then fight the enemies within attack range. The humans have a local hero which has special powers, as well as a wizard that can cast spells. The dragons are very resilient and can breathe fire, destructing men and buildings in a blazing roar. Continua

Opinionated Gamers

(English) Essen Preview #29: Dragon Rage & Rumble in the Dungeon (Flatlined Games)

(English) In the crowd of small publishers attending Essen 2012 there is one that caught my attention last year with a small but really nice release, Rumble in the House, I reviewed here months ago.

This year Flatlined Games will strike Essen again with Rumble in the Dungeon. This is a stand-alone game that can be combined with Rumble in the House: it will take Rumble in the House to a dungeon setting with a new twist: a treasure chest hidden in the depths of the dungeon, filled with riches and glory! Continua

Samurai Sword

(English) Samurai Sword Preview (BGG News)

(English) As part of the celebration for the tenth anniversary of the card game Bang!, designer Emiliano Sciarra and publisher dV Giochi will bring to Spiel 2012 the first non-Bang! game from the famous designer: Samurai Sword.

Looking at an advance copy of the rules of Samurai Sword from dV Giochi, I found a lot of the mechanisms and distinctive features that make Bang! so famous – hidden roles, easy rules, different characters, and fighting – with all of this being much more condensed in a deck of 120 cards.

Of course we are now no longer in the Old West, but rather in the age of the Samurai. At the beginning of the game, each player receives a secret role card: Shogun, Samurai, Ninja or Ronin. As with Bang!, the number of cards for each role varies depending on the number of players. I’m quite sure that the game has its light shine brightest with 5-7 players. Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Fantasy e calcio

Settimana in tono minore quella che è appena passata nel mondo dei giochi da tavolo. Le uscite sono pochine e come è già accaduto la scorsa settimana tutte le case editrici sono proiettate sull’imminente fiera di Essen. Qualcosina che bolle in pentola c’è sempre e questa settimana si conferma la tendenza a produrre giochi di ambientazione fantasy ai quali si aggiunge un gioco sul calcio e qualche altra novità. Si comincia con un annuncio della Z-Man che pubblicherà in inglese il nuovo gioco di Ignacy Trzewiczek, si tratta di Robinson Crusoe: Adventure on the cursed island un gioco cooperativo molto interessante che potrebbe essere una delle hit di Essen. La versione in inglese è prevista per l’inizio del 2013, chissà che qualche editore nostrano non pensi di pubblicare la versione italiana.

La Fantasy Flight non perde occasione per annunciare un’espansione per uno dei suoi blockbuster. Questa settimana è la volta di Mansions of Madness, Le Case della Follia in italiano, che potrà sfoggiare un’espansione nuova di zecca. Il titolo fa capire subito di cosa si tratta, Call of the wild, infatti i nostri investigatori saranno alle prese con delle indagini in esterni con cinque nuovi scenari, nuovi mostri, nuove trappole e tante altre novità. Di sicuro una bella aggiunta per gli appassionati di questo gioco dedicato alle opere di H.P. Lovecraft.
Continua

gioconomicon

IGA, SDJ e DSP: tre premi a confronto

Trajan di Stefan Feld è stato nominato miglior gioco dell’anno dalla giuria dell’International Gamers Award. Innanzitutto la soddisfazione di vedere vincitore un gioco che è già presente sul mercato Italiano con l’edizione curata da Asterion Press. Trajan ha superato Mage Knight, arrivato secondo e Village, giunto al terzo posto.

Verdetto dunque ribalto rispetto al risultato, pubblicato qualche settimana fa, del Deutscher Spiele Pries che ha visto Village affermarsi davanti a Trajan ed infine Hawaii.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Espansioni su espansioni

L’approssimarsi della Fiera di Essen ha fatto si che tutte o quasi le grandi novità del mercato dei giochi da tavolo siano già state annunciate ed in viaggio per la Germania. Ovviamente l’industria ludica non si è fermata, ma è inevitabile che in questo periodo trovino spazio uscite di secondo piano. Largo quindi alle espansioni, alle ristampe e cose del genere. Il fatto che siano annunciate per lo più delle espansioni non vuol dire che la qualità dei prodotti sia trascurabile. La Mayfair ha annunciato per il mese di novembre l’uscita di Catan Histories – Merchants of Europe. Si tratta di un gioco da tavolo che sfruttando le meccaniche de “I coloni di Catan” simula la nascita dei grandi mercanti europei che hanno dominato il medioevo. Potrebbe essere un’interessante variazione sul tema per chi ama Catan e derivati.

Un’espansione che verrà proposta ad Essen è quella annunciata dalla Z-Man e che riguarda uno dei trionfatori di Essen degli anni scorsi. Si tratta di Lady of Troyes e detto il titolo dell’espansione non serve aggiungere di che gioco stiamo parlando. Questa espansione aggiunge tre nuovi personaggi, nuove azioni, nuovi dadi colorati e la possibilità di nuove azioni fuori dalle mura di Troyes. Sicuramente una bella aggiunta per i tanti a cui è piaciuto Troyes.
Continua

Libertalia

Pensieri Ludici: Libertalia

Anche questa settimana ormai volge al termine. Ieri sera al Club TreEmme è stata una serata di gioco: dopo avere fatto partire un tavolo di 1969 mi sono lanciato in una partita a Swordfish assieme a due amici mentre sul tavolo accanto andava in scena un partitone di Republic of Rome.

Finita la partita a Swordfish, di cui parlerò sicuramente in dettagli la prossima settimana, abbiamo giocato a Libertalia in 6. Giocandolo mi è subito venuto in mente le tante similitudini con 7 Wonders, uno dei giochi più di successo degli ultimi anni e mi sono chiesto se anche Libertalia potrà avere lo stesso successo e sopratutto, quali sono gli ingredienti per il successo di un gioco ?
Continua

Floid

Pensieri Ludici: Floid

Oggi è quel particolare giorno in cui ogni mese mi concedo il piccolo lusso di andare dal barbiere a farmi sistemare barba e pizzetto. Un lusso, per fortuna, di poco costo ma di grande soddifsazione. Questo rito si conclude sempre con una passata di dopobarba Floid, il classico dopobarba che da decenni troneggia sulle mensole di ogni barbiere: classico ed insuperabile al tempo stesso.

Mi sono allora soffermato a riflettere, ancora una volta, su quali giochi “classici” sono davvero validi e attuali e quali invece continuano ad avere un mercato solo grazie alla mancanza di una cultura ludicia diffusa nella nostra società.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Essen all’orizzonte

La fiera di Essen si svolgerà dal 18 al 21 di ottobre prossimo. Un appuntamento immancabile per editori, giocatori, appassionati e gente di passaggio nella per nulla ridente città della Renania. Le novità della settimana, come ampiamente messo in preventivo, sono tutte influenzate da quello che è uno dei primi due eventi mondiali per quanto riguarda i giochi da tavolo ed i giochi di carte. Cominciamo con un gioco che arriva ad Essen accompagnato da non poche polemiche. Si tratta di Uchronia della Iello che ricorda a tal punto Glory to Rome da aver scatenato una guerra legale sulla sua uscita e successiva commercializzazione. Il gioco verrà presentato durantel a fiera tedesca ed persino scontato affermare che se avete già GtR è meglio evitare l’acquisto. Il gioco è già pre ordinabile sul sito della Iello.

La seconda uscita fresca fresca per Essen è dei Cranio Creations che arriveranno in terra di Germania con un lineup bello agguerrito. L’ultimo arrivato in ordine di tempo è Like – The Social Game. Si tratta di un gioco veloce, circa trenta minuti di durata, nel quale il nostro obiettivo sarà quello di ottenere il maggior numero possibile di amici virtuali. Like è un gioco di grande interazione tra i giocatori con relativo e piacevole contorno di bastardate a go go. Like è essenzialmente un gioco di carte.
Continua

Catacombs

Pensieri Ludici: Catacombs

Stamattina anche se è Sabato mi metto al computer. Per il primo anno da quando sono nati i miei due figli sono a scuola anche di sabato e mia moglie al lavoro e quindi mi trovo davanti 4 ore di tempo inatteso, incontaminato … mi sono allora deciso a scrivere un po’ di articoli e recensioni e nella mia lista di cose da fare ci sono alcuni pezzi per ILSA Magazine sui giochi di destrezza e ho al mio fianco Catacombs!

Per chi non lo conoscesse ancora Catacombs è un bellissimo gioco di esplorazione caverne e combattimenti in cui i personaggi devono esplorare stanze pieni di mostri che man mano si parano loro davanti per impedire di raggiungere l’obbiettivo finale. Non sembra nulla di particolarmente originale o innovativo se si trascura il fatto che i personaggi ed i mostri sono rappresentati da dischetti di legno che vengono “criccati” e tutte le regole del gioco ruotano intorno a questa meccanica: la palla di fuoco è un piccolo dischetto con cui colpire i nemici mentre l’incantesimo scudo è un bel pataccone di legno che si frappone tra il mago e i suoi avversari.
Continua

Alien Frontiers Factions

Pensieri Ludici: Alien Frontiers Factions

Oggi il mio divagare ludico parte dalla nuova espansione di Alien Frontiers: Factions, che l’editore mi ha cortesemente inviato in anteprima e che ho già potuto provare al Club TreEmmme. Si collega al mio pensiero di ieri perchè anche qua si parla di colonizzazione: non più la luna ma il pianeta Maxwell.

Alien Frontiers, di cui ho già scritto molto, è stato uno dei primi giochi da tavolo a venire pubblicato, nel giugno 2010, tramite kickstarter.com e così pure la sua espansione, Factions, che sarà disponibile anche alla fiera del gioco di Essen. In breve posso dire che l’espansione aggiunge due cambiamenti principali a quella che è la semplice ma efficace dinamica del gioco: lancio le mie astronavi (dadi), le alloco nelle varie aree delle mappa per raccogliere risorse (minerali ed energia solare) con cui costruire colonie sul pianeta. Il primo cambiamento è la scheda Fazione: ogni giocatore interpreta il ruolo di una fazione che ha una abilità particolare e un’area in cui le astronavi di tutti i giocatori possono attraccare per eseguire un’azione speciale. La seconda aggiunta sono le Agende, obbiettivi particolari e segreti che ogni giocatore può raggiungere durante la partita o a fine partita.
Continua

1969

Pensieri ludici: 1969

Voglio iniziare a riservermi uno spazio, spero quotidiano, per brevi riflessioni sul mondo del gioco, magari nate dalle impressioni scaturite da una partita, dalla lettura di un regolamento o da una notizia letta in rete. Chiamerò questo spazio “Pensieri Ludici” … chissà dove mi porterà.

Oggi i miei pensieri partono da 1969, il nuovo gioco della Cranio Creations sulla grande epopea della conquista della luna.

Leggendo le regole e giocando ieri la mia prima partita (ho avuto la fortuna di ricevere una copia preview con una tempistica davvero fantascientifica!) mi è subito saltato all’occhio come il tema della conquista della Luna non sia un tema molto gettonato: una cosa che ha catalizzato l’attenzione del mondo in maniera quasi ossessiva per diversi decenni è ormai caduto nel dimenticatoio. Se penso ai tanti giochi che conosco non mi viene in mente nulla sull’argomento se non l’ormai fuori mercato Lunar Command della serie LEGO Games. Chissà però se la morte di Neil Armstrong, il primo uomo a mettere piede sulla luna, porterà una nuova stagione di interesse. Chissà sei i ragazzi della Cranio, sempre spettacolari nei loro allestimenti fieristici, ad Essen e poi a Lucca sapranno offrire un ricordo del mitico austronauta con simpatia e senza strumetalizzazioni.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Settimana dedicata a Tolkien

A gennaio del 2013 uscirà il primo dei due film dedicati a “Lo Hobbit” uno dei grandi romanzi che J.R.R. Tolkien ha scritto nel corso della sua vita. Inevitabile, quindi, un aumento della produzione di giochi dedicati alla Terra di Mezzo e la cosa non può non farci piacere anche se magari qualche volta la qualità va a farsi benedire. Sono ben tre i nuovi giochi e/o espansioni di giochi esistenti dedicati al Signore degli Anelli o a Lo Hobbit. La Wizkids ha deciso di sfruttare il sistema di gioco di Qarriors per lanciare sul mercato “The Lord of the Rings – Dice Building Game”. Il gioco, previsto in uscita per il l’inizio del 2013, non si limiterà a sfruttare le meccaniche di Quarriors ma aggiungerà delle ulteriori novità. Da una parte ci saranno le forze del bene o gli uomini liberi e dall’altra le forze oscure guidate da Sauron nel più classico degli scontri. Le premesse per un gioco interessante ci sono tutte, sicuramente ne riparleremo nelle settimane a venire.
Continua

Opinionated Gamers

(English) Essen Preview #10 – Games from Italian companies part 2

(English) Here the list in alphabetical order of the other Italian companies offered my some delights on their Essen releases. You can read the first part of this list here. Of course, I’m sure, there will be some misses but some publishers are not so happy to share their secrets or are not sure gamers are so thirsty of news about the Essen release to be able to orient in the huge amount of Essen novelties. Continua

Opinionated Gamers

(English) Essen Preview #9 – Games from Italian companies part 1

(English) As member of a Memoir’44 minor country (Italy) I’m lucky enough to have the possibility to have contacts with almost all the publishers and be aware of almost all the Italian release scheduled for Essen. I’m starting with publishers because, luckily, a lot of Italian designers are in theese days publishing games also for foreign companies.

In this first part of my huge preview I’ll just post the list of games Italians companies are going to release with some informations and the level of details I will able to offer in the next articles. So it is an introductory/index article. Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Giochi nuovi e vecchi

Di tanto in tanto c’è, per fortuna, chi cerca di innovare le meccaniche predominanti dei giochi da tavolo. Spesso si tratta di manovre di marketing dietro le quali non c’è molto, qualche altra volta la tanto decantata innovazione si trasforma in un brutto gioco. Qualche volta, poche, la nuova meccanica mantiene quello che promette e cambia veramente qualcosa nel mondo dei boardgame. Con l’approssimarsi di Essen 2012 le le checklist delle varie case editrici si presentano sempre più agguerrite. Una di queste, la AEG nota ai più per Nightfall, ha deciso di mettere sul mercato una nuova linea di giochi da tavolo. La particolarità di questi giochi è che cercheranno di comporre una sorta di mondo persistente nel quale da un gioco all’altro, pur cambiando la tipologia, restano i personaggi, i luoghi e le dinamiche. Un progetto ambizioso che va sotto il nome di Tempest Game Line. Il nome deriva dall’ambientazione, i giochi infatti si svolgeranno tutti nella città stato di Tempest. Le prime tre uscite, tutte previste per Essen, sulle quali la AEG tiene il massimo riserbo sono Courtier, Dominare, e Mercante. Per chi si vuole rovinare la sorpresa o preferisce non aspettare oltre è facilmente reperibile online il regolamento in lingua inglese di Dominare. Un quarto gioco della AEG ambientato nella città di Tempest, ma slegato dal progetto TGL, è Love Letter un gioco di carte di Seiji Kanai.
Continua

Memoir'44 Equipment Pack

Memoir’44 Equipment Pack [Opinionatedgamers.com]

(English) I’m actually a real Memoir’44 Fan and I have at home almost everything published for this game system and also many scenarios downloaded from the net. So, of course, I was really thrilled reading the announce of this expansion and also really happy finding a preview copy in my mailbox!

The first things Memoir’44 Equipment Pack offers is an huge amount of plastic bits packed in a box in the standard Days of Wonder size. I’m been really happy discovering that the box also provides plastic zip locks in different sizes for all the pieces and, as usual for Days of Wonder games, no need to glue or cut. One of the vehicles in the box, the Hobart’s Funny, has several different accessories that you can use in different scenarios, from mine digger to assault bridge, just inserting the piece in small hole on the vehicle. They suggest to glue something but it is not really needed. Continua

Buon Anno Scuola

Il gioco. Uno strumento multidisciplinare

Giocando s’impara, dice la saggezza popolare. E attraverso il gioco si possono insegnare la storia, la geografia, e anche migliorare le relazioni tra gli studenti. È questa l’idea di fondo del seminario pratico “Il gioco: uno strumento multidisciplinare”, in programma martedì 11 settembre, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, alla sala delle Giunchiglie della scuola Marconi in via Canaletto Sud 110/A. Gli insegnanti interessati possono iscriversi telefonando ai numeri 059 2034331 oppure 2034326. Il seminario è dedicato alla scoperta delle potenzialità didattiche e cognitive del gioco per acquisire competenze relazionali e comprendere i fenomeni legati alle discipline geo-storiche.

Scuola secondaria di primo grado “Marconi” – Sala delle Giunchiglie Via Canaletto Sud 110/A
Continua

bgg_cornerlogo

(English) News from Italy: Yummell, Magnifico for Tablet, GetGamers App, & Rüdiger Dorn in ILSA [BGG News]

(English) A new round-up of news from Italy! Some news from Italian companies – such as Ares Games and dV Giochi – has already been covered in this space, so I’m going for something really new.

DaS Production: Yummell

DaS Production, an old Italian company from Florence, has announced the September 2012 release of Yummell, a game about fantasy races racing in the ironic fantasy world of Kfoorp, which was created and illustrated by Paolo Chiari, also known as Quercelfo (which in Italian means something like “Oak Elf”).

Yummell, designed by Alessandro Ivanoff and Massimo Chiari, includes eight different fantasy races, and each player has a different character to use and a special random advantage. To win the race, you need to run, fly, or use magical powers – or perhaps a mix of all three. Continua

Pax

Pax [TdG]

Introduzione
Irongames e il suo proprietario, Bernd Eisenstein, fanno parte di quel folto gruppo di case editrici/autori che navigano nel confine tra autoproduzione e editoria vera e propria. Dal suo debutto con “Peloponnes” nel 2009 (secondo me un gioco davvero interessante e riuscito) ogni anno Iron Games / Bernd allietano la fiera di Essen con una nuova uscita. Quest’anno addirittura due!
La qualità dei giochi è generalmente buona e PAX è secondo me davvero un prodotto molto interessante.

Ambientazione
Siamo a Roma ai tempi della rivolta degli schiavi di Spartacus. I giocatori rappresentano schiavi fuggiti che tentano di aumentare la loro influenza a Roma in sette diversi ambiti o tradire i propri compagni e riunirsi alle forze dell’urbe per stroncare la rivolta.
L’ambientazione è davvero interessante e ben trasposta nelle meccaniche e nella grafica del gioco: alla fin fine però durante la partita non ci si sente davvero calati nel tema e prevalgono l’attenzione e il piacere di una meccanica ben studiata e funzionante.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Fantasy Flight e Z-Man prima delle vacanze

Ultimo numero, prima delle vacanze estive, per Notizie dal Mondo Ludico. Questa settimana è stata scelta da due grandi case editrici americane per annunciare le uscite del periodo estivo che in America è sempre molto interessante. Si tratta della Fantasy Flight e della Z-Man ed a sorpresa in queste release trova spazio anche l’Italia, ma andiamo con ordine. Apre la fila delle uscite agostane la riedizione di Netrunner il gioco di carte di Richard Garfield, il creatore di Magic. Vale sicuramente la pena tenerlo in considerazione perchè si tratta di un gioco di carte che è uscito, all’epoca, in un periodo di grosso affollamento del settore e per questo è passato un po’ sotto silenzio. La seconda uscita è un’espansione per “La Città dei Ladri“, si tratta di City of Thieves: The King of Ashes Expansion che aggiunge un nuovo tabellone con sei nuove avventure. I ragazzi della Cranio Creations aggiungono un’altra perla alla loro giovane carriera. Dungeon Fighter è pronto per l’uscita negli USA ed a mio parere la sua natura intrinseca da party game potrà fare molto bene sul mercato a stelle e strisce, staremo a vedere. Chiude la lista delle nuove uscite un’espansione per Rune Age dedicata ai nani e lo si capisce fin dal titolo Rune Age: Oath and Anvil.
Continua

ludologo_icona_cyan_200

Nuovi arrivi alla ludoteca del Ludologo – Luglio 2012

Sebbene luglio ed agosto sono mesi di vacanza, la ludoteca del Ludologo continua ad arricchirsi di titoli: un bel mix tra novità e titoli del passato, ecco cosa mi è arrivato in questo mese … adesso la scelte di quali giochi portare i montagna è davvero ardua!

Novità (giochi appena usciti o comunque usciti da poco)
Continua

robotroc

RoboTroc [Fantascienza.com]

Ecco una nuova recensione per il portale del fantastico www.fantascienza.com

Semplice gioco di carte e strategia in cui i giocatori, nel ruolo di improbabili scienziati pazzi, si sfidano nel costruire stravaganti Robot, lottando per accaparrarsi i componenti migliori.

Il gioco in breve

LE 45 carte, raffiguranti Robot, Armi e Bonus, vengono disposte a faccia in su sul tavolo in una griglia 9×5.

In una partita a RoboTroc a turno i giocatori, seguendo precise regole, prenderanno una carta dal tavolo fin tanto che tutte le carte non sono state raccolte. Con le carte raccolte assembleranno un Robot cercando di ottenere il massimo dei punti: prima del conteggio dei punti c’è però una fase di gioco in cui è possibile rubare carte agli avversari.

Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Preparativi per Essen 2012

Siamo alle soglie del mese di agosto. Per molte persone vuol dire vacanze, sole, mare montagna o almeno un po’ di riposo dal lavoro e/o dallo studio. Per il mondo dei giochi da tavolo vuol dire l’inzio dei preparativi per la fiera di Essen che si svolgerà come sempre nel mese di ottobre. L’appuntamento tedesco è immancabile per tutti da una parte e dall’altra dell’oceano, a dimostrazione di quanto sia diventato globale il mondo dei boardgame. Per questa settimana le anticipazioni di Essen riguarderanno una casa editrice in particolare, la Portal, che negli ultimi anni ha messo a segno qualche best seller non di poco conto. Prima di arrivare alle nuove uscite della casa editrice di Neuroshima Hex è giusto però soffermarsi sui giochi che sono già a nostra disposizione sugli scaffali.
Continua

Super Farmer Box

Super Farmer [Genitori Magazine]

Super Farmer della Granna, edito in Italia da RedGlove, è un gioco di dadi semplice, che ha le sue origini nel periodo buio dell’occupazione nazista della Polonia. Inventato nel 1943 dal matematico polacco Karol Borsuk solo di recente è stato riscoperto e ripubblicato.

Ogni giocatore è il proprietario di una fattoria e deve riuscire ad allevare e scambiare animali fino ad averne almeno uno di ogni specie: conigli, pecore, maiali, mucche e cavalli.

Ogni giocatore ha una plancia di gioco raffigurante la sua fattoria ed inizia la partita con un solo coniglio. Nel proprio turno di gioco dovrà lanciare due dadi (sono dadi speciali da 12 facce), uno azzurro ed uno arancione, che indicheranno quali sono gli animali che potranno riprodursi in quel turno. Le facce dei dadi raffigurano gli animali: conigli (molto frequenti su entrambi i dadi), pecore e maiali (qualche faccia su ognuno dei due dadi). Mucche (presenti solo su una faccia del dado azzurro) e cavalli (presenti solo su una faccia del dado arancione). Per ogni coppia di animali presenti nella fattoria e sui dadi ne nascerà uno ma, come detto, solo le specie ottenute col lancio dei dadi si riprodurranno. Facciamo un esempio: se nella mia fattoria ho quattro conigli, due pecore ed un maiale e con il dado ottengo un coniglio ed un maiale, nella mia fattoria nasceranno due nuovi conigli (ho infatti 5 conigli, 4 nella fattoria e uno sul dado) e un maiale (ho un maiale nella fattoria e uno sul dado). Le pecore, pur essendo due, non si riproducono perché non ho ottenuto nessuna pecora col lancio del dado
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Martin Wallace arriva in aeroplano

Non manca molto alle ferie estive, ma i nuovi arrivi nel mondo dei giochi da tavolo non conoscono pause. E’ una settimana molto interessante quella che ci siamo lasciati alle spalle. E’ stato assegnato il prestigioso Spiel des Jahres, lo hanno vinto Kingdom Builder e Village per le categorie che interessano più da vicino noi giocatori. Per quanto riguarda le nuove uscite la prima pagina è ancora una volta di Martin Wallace. La Mayfar Games ha annunciato che il nuovo gioco di Martin Wallace, Aeroplanes: Aviation Ascendant, vedrà la luce degli scaffali il prossimo 23 agosto. Giusto in tempo per giocarti al ritorno dalle vacanze e poco prima di tornare al lavoro e/o allo studio. La domanda fondamentale che il gioco ci pone è, “Can you balance your investment in aeroplanes, customer service, and routes well enough to become the premier airline of the era?”” Per rispondere ci toccherà attendere un altro mesetto.
Continua

dixit-board-game-150x150

Dixit [Genitori Magazine]

Dixit è un gioco per 3-6 giocatori a partire dagli 8 anni dalle regole molto semplici ed immediato che può essere giocato tanto da gruppi di adulti quanto da gruppi di ragazzi/e. Esiste anche una versione più recente, Dixit Odissey, con regole che permettono di fare giocare fino a 12 persone.

Dixit è un gioco che lascia spazio alle parole ed alla fantasia: i giocatori a turno dovranno descrivere a parole una delle carte in loro possesso cercando di essere al tempo stesso chiari ma non troppo espliciti … gli altri dovranno indovinare … ma andiamo nel dettaglio.
Continua

dobble

Dobble [Genitori Magazine]

Gioco di una semplicità ed immediatezza incredibile. Un mazzo di 55 carte circolari contenute dentro una scatoletta di latta della dimensione, più o meno, di una scatola di tonno. Su ogni carta sono raffigurati 8 oggetti diversi. Due carte hanno sempre uno ed un solo oggetto in comune. Gli oggetti però possono avere dimensioni diverse ed essere posizionati in parti diverse della carta. Per vincere occorre essere veloci nell’identificare i due oggetti uguali e denominarli.

Ci sono 5 modi diversi di giocare a Dobble, spiegati nel semplice e breve manuale di gioco. Vi illustro le due modalità a mio parere più divertenti.
Continua

Mago Magino

Mago Magino [Gioconomicon.net]

Analizziamo oggi Mago Magino, gioco di Reiner Knizia pubblicato dalla Selecta nel 2004, nominato per lo Spiele des Jahres nel 2005 e vincitore nello stesso anno del Kinderpsielexperten(1).

Un gioco di Knizia dunque, ma sappiamo bene che la monumentale produzione del grande maestro alterna capolavori a prodotti scadenti: dove si colloca dunque Mago Magino?
Devo dire che la prima volta che l’ho giocato ne sono rimasto deluso ma allo stesso tempo colpito dall’entusiasmo che il gioco ha suscitato nei piccoli partecipanti: la cosa si è ripetuta partita dopo partita costringendomi a rivedere il mio giudizio e a esaminare il gioco in maniera più approfondita per cercare di capire le ragioni di questo successo.

Da 2 a 5 giocatori manovrano ognuno due bambini impegnati nel recuperare i cristalli che la strega ha rubato a Mago Magino e nascosto in una radura nella foresta. Il Mago aiuterà i bambini cercando di proteggerli dalla cattiva strega che li vuole trasformare in rane.
Come vedete, ci sono tutti gli ingredienti delle grandi favole!
Continua

Sheepland

Sheepland [Opinionatedgamers.com]

(English) Starting from 2005 Fragor release Sheer Panic down to Agricola sheep seems to be of great interest for game designers. Many small publishers but also big publishers like LEGO and Fantasy Flight Games released sheep themed games: Shave a Sheep, published in 2010 and Reiner Knizia’s Black Sheep, published in 2008.

Cranio Creations have used us to fairly unusual games with something “partish” from their first hit Horse Fever down to last year superbus Dungeon Fighter. So, what will be in Sheepland box painted with the usual mastery of Giulia Ghigini ?

Sheepland is actually a really good, solid and classical Euro games for 2-4 player that can be easily played in 30-45 minutes and, as far as I can say after my first 4 sessions, a good replaybility.

The designers, Simone Luciani and Danliele Tascini, are gamers deeply absorbed in the Italian gamers world and are also responsible for one of Czech Games Edition‘s new Essen games, Tzolkin: The Mayan Calendar (formerly known as Mayan Ages), that seems to have caught the attention of several gamers so far. Continua

AltaTensione

Alta Tensione [Genitori Magazine]

Alta Tensione è un gioco per giocatori esperti, adatto per una sfida tra amici o da giocare con i propri figli adolescenti: non tanto per la complessità del regolamento ma per le abilità tattiche e strategiche richieste.

I giocatori sono i proprietari di una compagnia elettrica in competizione con altre per portare l’energia nelle città. Nella scatola base si può giocare con la mappa della Germania o con quella dell’America ma esistono diverse espansioni che presentano mappe aggiuntive tra cui anche quella dell’Italia.

Le varie città sono connesse con dei collegamenti che hanno un costo. Per portare la corrente ad una città occorre pagare il costo del collegamento e della città, su cui verrà posizionata una delle proprie centrali. Nella prima parte della partita ogni città potrà avere una sola centrale, nella seconda parte due e nel finale tre.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Sky Traders un nuovo successo del made in Italy?

La Fantasy Flight ha pubblicato un gioco di un autore italiano, pur non essendo una prima volta assoluta, ci sono altri giochi italiani pubblicati dalla prestigiosa casa editrice americana, è sempre una notizia degna di nota. Questa volta è toccato a Gioacchino Prestigiacomo ed al suo Sky Traders. Metto subito in chiaro una cosa, il punto interrogativo non è un giudizio di merito sul gioco ma è la semplice incognita che attende ogni prodotto che arriva sul mercato. Di Sky Traders ho potuto apprezzare la componentistica che è in perfetto stile Fantasy Flight, per certi versi è pure meglio del solito, ed ho visto qualche video recensione in giro per il web. Non tantissimo ma neppure poco. Il gioco sembra meritare e l’ambientazione è affascinante, ma “Notizie dal Mondo Ludico” è una rubrica di news e non di recensioni, magari toccherà al Liga illustrarvi in maniera più approfondita questo nuovo prodotto italiano. Il gioco è già disponibile negli USA, immagino che a breve lo sarà anche nella nostra penisola. In bocca al lupo.
Continua

Mondo

Mondo [Genitori Magazine]

Gioca da tavolo particolare in cui i giocatori, in tempo reale, fanno a gara per costruire un mondo diviso in territori e popolato da animali. Una partita dura tre manche e ogni manche, secondo le regole base, dura 7 minuti.

Al centro del tavolo vengono ammucchiate delle tessere quadrate che rappresentano le varie tipologie di territorio presenti sulla terra: acqua, foresta, pianura, deserto. Alcune tessere possono presentare più di un terreno e alcune tessere possono avere animali e/o vulcani (attivi ed inattivi).

Scopo del gioco è cercare di costruire per primi un mondo formato dal maggior numero possibile di regioni chiuse (territori con lo stesso tipo di terreno), inserendo il maggior numero possibile di animali ed il minor numero possibile di vulcani attivi.
Continua

King of Tokyo

King of Tokyo [Genitori Magazine]

Come gioco per famiglie questa settimana la mia scelta è andata a King of Tokyo, un gioco dall’ambientazione e dalle dinamiche molto particolari.

Da 2 a 6 giocatori si sfidano nella parte di grossi mostri intenti a distruggere la città di Tokyo. Ovviamente il riferimento primario sono i mitici Godzilla e Gamera ed in generale tutto l’immaginario creato dai fumetti, film e cartoni animati giapponesi di questo tipo.

Scopo del gioco è riuscire a raggiungere per primi i 20 punti o rimanere l’unico mostro in vita. La maniera più veloce per fare punti è occupare la città di Tokyo ma ci sono anche altre vie.

Nel proprio turno di gioco si lanciano 6 dadi speciali cercando di ottenere una combinazione utile. Le facce dei dadi rappresentano: 1,2,3, una zampa, un cuore e un fulmine. Si mettono da parte i dadi con un risultato interessante e si lanciano gli altri. Questa operazione viene ripetuta tre volte (chi conosce Yatzee si sentirà un po’ a casa) e alla fine si guarda cosa si è ottenuto.
Continua

Small World Realms

Small World Realms [Opinionatedgamers.com]

(English) I’m been really happy to get a preview/review copy of the new Small World expansion since I’m a fan of these game and I’m used to play it often both in family (with my daughter) or at Club TreEmme (my association).

Small World Realms is an expansion that go in a different direction from the last releases. The mean idea around Small World was about a world with many difference races fighting for the supremacy. Every game was different because the races are different: adding new races and powers means news combination and possibility and new games.

This time Days of Wonder decided to try to change the world itself offering a set of pre-made big “hexes” (actually not real regular hexes) with 3 terrains each that you can combine in different way to create news maps and scenarios. The hexes are double faced with normal terrains on one side and underground terrains on the other one. Continua

Venture_Forth

Venture Forth [un gioco in 150 parole]

Particolarissimo gioco che mescola tema tipico “Americano” e meccanica tipica da “German Game”.

I giocatori muovono gruppi di avventurieri su una mappa stilizzata formata da 5 tempi collegati da percorsi, risolvendo gli incontri che man mano si creano.

Nel proprio turno si può eseguire un’azione tra le seguenti: giocare una carta (ovvero inserire un incontro lungo un percorso ricevendo per questa una ricompensa), completare un percorso, fare un’offerta al tempio o scartare/pescare nuove carte.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Nuovo gioco per i fan di Star Trek

In realtà il titolo di questo numero di Notizie dal Mondo Ludico, è un pò fuorviante. Non si tratta di un vero e proprio nuovo gioco basato sull’universo di Star Trek. La Bandai ha annunciato un’espansione al suo gioco di carte, Star Trek Deck Building Game, e si tratta di un’aggiunta di tutto rispetto. Basta leggere il titolo per capire di cosa si tratta e non voglio aggiungere altro, “Star Trek: The Original Series“. L’uscita di questa espansione è prevista per l’estate 2012, quindi occhio alle news. Apro un attimo una parentesi per segnalarvi l’uscita di una nuova rivista online sui giochi da tavolo, in particolare si tratterà dei giochi della Portal visto che la rivista è un pdf prodotto da loro. Per i più curiosi potete scaricarla dal sito ufficiale. Il primo numero uscirà venerdì. In bocca al lupo.
Continua

prato_conigli_box

Il Prato dei Conigli [Genitori Magazine]

Il primo titolo è Il Prato dei Conigli edito da Creativamente, una ditta abbastanza giovane specializzata nell’ideazione e realizzazione di giochi educativi. Credo valga la pena riportare l’incipit del loro manifesto del gioco creativo che ho trovato davvero interessante:

Ludo Ergo Sum. Il gioco è, secondo noi, uno strumento unico per il bambino, perché lo avvince e lo “conquista”, coinvolgendolo in un’esperienza ludica che gli consente di crescere lungo molteplici direzioni, senza nemmeno che lui se ne accorga.

Personalmente sono sempre molto dubbioso di fronte ai giochi proposti come educativi: il gioco è educativo di per se, in quanto sviluppa nel bambini e nell’adulto strategia e tattica, competizione e collaborazione, socializzazione e interazione. Per funzionare, il gioco deve essere solido (regolamento ben fatto e non banale) e divertente: quando ci sono questi presupposti allora può diventare anche strumento educativo.
Continua

Ora_et_Labora

Ora et Labora [un gioco in 150 parole]

Solido e profondo gioco sulla scia di Le Havre. Nel proprio turno il giocatore può decidere se attivare un edificio, raccogliere legna o torba o costruire un nuovo edificio. Alcuni edifici fanno parte del monastero e possono essere costruiti solo a fianco di altri edifici monastero. E’ possibile utilizzare gli edifici degli avversari, pagando. Ogni turno tutte le risorse disponibili aumentano e quando un giocatore prende una risorsa il contatore per quella risorsa viene riportato a zero.
E’ possibile, pagando, ampliare lo spazio disponibile dove costruire gli edifici: ad inizio partita solo 10 spazi.
Continua

memoire44

Piccoli Gamer Crescono: Memoir’44 a 5 anni ? Si … può … fare!

Fin’ora ho sempre parlato di giochi per bambini che in qualche modo sono riusciti a catturare la mia attenzione di giocatore esperto e genitore speranzoso.
Cose fatte su misura per i bambini ma, a mio modesto parere, con quel qualcosa in più o di speciale.

Oggi vorrei condividere con voi una mia esperienza, raccontandovi come, con pazienza e fatica, sono riuscito ad insegnare a Francesco (5 anni) a giocare ad un gioco per grandi, un gioco indicato per gli 8+ e, se devo essere sincero, neanche troppo banale…

Devo dire che Francesco gioca a Zooloretto, Aquaretto, mini-Zooloretto, Animalia e tanti altri giochi che, volendo, possono essere fatti giocare ai bambini piccoli con un po’ di impegno. Non credo sia cosa rara nei figli di giocatori: spesso il difficile è tenerli lontani dai giochi troppo complessi per non “bruciarli” o trovarsi impelagati in qualcosa di più grande di loro e di noi, in una esperienza che puoi lasciare anche un segno negativo.
Continua

Gioconauta

Gioco e Scuola: Un progetto per nuovi orizzonti

Ecco qua l’intervista che mi ha fatto Alberto “Doc” della redazione di Gioconauta.it, un interessante e nuovo sito dedicato al mondo del gioco da tavolo.

La nascita di Gioconauta ha portato sulle rive del nostro atollo web diverse persone incuriosite da quello che facciamo. Fra queste ho incontrato anche Andrea “Liga” Ligabue che, dopo alcuni scambi di email ho scoperto essere addentro al gioco da tavolo da davvero tanto tempo e con innumerevoli iniziative. Così mi son chiesto se avesse mai organizzato attività anche per le scuole e… beh direi di vedere assieme cosa ho scoperto.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Novità estive sui nostri tavoli

L’estate è arrivata con un po’ di anticipo sul calendario e con un po’ di ritardo sulle abitudini degli ultimi anni. L’afa e il calore devono aver colto anche le case editriciche hanno un po’ rallentato il ritmo delle uscite rispetto all’ultimo mese. Per fortuna il mercato è talmente vasto che anche nei periodi di magra c’è sempre qualcosa che riesce ad attirare l’attenzione di noi appassionati dei giochi da tavolo e/o di carte. Leviathans è in uscita a fine agosto o al massimo ad inizio settembre. Probabile quindi che si possa vedere alla prossima fiera di Essen. Si tratta di un gioco di combattimenti aerei ambientati all’inizio del secolo scorso, ma in una realtà alternativa. Aerei enormi con una manovrabilità piuttosto limitata e con una potenza di fuoco non indifferente. Due gli schieramenti possibili, francesi da una parte e inglesi dall’altra. Il gioco è edito dalla Catalyst Games.
Continua

Micro Monster

Micro Monsters [Opinionatedgamers.com]

(English) The idea to make a game using tiddywinks mechanic is not new to the market but Marco Maggi and Francesco Nepitello are been the first to really integrate it in a strategic boardgame. In 2001 X-Bugs got a great success. It was a not so simple game (actually it was “quite simple” but not “so simple”) where 4 different races were fighting against each other. Every turn rolling special dices you was allowed to move some of your pieces trying to kill enemies (ending over them) or destroying enemy base (always landing over). The idea was presented again in 2007 in Micro Mutants: Evolutions with the adding of special cards and also a special carpet used to play. The game was still simple (but a bit more difficult than “quite simple” and far away from “so simple) but placed itself somewhere in the middle between a kid game and a adult game.
Marco and Francesco were not tired of ten years flipping counters so, this year, with the new publisher Ares Games, released a new evolution of the old X-Bugs, called Micro Monsters. Continua

AstroNuts

AstroNuts [Fantascienza.com]

Gioco per bambini che racchiude in una piccola scatola ed in un regolamento immediato tutti gli elementi cari agli amanti della fantascienza: esplorazione, razze aliene, tecnologia, combattimento.
Gioco divertente ma non molto profondo con grande influenza della casualità.

In AstroNuts i giocatori dovranno scoprire con le loro astronavi pianeti misteriosi, incontrare gli alieni più incredibili, estrarre le risorse e fondare delle colonie.
Continua

dobble

Dobble & Mondo [Genitori Magazine]

Torno a parlarvi di giochi dopo una pausa più lunga del dovuto. Stavolta la causa è stato il terremoto che ha colpito la mia città (Modena) e soprattutto i paesi della provincia, tra cui anche quello dove abita mio suocero. Il ritorno alla normalità non è stato facile, sopratutto nel rapporto coi bambini che percepiscono tutte le nostre ansie e le nostre tensioni che si sommano alle loro. Se da un lato noi adulti possiamo in parte tranquillizzarci leggendo documenti, analisi degli esperti o i dati dei sismografi dell’INGV, il ritorno alla normalità per i bambini passa anche attraverso di noi, il ripristino delle routine, il passare tempo con loro e giocare assieme.

I giochi e il giocare sono stati per me, ancora una volta, una grande risorsa anche in questa circostanza. Giocando ci si distrae davvero, si evade in maniera completa perché a differenza di altri passatempi (penso alla televisione primis) la testa è davvero impegnata.

Oggi vi parlo di due giochi, entrambi adatti anche per i bambini, facili, leggeri, spensierati. Due giochi che sono arrivati in Italia proprio in questi giorni, delle vere novità per il nostro mercato.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Carte e fuggitivi

La settimana appena trascorsa è stata all’insegna dei giochi di carte che sono sempre più popolari. Ci sono nuove uscite sia per gli Lcg sia per i classici giochi di carte collezionabili. Marchi più o meno famosi. Per fortuna non è mancata qualche buona notizia per gli appassionati di giochi da tavolo che possono guardare con fiducia ad alcune novità provenienti sia dal mercato americano che da quello del vecchio continente. Per cominciare la Fantasy Flight ha annunciato la ristampa del ciclo “A Time of Ravens” per l’Lcg di A Game of Thrones. Nel ciclo A Time of Ravens sono compresi, A Song of Summer, The Winds of Winter, A Change of Seasons, The Raven’s Song, Refugees of War, e Scattered Armies. La ristampa dovrebbe arrivare nei negozi entro qualche settimana.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Grandi Battaglie in arrivo

ra”. Ambientazioni diverse, periodi storici diversi ma sostanzialmente si tratta di giochi di guerra. A questi va aggiunta la nuova ed ennesima espansione di Dominion. Fanno bene a sfruttare il successo di questo bel gioco di carte, ma per chi ha acquistato tutte le espansioni c’è bisogno di qualche nuovo scaffale. Il primo della lista è un wargame storico di quelli che uno incontra quando comincia ad avvicinarsi a questo magnifico mondo. Si tratta di A House Divided, che come saprete è ambientato durante la guerra di secessione negli Stati Uniti. La Mayfair ha annunciato che entro la metà di giugno verrà pubblicata la quarta edizione di questo gioco.

La Days of Wonder ha annunciato l’uscita di un’espansione di Memoir 44. Si tratta di un’espansione mirata soprattutto agli equipaggiamenti che hanno avuto un ruolo cruciale in molte battaglie della Seconda Guerra Mondiale. In Memoir ’44 Equipment Pack verranno aggiunte miniature, diverse per ogni nazione, carte, truppe sugli sci, e molto altro ancora. Sulle prime sembra un’espansione molto interessante per gli amanti di questo wargame light.
Continua

fantascienza-com

Recensioni giochi di Fantascienza

Ciao a tutti, nel mio percorso ludico ho sempre avuto un particolare interesse/attrazione per i giochi a tema Fantascientifico e Fantasy. Cresciuto giocando a Battletech, Star Fleet Battles, Bloch Mania, Twilight Imperium e tutto quello che il mondo ludico offriva ben prima dell’avvento dei German Games.
Ancora oggi raramente riesco a resistere ad un nuovo titolo della Fantasy Flight Games o un bel gioco 4X.

E’ quindi con grande piacere ed entusiasmo che ho iniziato una collaborazione con il portale www.fantascienza.com, in Italia senz’altro una delle fonti più autorevoli di informazioni su tutto quello che ruota intorno alla fantascienza: libri, dvd, videogames, notizie.

Mi occuperò di scrivere recensioni di giochi di tavolo e, di tanto in tanto, articoli di più ampio respiro, sempre inerenti il rapporto tra il mondo del gioco e la fantascienza.
Continua

Ludologo Articoli

Terremoto …

Non so se in questi giorni avrò modo e voglia di scrivere tanto di giochi … purtroppo quel che sta succedendo nella mia Modena, nella bassa (dove è nata è cresciuta mia moglie e dove ancora vivono mio suocero e la nonna Agnese) è davvero impressionante. La terra non sta ferma e la cosa che più mette angoscia, oltre alle immagini delle vite, delle case, delle fabbriche distrutte è il non sapere cosa ti attende, cosa ci attende.

Non c’è un qualcosa di brutto da superare, da lasciarsi dietro per ricostruire: non possiamo dire “è stata dura ma ce l’abbiamo fatta”. C’è qualcosa che ancora è lì, fuori, grande, troppo grande, che si muove e sconquassa tutto. La gente ha paura perché nessuno sa dire di preciso se ci sarà un’altra scossa e dove, quando, quanto grande. E Modena nel complesso è stata colpita marginalmente. Penso a mio suocero, e ai tanti anziani come lui, che nonostante tutto non vogliono lasciare il loro paese, le loro case. Penso alle persone in ospedale, ai bambini piccoli.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Uncharted l’Indiana Jones dei giochi da tavolo

Questa settimana il protagonista assoluto delle notizie riguardanti uscite ed anticipazioni è certamente Uncharted un boardgame che si rifà ad un filone piuttosto florido negli ultimi anni che è quello degli archeologi avventurieri a caccia di tesori e vecchie leggende. Non è l’unica novità di questa settimana, ci sono anche notizie per gli amanti di Dixit e dei giochi di carte. Partiamo dal piatto forte. Uncharted the boardgame è un gioco per 2-4 persone che partiranno alla caccia dei più improbabili e meglio difesi tesori presenti sulla terra. Non è un gioco cooperativo e durante le nostre missioni dovremo accumulare le abilità necessarie a superare le trappole a difesa dei vari tesori per poterli mettere nel nostro zaino e diventare il nuovo Indiana Jones. Gli ingredienti per essere un gioco divertente ci sono tutti, la caccia al tesoro inizia ai primi di giugno. Buona fortuna.
Continua

summherum1

Piccoli Gamer Crescono: Summ Herun

Poche case editrici sono riuscite a caratterizzare i loro prodotti in maniera così forte e visibile: il giallo delle scatole HABA risalta su qualsiasi scaffale di negozio e lo stand HABA a Essen è assolutamente inconfondibile. Qualcosa di ben più forte ed evidente dell’YS contenuto nei titoli Ystari Games, dello stile Days of Wonder o della grafica familiare della mitica serie di giochi Alea.
Continua

MicorMonsters

Micro Monsters [Il Ludologo Consiglia]

L’idea di fare un gioco di battaglie tra eserciti che sfruttasse il meccanismo collaudato e noto del gioco delle pulci non è certo una novità. “X-Bugs” di Maggi e Nepitello ha visto la luce oltre 10 anni fa grazie a Nexus Editrice. Stessi autori e stessa casa editrice nel 2007 pubblicano “Micro Mutants: Evolution”, una sorta di nuova edizione di “X-Bugs”.
Arriviamo ai giorni nostri con questa nuova versione, sempre di Maggi e Nepitello, edita da Ares Games a livello internazionale e da Red Glove a livello locale. Il gioco si distingue in maniera piuttosto netta dai suo precedenti, sia come regole che come target a cui si rivolge.
Continua

Micro Monster

Micro Monster [TdG]

Premessa
L’idea di fare un gioco di battaglie tra eserciti che sfruttasse il meccanismo collaudato e noto del gioco delle pulci non è certo una novità. “X-Bugs” di Maggi e Nepitello ha visto la luce oltre 10 anni fa grazie a Nexus Editrice. Stessi autori e stessa casa editrice nel 2007 pubblicano “Micro Mutants: Evolution”, una sorta di nuova edizione di “X-Bugs”.
Arriviamo ai giorni nostri con questa nuova versione, sempre di Maggi e Nepitello, edita da Ares Games a livello internazionale e da Red Glove a livello locale. Il gioco si distingue in maniera piuttosto netta dai suo precedenti, sia come regole che come target a cui si rivolge.

Ambientazione
Da 2 a 4 giocatori si affrontano alla guida di divertenti eserciti: TurboTartarughe, OrsoPodi, BalenaTili e AlligaMobili. Ogni esercito è formato da 8 truppe, un dado e da una base. I 4 eserciti hanno colori ed immagini diverse ma lo stesso numero e tipo di truppe; a livello di gioco differiscono solo per il potere speciale.
Continua

AstroNuts 041 copia

Collaborazione con il fotografo Alessandro Accorsi

Ciao a tutti

è con piacere che vi comunico che ho iniziato una collaborazione con un mio amico fotografo, Alessandro Accorsi, che nei mesi a venire, con il suo sguardo curioso da giocatore occasionale, di volta in volta cercherà di cogliere e trasmettere la bellezza dei giochi di cui parlo con le immagini.
Continua

prato_conigli_box

Il Prato dei Conigli e King of Tokyo [Genitori Magazine]

Mi scuso per la lunga pausa dall’ultima puntata di “Papà, a che gioco giochiamo ?” ma Maggio è un mese davvero impegnativo. Lo sa bene chi, come me, è impegnato negli organi di gestione sociale delle scuole: feste di fine anno, saluti, regali alle maestre e tanto altro. Quest’anno poi sto vivendo un “doppio salto di categoria”: Francesco conclude il ciclo nelle scuole dell’infanzia e andrà alle primarie mentre Caterina passerà dalla primaria alla secondaria di primo grado.
Ma torniamo al mondo dei giochi. Oggi vi presenterò, come di consueto, due giochi: uno adatto soprattutto per i bambini ed uno un po’ più elaborato da poter giocare in famiglia, divertente anche per gli adulti.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Il ritorno di Netrunner

Settimana ricca di novità e di ritorni nel Mondo Ludico. Molte case editrici si stanno lanciando nella ristampa di giochi molto vecchi o comunque abbastanza datati. Ci sarebbe da capire se si tratta di una cronica mancanza di idee o di una riscoperta di titoli di un certo valore che non hanno avuto il successo che meritavano al momento della loro prima pubblicazione.

Di questa tendenza una delle case editrici più impegnate è la Fantasy Flight che sta per pubblicare la nuova edizione di Netrunner che è un gioco di carte di Richard Garfield il creatore di Magic. E’ un gioco che a suo tempo fu molto sottovalutato perchè si era in pieno boom dei giochi di carte collezionabili era fortissimo e la concorrenza spietata. La Fantasy Flight ha deciso di riproporlo e di usare la tipologica del Living Card Game. Il set base è previsto per il prossimo autunno e sarà formato da 252 con sette carte identità.
Continua

Ludologo Articoli

Nomination per lo Spiele des Jahres

Doverosa puntata “di giochi e di vita” dedicata alle nomination dello Spiele des Jahres che, come tutti gli anni, catalizzeranno l’attenzione del mondo ludico per qualche tempo con discussioni, commenti, precisazioni, critiche. Ovvio che la decisione di una qualsiasi giuria trova sempre detrattori e persone pronte a cedere alla logica del pensar male: personalmente, pur non d’accordo con molte delle scelte fatte, ritengo il premio interessante e sempre significativo.

Hanno annunciato proprio stamattina ne nomination per lo Spiele des Jahres, il premio dedicato ai giochi da tavolo più importante a livello mondiale. Le regole per la candidatura a questo premio prevedono che il gioco abbia una edizione tedesca: capita quindi (come nel caso di Qwirkle l’anno scorso) che ci siano titoli nominati già in circolazione da anni.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – In arrivo un nuovo A&A

Siamo nel bel mezzo di quel periodo dell’anno in cui le notizie dal mondo ludico cominciano a scarseggiare. Le case editrici, almeno quelle che hanno nell’Europa il mercato principale, si stanno preparando alla Fiera di Essen del 2012 ed è probabile che le uscite verranno scadenzate a partire dall’estate fino all’autunno. Il fatto che le notizie siano inferiori al solito come numero non va a toccare la qualità. E’ in uscita un nuovo Axis & Allies, roba non da poco. La Wizards of The Coast ha annunciato l’uscita di “Axis & Allies 1941” per il prossimo mese di luglio. L’idea della Wizards of The Coast è quella di attirare nuovo pubblico alla serie di A&A lanciando un gioco che è di fatto una sorta di tutorial. Axis & Allies 1941, infatti, garantisce una durata che non dovrebbe superare le due ore. Le potenze disponibili saranno cinque. America, Russia e Gran Bretagna da un lato e Giappone e Germania dall’altro. L’autore del gioco è lo stesso dell’Axis & Allies classico, Larry Harris, che ha velocizzato il corpo delle regole per garantire un gioco più veloce. Non mancheranno le solite curatissime miniature con delle interessanti novità anche da questo punto di vista:

Axis & Allies 1941 introduces an entirely new set of unit sculpts with 16 all-new designs such as the P-40 Warhawk, Tiger Tank, AVRO Lancaster, FW-190, IS-2 tank, HMS Hood, He-111, and the Akagi Aircraft Carrier
Continua

Ludologo Articoli

Un solo gioco o tanti giochi ?

Buon inizio settimana a tutti.

Oggi vorrei soffermarmi a ragionare se è meglio concentrarsi su pochi giochi ed impararli a conoscere a fondo o se balzare da gioco a gioco in una affannosa ricerca del quello perfetto.

Chiaramente direi cosa è meglio non ha senso, visto che non esiste qualcosa di oggettivo ed anche parlare di gioco perfetto è ridicolo, visto che i gusti sono diversi. Ci sono gruppi di amici che da anni giocano sempre e solo allo stesso gioco, ad esempio Risiko, con serate che ormai sono diventate un rituale consolidato: personalmente non amo particolarmente il gioco ma capisco che ritrovarsi sempre gli stessi e allo stesso tavolo può avere il suo fascino.
Continua

Ludologo Articoli

di giochi e di vita …

Come ormai prassi consolidata anticipo l’argomento della mia riflessione del lunedì mattina: un solo gioco o tanti giochi ?

Ovvero, mi piacerebbe ragionare e discutere sul tema di quanti giochi in effetti un normale gruppo di amici, una famiglia, un gruppo di giocatori occasionali è in grado di giocare in un anno ed apprezzare. I giocatori (ed acquirenti) compulsivi come me, ovviamente, macinano giochi a ritmi insostenibili ma spesso i gruppi di amici e/o giocatori occasionali preferiscono concentrarsi su pochi titoli che imparano a conoscere bene.
Continua

Donald_X_Vaccarino

L’arte dell’inventare giochi: Donald X. Vaccarino

Donald X. Vaccarino, per chi non lo conoscesse, è l’autore di Dominion, gioco da tavolo che nel 2008 ha davvero spopolato aggiudicandosi tantissimi riconoscimenti internazionali tra cui spiccano, nel 2009, lo Spiel des Jahres (SDJ) e ll Deutscher Spiele Preis (DSP), e i due maggiori riconoscimenti nazionali, il Best of Show (BoS) e la nomination trai i 10 titoli de La Ludoteca Ideale.

Dominion è il gioco che ha avuto il pregio portare nel mondo del gioco da tavolo un meccanismo già noto da anni nel mondo dei giochi di carte collezionabili, ovvero quello del deck-building (costruzione del mazzo). Ogni giocatore inizia la partita con un mazzo di carte che man mano cresce: ogni turno i giocatori pescano carte dal loro mazzo e possono fare azioni in base alle carte pescate. Di fatto la costituzione del mazzo (quante carte e di che tipo) determina le possibili azioni che un giocatore può fare ne proprio turno di gioco. La strategia sta tanto nell’utilizzare bene le carte che uno ha in mano quanto nel costruire, durante la partita, il proprio mazzo.

Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – White Goblin e Z-Man protagoniste

Dopo l’assenza dovuta alla partecipazione al Gamecon di Napoli torno con la mia rubrica “Notizie dal Mondo Ludico”. Due delle case editrici più interessanti degli ultimi anni, parlo a livello mondiale, sono sicuramente la White Goblin e la Z-Man. Questa settimana hanno annunciato delle nuove uscite che faranno sicuramente parlare di se. Buona notizie in arrivo sul mercato italiano con il nuovo gioco della Cranio Creations.La White Goblin Games ha annunciato per l’inizio di giugno l’uscita di Richelieu il nuovo gioco di Olivier Lamontagne. I giocatori saranno dei nobili impegnati in una lotta di potere nella quale potranno spalleggiare il famoso cardinale oppure contrastare i suoi macchiavellici piani per appoggiare le potenze ostili alla Francia.
Continua

Ludologo Articoli

Come scegliere un gioco … ovvero sulle recensioni di giochi

[Articolo adatto a tutti: a leggerlo ci si impiega circo 8 minuti]

Più di quindici giorni fa abbiamo fatto un breve tuffo nel variegato mondo dell’informazione ludica, raccogliendo sotto questa parola dal significato non sempre ben definito un po’ tutto quello che parla di giochi: siti, blog, riviste, pubblicazioni, newsgroups, forum sia italiani che internazionali. Nel mio breve articolo, come spesso accade, ci sono state dimenticanze ed imprecisioni: per fortuna la discussione che è seguita ha portato alla luce molti di questi vuoti. Una lettura senz’altro interessante al riguardo è l’articolo a pagina 39 del Numero 1 di ILSA Magazine in cui Tinuz e Fabio ripercorrono la storia dell’informazione ludica (almeno fino ad allora, ovvero un ormai lontano 2007).

In un ideale seguito dell’articolo precedente vorrei oggi fermarmi a riflettere sul problema di come scegliere un gioco prendendolo come spunto per parlare delle recensioni dei giochi da tavolo, un tema sempre molto caldo e dibattuto nel mondo degli appassionati: attendibilità, stile, collusioni, diatribe e ripicche purtroppo ci sono anche nel bel mondo dei giochi da tavolo .

Sto infilando la mano in un vespaio ? Credo proprio di si. Come sempre in questo mio blog esprimo il mio personale giudizio e punto di vista sulla questione, basandomi su quelle che sono le mie esperienze e il mio modo di vedere. Mi ritengo (a torto o a ragione) un esperto del settore ludico con tanti anni di giochi e di recensioni alle spalle e per questo ho maturato la convinzione che anche in questo campo non esiste un’unica verità o, in generale, una verità: ci sono oppinioni, pareri, più o meno importanti e rilevanti e punti di vista.
Continua

Ludologo Articoli

di giochi e di vita …

Ciao a tutti, ho deciso di spostare la mia rubrica “di giochi e di vita“, al lunedì, visto che spesso i temi trattati fanno nascere interessanti discussioni che credo si possano sviluppare meglio durante la settimana piuttosto che nel week end.

Conscio di mettere le mie ludiche manine in un vero vespaio, lunedì andrò ad affrontare un tema piuttosto caldo, spesso fonte di discussione nei forum dei giocatori: “Come scegliere un gioco … ovvero sulle recensioni dei giochi“.
Continua

The Manhattan Project Box

The Manhattan Project [TdG]

Una nuova tecnologia rivoluzionaria è stata scoperta! Immediatamente ogni maggiore potenza militare riconosce il suo potenziale distruttivo. Può la vostra nazione prendere la testa in questa corsa ai nuovi armamenti e diventare la superpotenza dominante il mondo?
In The Manhattan Project siete i responsabili del programma di armamento atomico di una grande nazione, in una corsa mortale a costruire le bombe migliori e più potenti. Ma questa non è una corsa tranquilla! Non dovete esitare ad usare uno spionaggio intelligente e la forza militare per far procedere i vostri piani ed assicurare alla vostra nazione il posto che le spetta!

Continua

Andrea Chiarvesio

L’Arte dell’inventare giochi: Andrea Chiarvesio

Prosegue la mia serie di interviste agli autori di giochi da tavolo di fama internazionale. Dopo una lunga pausa torno ad intervistare un autore Italiano: Andrea Chiarvesio, famoso in tutto il mondo per Kingsburg di cui esiste anche una bellissima versione per iPhone/iPad.

L’intervista, come sempre, è in inglese ma chissà che prima o poi non trovi il tempo di tradurle e pubblicarle anche in Italiano …
Continua

Mage Knight Box

Mage Knight [Opinionated Gamers]

(English) I’m an avid consumer of fantasy adventure games like Runebound, Talisman or Prophecy and also I’m a real fan of Vlaada Chvatil production, as you can read in my in the interview I have done to him on this pages, so I’m been really excited about Mage Knight and I’m really happy about the final result. If I have to find something wrong in the game is just the length, but it is not really a problem since is nice to spend more than 2 hours playing something you really like!

Sometimes it happens to run into a board game, which by its very structure is more a game system than a simple game. Think titles Memoir’44, Commands & Colors, Runebound or Magestorm (unlucky Magestorm story seems to be ended together with Nexus). These games, I think, are designed with the idea and the possibility to be extended, expanded, enlarged. Continua

Ascending Empires Box

Ascending Empires su Gamers Alliance Report Spring 2012 Issue

E’ ora online su Gamers Alliace Report la mia recensione di Ascending Empires, il divertente gioco di fantascienza di Ian Cooper, edito da Z-Man Games, che mescola elementi strategici e tattici con una dinamica a cricchi.

La recensione è in inglese ed al momento disponibile solo per gli abbonati a Gamers Alliance Report
Continua

mrblackpawn

MrBlack Pawn lascia la scena

E’ di ieri la notizia che MrBlack Pawn, una delle voci più dissacranti, ironiche, pungenti del mondo del gioco Italiano ha deciso di abbandonare la scena. Non sapremo mai le vere ragioni, al di là del toccante pezzo di addio scritto su Il Puzzillo, il sito con cui collaborava da tempo. Non so se sia una bufala, una sagace mossa pubblicitaria, una colossale presa in giro o una triste verità.

Fosse vero è’ un vero peccato, perché nella sua maniera, spesso eccessiva, a volte fastidiosa, offriva comunque un punto di vista interessante per chi nel mondo del gioco ci vive e fatica spesso a coglierne i limiti, gli aspetti più grotteschi e ridicoli … riporto qua l’incipit del suo articolo e offro il link per leggerlo tutto … buona fortuna MrBlack Pawn
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Ma quanto lavora Martin Wallace ?

Una delle domande che assilla gli appassionati di giochi da tavolo in giro per il globo è “Ma quanto #!*##%& lavora Martin Wallace”. Il popolare game designer sforna giochi a getto continuo ed il livello medio è decisamente buono con alcuni picchi ragguardevoli. Non voglio inoltrarmi nell’annosa discussione su quale sia il gioco migliore di Martin Wallace, ma solo avvisarvi che ne sta per uscire un altro. Prima di arrivare all’atteso annuncio, però, c’è da passare attraverso alcune espansioni ed una nuova uscita che farà felici gli appassionati di un popolare gioco di carte collezionabili. Nei cinema italiani sta per arrivare l’ennesima pellicola ispirata agli eroi della Marvel, si tratta di “The Avengers” o “I Vendicatori” se preferite. La Wizkids ha lanciato sul mercato un nuoto set di heroclix ispirato al film. Sarà possibile acquistare l’Avengers Movie Starters con tutti gli eroi presenti nel film al quale aggiunge i blister singoli con un personaggio per scatola e qui verranno fuori i cattivoni. Un prodotto di sicuro interesse per tutti gli amanti di questo gioco di miniature sul quale sarebbe il caso di fare un minimo di ordine vista la mole di materiale uscito e la distanza, spesso notevole, tra un’uscita e l’altra.
Continua

Ludologo Articoli

La storia dell’informazione ludica: fa bene la pluralità ?

Ciao a tutti, in questi giorni stanno prendendo il via diversi ed interessanti progetti di informazione ludica ed è quindi lecito interrogarsi se questo proliferare di siti, blog, enzine sia davvero utile al settore … nella mia “infanzia ludica” c’erano solo riviste: Pergioco in primis poi Agonistika, Crom, Kaos … c’era solo quello e ce lo facevamo bastare. Alcuni guardavano all’estero: Vae Victis (1995), Sumo, Spielbox (1981) [Curiosità: stesso anno di nascita del Club TreEmme] …

Oggi chi vuole informazioni sui giochi ha solo da guardarsi intorno: ovvio che avere tante fonti, anche nel campo ludico, può generare confusione ma credo che il valore di una informazione diffusa e particolareggiata sia da perseguire e sostenere. Provo quindi a ripercorre in breve la storia dell’informazione ludica e alla fine a fornire un elenco di quelle che ora sono le risorse ludiche più utilizzate/seguite … ovviamente è la MIA versione della storia e dei fatti e sicuramente ci sono imprecisioni e dimenticanze … non vogliatemene troppo ….
Continua

Tom Lehman

Perle di Saggezza: Tom Lehmann

Io credo che imparere che, a volte, buone scelte possono portare esiti negativi (sei stato sfortunato) e che, a volte, cattive scelte possono portare esiti positivi (sei sato fortunato), è una delle cose più importanti che i giochi di strategia possono insegnarci, in una maniera sicura.

[Tom Lehemann, dal suo sito personale]
Continua

Super Farmer Box

Super Farmer e Alta Tensione [Genitori Magazine]

Dopo la lunga pausa dovuta alle “fatiche” di PLAY: Festival del Gioco, riprendiamo il nostro consueto appuntamento con il mondo dei giochi da tavolo. Anche oggi vi voglio presentare due giochi: uno più adatto ai bambini, anche se in realtà può essere giocato con soddisfazione da tutta la famiglia, ed uno invece’ più complesso, adatto a partire dai 10-12 anni. Con Super Farmer vivremo l’esperienza di una allegra fattoria mentre in Alta Tensione saremo impegnati nel difficile ruolo di gestire una compagnia elettrica.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Espansioni e ancora espansioni

Una delle tendenze degli ultimi anni nel mondo dei giochi da tavolo è stata quella delle espansioni. Spesso e volentieri già nella progettazione del titolo originale vengono tenute da parte delle idee per future espansioni, e una delle domande che si sentono rivolgere gli autori è “Hai già previsto delle espansioni”. E’ ovvio che con l’affermarsi di questa tendenza molte delle uscite settimanali e/o mensili siano delle espansioni.

Continua

Antoine Bauza

L’Arte dell’Inventare Giochi: Antoine Bauza

Ecco la diciasettesima intervista per la serie “l’Arte dell’Inventare Giochi”, che sto conducendo per il sito Opinionatedgamers.com.

Scopo di questa serie è iniziare ad esplorare la relazione che esiste tra l’arte ed il lavoro di un autore di giochi: può un autore di giochi da tavolo essere considerato un artista ? O è solo un buon artigiano ? Quale è lo stile di ogni autore, la sua “firma” ? Esistono delle vere e proprie scuole di design ?

In quest’articolo l’intervista ad Antoine Bauza, probabilmente uno dei taklenti emergenti del mondo del gioco da tavolo, vincitore prima dello SDJ con Dixit e l’anno dopo del nuovo KDJ con 7 Wonders.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico, il ritorno di Goa e qualche novità

Se Goa è da tempo immemorabile nella classifica di BoardGameGeek e sugli scaffali di migliaia di giocatori in tutto il mondo un motivo ci sarà sicuramente. Ed è per questo che la notizia di una nuova edizione con tanto di aggiunge e correzioni si è diffusa in un baleno. La Z-Man ha annunciato la data di uscita di questa nuova edizione per il prossimo mese di giugno.In cosa consiste questa nuova edizione è presto detto. Ci saranno nuovi tiles, sistemazioni delle cose che non andavano nella precedente edizione, un po’ di novità grafiche e qualche sorpresa che la casa editrice non ha ancora voluto svelare. C’è di che far ingolosire tutti gli appassionati di questo longevo ed accattivante gioco da tavolo. Non è l’unica novità in arrivo dalla Z-man games per questo mese. C’è anche un gioco di carte che ha tutte le qualità per diventare una bella sorpresa nel mondo dei boardgame.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Siamo tutti supereroi

Lo ammetto prima che inizi il linciaggio. Sono cresciuto a pane e supereroi con la mitica Editoriale Corno. Marvel Heroes è uno dei giochi che ho acquistato con maggiore piacere. Mi è sembrato una grande occasione sprecata e da allora ho sperato che potesse arrivare sugli scaffali qualcosa di diverso riguardante il mondo degli eroi in calzamaglia. Heroclix a parte non c’è stato niente altro.L’arrivo del gioco basato sull’universo della DC Comics è ormai prossimo e la casa editrice ha annunciato che il tutto verrà gestito tramite il Cryptozoic Cerebus Engine che sarà alla base di tutti i giochi con lo stesso tema in modo che i giocatori possano metterli insieme per giocarli contemporaneamente. In soldoni si tratta di un gioco di carte basato sul deck building, speriamo facciano un buon lavoro.
Continua

Ludologo Articoli

Post PLAY …

Sono emerso dall’organizzazione di PLAY. Far parte della commissione PLAY che ogni anno il Club TreEmme nomina è da un lato una grande soddisfazione ma anche una grande fatica.

Credo che PLAY sia stato un grandissimo successo, segno che in Italia c’è voglia ed interesse per un evento che sia di gioco e gioco soltanto, in cui i giocatori si sentano a casa e abbiano gli spazi e le strutture adeguate per incontrarsi, giocare assieme, provare nuovi giochi. Un evento in cui chi non è ancora appassionato può scoprire il mondo di giochi e di opportunità che sono dietro l’angolo.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Tanto Tolkien e qualche ristampa

Uno degli eventi della stagione cinematografica del prossimo anno è l’uscita del primo dei due film con i quali Peter Jackson ha voluto raccontare “Lo Hobbit“. Inevitabilmente con l’uscita del libro sono state messe in cantiere una serie di iniziative collaterali, esattamente come accadde con “Il Signore degli anelli“. Da amante di Tolkien in qualunque sua forma la cosa non può non farmi piacere, anche se un pizzico di terrore verso queste iniziative c’è sempre.La Criptozoic Entertainment ha annunciato l’uscita, tra il 2012 e il 2013 di ben sei giochi dedicati a “Lo Hobbit” e al “Signore degli Anelli”, giusto per non farsi mancare niente. Li ha divisi equamente tra 2012 e 2013. Per il prossimo Natale vedranno la luce degli scaffali, un gioco di carte dedicato al Signore degli Anelli. Si tratterà di un gioco con una meccanica di deck building, quella di Dominion e dei suoi tanti cloni tanto per intenderci. Sulla stessa meccanica sarà basato anche “The Hobbit: An Unexpected Journey“. Il terzo gioco per il 2012, anche questo per Natale, è ancora una volta dedicato a lo Hobbit, ma questa volta si tratta di un trading card game.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Battaglie per tutti i gusti

Prima di cominciare questo nuovo numero di Notizie dal Mondo Ludico, vi ricordo che questa è la settimana di Play – Festival del Gioco, che dal 23 al 25 marzo terrà occupati i giocatori che andranno a Modena Fiere. Se siete lettori di questo blog immagino che sarete già prenotati da mesi, ma un piccolo appuntino non fa mai male. Ma passiamo alle notizie della settimana che, caso ha voluto, riguardano soprattutto giochi di combattimento. Non sto parlando di wargame, non di quelli per puristi almeno, ma di giochi legati al combattimento come aspetto primario. Il primo della lista è Sails of Glory che altri non è se non il gioco di battaglie navali creato da Andrea Angiolino e Andrea Mainini. Sails of Glory è stato annunciato per la tarda estate del 2012, per chi non lo conoscesse si tratta di un gioco che prende spunto dal sistema di combattimento usato per Wings of War prima e Wings of Glory poi, ed ora adattato ai combattimenti tra navi. Si tratta di galeoni più che navi moderne, infatti il primo set è ambientato nel periodo che va tra 1650-1815. Possibile che ci si possano mettere le mani sopra per il prossimo Lucca Games o un po’ prima.
Continua

NZF-Deckel-nat.indd

Piccoli Gamer Crescono: Occhio al Lupo! [Gioconomicon]

Inizia oggi il nostro viaggio nel mondo dei giochi per bambini. Ma vi parlerò di questi giochi con lo sguardo attento del giocatore adulto; di colui che, al di là della bellezza dei materiali e dei colori accattivanti. cerca nel gioco qualcosa di più, quel qualcosa che sia utile a forgiare il giocatore di domani!

Fare un gioco per bambini non è una cosa facile. I bambini sono giudici implacabili e inflessibili: se un gioco piace, lo vogliono giocare e rigiocare fino alla noia (la vostra!), altrimenti lo eliminano senza dargli una seconda chance.
Continua

dixit-board-game-150x150

Oggi si gioca a … Dixit! [Genitori Magazine]

Oggi la rubrica Papà: a che gioco giochiamo ? avrà una struttura diversa dal solito. Invece di presentare due giochi, uno per i più piccoli e uno da fare con i ragazzini più grandi, ve ne presento solo uno, Dixit, adatto a partire dagli otto anni e dedicherò lo spazio rimasto per presentarvi PLAY: Festival del Gioco, una manifestazione davvero unica nel suo genere ed un imperdibile tuffo nel mondo dei giochi adatto a tutta la famiglia.
Continua

Piccoli Gamer Crescono: La rubrica che fa giocare i vostri figli [Gioconomicon]

Ciao a tutti, sono Andrea “Liga” Ligabue, sono un padre di famiglia patito di giochi da tavolo!
Potrebbe sembrare l’inizio di una seduta di psicoanalisi collettiva e invece è il debutto di una nuova rubrica su Gioconomicon dedicata a chi, come me, si trova nella fortunata circostanza di dover conciliare la sua passione per i giochi da tavolo con l’essere genitore.
È chiaro che il sogno di ogni mamma giocatrice o papà giocatore è potersi sedere al tavolo con i propri figli per una partita a Puerto Rico o A Brief History of the World… ma il cammino da intraprendere è lungo e va percorso con calma, senza fretta, rispettando i tempi e i gusti dei bambini (che sono diversi dai nostri) e che, soprattutto, sono diversi da bambino a bambino.
Continua

Ludologo Notiziario

Notizie dal Mondo Ludico – Il Boardgame di The Hobbit e Rex: Final Days arrivato nei negozi

Settimana intensa quella appena trascorsa. Questa volta le notizie sui boardgame ed i card game classici non sono mancate di certo. Due notizie, però, spiccano su tutte le altre. La Wizkids ha messo in cantiere due giochi ispirati a “Lo Hobbit“, uno dei capolavori partoriti dalla penna di Tolkien. Approfittando del fatto che a gennaio del 2013 uscirà in tutte le sale il primo film di Peter Jackson su “Lo Hobbit” ha deciso sfruttare l’onda.La seconda notizia riguarda uno dei boardgame più attesi di questo inizio di 2012, Rex: Final Days of an Empire. Ma andiamo con ordine. La prima news di questa settimana riguarda un’espansione di uno dei giochi di carte di maggior successo del 2011. Questa settimana arriverà nei negozi Nightfall: The Coldest War. Espansione dal sapore sovietico per il card game delle lotte tra vampiri, licantropi e creature della notte di vario tipo. Per gli amanti di questo gioco è una novità imperdibile.
Continua

Zooloretto_scatola-150x150

Zooloretto sfida i LEGO Games [Genitori Magazine]

Siamo giunti alla seconda puntata di questa rubrica di consigli ludici per genitori. Visto che la formula proposta nell’articolo precedente è piaciuta ho deciso di continuare: anche stavolta vi consiglierò un gioco particolarmente adatto ai più piccoli ed uno che può essere giocato da adulti, in famiglia e con bambini/ragazzi a partire dagli 8-10 anni.

Per quel che riguarda il gioco per i più grandicelli continuo nella direzione tracciata due settimane fa: Zooloretto è un gioco “alla tedesca”, che non fa uso di dadi, vincitore dello Spiel des Jahres (SDJ) nel 2010.
Continua

Notizie dal Mondo Ludico, le novità di Norimberga ed espansioni in quantità

Quella appena trascorsa è stata la settimana post Norimberga. Per chi non lo sapesse si tratta di una fiera internazionale dedicata ai giochi da tavolo ed ai giochi di carte, oltre ovviamente a tante altre forme ludiche che non rientrano negli interessi di questa rubrica. Le novità in arrivo da Norimberga sono moltissime ed inevitabilmente faranno la parte del leone in questo terzo numero di “Novità dal Mondo Ludico“. Sarebbe impossibile elencare tutti i nuovi giochi che sono stati presentati a Norimberga, alcuni in fase di definizione, altri ancora work in progress e molti altri pronti per il salto internazionale con la sempre fatidica versione in lingua inglese. Non parlate di lingua italiana perchè, fatte salve le coraggiose case editrici nostrane, non c’è nessuno che si prenda la briga di convertire qualcosa nel nostro idioma. Siamo purtroppo provincia dell’impero in tal senso, ma è una realtà che ben conosciamo.
Continua

zickezacke1-150x150

Ticket to Ride vs Zicke Zacke Spenna il pollo: a voi la scelta [Genitori Magazine]

Non é certo facile per chi come me possiede tantissimi giochi da tavolo e continua a riceverne ed acquistarne decidere con cosa iniziare questa rubrica: il primo articolo è molto importante e la scelta non è stata semplice.

Visto che nell’immaginario comune il gioco da tavolo è collegato al dado, basti pensare a Monopoli, Cluedo. Il gioco dell’Oca o Risiko, voglio iniziare presentandovi due giochi che invece non fanno uso di dadi: un po’ forse per stupire ed un po’ per ripercorrere idealmente il cammino che il così detto gioco da tavolo d’autore ha fatto per “emanciparsi” dagli stereotipi del gioco di società più tradizionale.
Continua

Notizie dal Mondo Ludico – Da Wallace a Blue Max è la settimana dei grandi ritorni

Secondo appuntamento con Notizie dal Mondo Ludico. Al momento di scrivere questo articolo sono andato a ritroso con le notizie che ho trovato durante il corso della settimana e mi sono accorto che. per caso o per un lancio di dado, è stata una settimana dominata da notizie di grandi ristampe, seconde edizioni e ritorni di grandi autori. Non sono un grande fautore delle ristampe, soprattutto a distanza di molti anni, anche se sto aspettando Magic Realm da mesi, ma questa volta devo dire che le scelte delle case editrici mi trovano d’accordo. Parto dalla cosa che mi è piaciuta meno. La seconda edizione di Descent arriverà nei negozi americani per il mese di marzo, insieme alla seconda edizione troverà posto anche un kit di conversione per i tantissimi giocatori che sono già in possesso del gioco. Ho il sospetto che sia una scelta dovuta alla quota di mercato che gli è stata erosa dalla serie di boardgame ispirati alle ambientazioni di Dungeons & Dragons, ma questa è una domanda destinata a non avere risposte. Continua

La Gazzetta di Modena 03-02-2011

Modena e gran parte dell’Italia sono sepolte sotto la neve e molte delle iniziative ludiche programmate sono rimandate per il maltempo. Gli editori Italiani sono alla fiera del giocattolo di Norimberga a gettare le basi della “storia ludica” dei prossimi mesi. Tante le novità in cantiere. Sono stati assegnati i ToyAward, ovvero i premi dedicati ai migliori giocattoli che andranno sul mercato nel 2012. Nella categoria 3-5 anni il premio è andato a Appmates della Spin Master, un gioco che si basa su una innovativa combinazione tra una app digitale ed una macchinina tradizionale: la speciale macchinina viene posta sul l’iPad e il gioco inizia. Nella categoria 6-10 anni il premio va alla nuova linea LEGO Friends, un’ambientazione tutta pensata al femminile che potrete ammirare allo stand LEGO già a PLAY: Festival del gioco a Modena il 24-25 Marzo.
Continua

Notizie dal Mondo Ludico – Nexus Ops, il gioco di Paolo Mori e novità da Z-Man e Ystari

Benvenuti a Notizie dal Mondo Ludico, la rubrica di news dal mondo dei boardgame e dei card game che allieterà, dalle pagine de “Il Ludologo” i vostri lunedì. Le notizie di questa fine di gennaio sono assolutamente da leccarsi i baffi, ci sono ritorni dal passato, nuove indicazioni per il 2012, ristampe e il nuovo gioco di uno degli autori italiani più affermati. Insomma c’è di che essere soddisfatti.Cominciamo con il ritorno al passato. L’annuncio non è di quelli in clamorosa esclusiva, però la nuova edizione di Nexus Ops da parte della Fantasy Flight è giunta al culmine, il gioco è sugli scaffali a disposizione dei giocatori d’oltre oceano. Se tutto va bene per la fine del mese di febbraio dovrebbe arrivare anche dalle nostre parti. Nexus Ops è principalmente un gioco di esplorazione e combattimento, da due a quattro razze aliene si contendono la supremazia di una luna ricca di un materiale, il Rubium, da conquistare ad ogni costo. Il trailer di Nexus Ops lo trovate qui. Sempre dalla Fantasy Flight arriva la notizia dell’update di Kingdoms di Rainer Knizia (prima uscita nel 2002), per ora non si parla di data di uscita.
Continua

Notizie dal Mondo Ludico

Qualche settimana fa ho ricevuto la proposta di collaborare al blog di Andrea “Liga” Ligabue. Lo seguo da anni nella sua attività di divulgatore della nostra comune passione per i boardgame. E’ stato per me un piacere accettare la sua proposta. Per quei tanti che non mi conoscono scrivo queste due righe. La mia professione è quella del giornalista o del content manager come si dice oggi. Con un oscuro passato da copywriter. Insomma mi guadagno da vivere con le parole. Non è di questo che voglio parlarvi. Visto che curerò la parte relativa alle news del mondo dei boardgame, una rubrica settimanale, vi racconterò la mia storia di giocatore, in modo da rendere ben chiare quali sono le mie preferenze in questo campo.
Continua

Un GIOCO tira l'ALTRO copertina

Un gioco tira l’altro [Non solo giochi]

In questo libro l’autrice guida il lettore attraverso le 20 regioni di Italia proponendo un gioco tradizionale per ognuna delle regioni. Ad ogni gioco/regione sono dedicate due pagine di questo albo illustrato. Nella prima pagina la descrizione del gioco con il materiale necessario mentre la seconda pagina è dedicata alle curiosità e ad una poesia/filastrocca legata al gioco proposto.
Continua

manatthan

The Manhattan Project [Opinionated Gamers]

It is not so easy to find a small publisher able to release more than 1-2 games in a year. It is much more difficult if 3 of these are really new releases and it becomes extremely rare to have all these releases at good level. It is rare but not impossible because, according to my tastes, Minion Games 2011 has been an impressive year.

Apart from the nice new edition of Nile Deluxor, that I have reviewed here months ago, and the solid little Kingdom of Solomon, Greg described in his review, other two titles hit my table and impressed me positive: Venture Forth (I’m going to review in the next weeks) and the largely attended The Manhattan Project that monopolized my gaming sessions since his arrive.

Today I’m going to review Manhattan Project, the just released first work from Brandon Tibbetts.
Continua

La Gazzetta di Modena 20-01-2012

Ultima settimana per iscriversi al Corso di Dimostratori di Giochi da Tavolo organizzato dalla Ludoteca di Campogalliano che inizierà giovedì 26. Il corso gratuito è rivolto a ragazzi a partire dai 18 anni interessati a crearsi una competenza nell’ambito del mondo del gioco spendibile con Ludoteche e in occasione di eventi ludici di richiamo. Per iscriversi al corso 059.851008. Ultima settimana per le Scuole per iscriversi al concorso “A che gioco giochiamo”.
Continua

giochi_tavolo

Giochi da Tavolo collaborativi [Genitori Crescono]

Competizione e collaborazione, almeno quando si parla di giochi, non sono in realtà due aspetti così diversi e lontani. Molti giochi competitivi, ovvero i giochi che prevedono un unico vincitore, hanno spesso delle fasi in cui la collaborazione tra giocatori è utile se non necessaria. Nel Risiko, per parlare di qualcosa che tutti conoscono, difficilmente si riesce a vincere senza passare per alleanze/tregue temporanee. Ci sono giochi, come ad esempio il famosissimo Coloni di Catan, che prevedono commercio e collaborazione in maniera esplicita.

Esistono però dei giochi che sono realmente collaborativi, in cui non sempre esiste un solo vincitore, in cui spesso si gioca “tutti contro il gioco”.
Continua

papagiochiamo1

Papà, a che gioco giochiamo ? [Genitori Magazine]

Inizia questa settimana la mia collaborazione con il sito www.genitorimagazine.it in cui parlerò di giochi da tavolo rivolgendomi a mamme e papà in cerca di qualche consiglio su come passare del tempo di qualità con i propri figli.

Giocare con in propri figli è una delle attività più impegnative per un genitore perché per i bambini, per fortuna dico io, giocare è davvero una cosa seria! Nel gioco i bambini mettono tutti loro stessi: è il loro “lavoro”.
Continua

La Gazzetta di Modena 13-01-2012

Procede gennaio senza particolari eventi di rilievo in attesa della Fiera di Norimberga, la più grande per gli operatori del settore del mondo del gioco e del giocattolo. Il 21-22 Gennaio IDEAG, annuale incontro per Inventori di Giochi che si svolge a Torino. Il numero di posti limitato, se siete interessati Walter Obert (wallover@hotmail.com, 329.1057349). Dettagli su www.inventoridigiochi.it/ideag. Inizia l’anno anche per l’associazione Club TreEmme che prosegue la sua settimanale attività di gioco e divulgazione ludica
Continua

corso Dimostratori Campogalliano

Corso per Dimostratori di Giochi da Tavolo

Per il terzo anno consecutivo sarò titolare del corso di Dimostratori di Giochi da tavolo.

29/ Gennaio, 9/16/23 Febbraio, 8 Marzo dalle ore 21.00 alle 23.00
17 Marzo ore 16.00 (Esame Finale)

6 incontri per formare dimostratori certificati.
16 partecipanti di età compresa tra i 18 e i 30 anni (oltre i 30 anni, verrà valutata la possibilità di inserimento in caso di posti liberi)
Continua

La Gazzetta di Modena 06-01-2012

Ciao a tutti, un augurio per un 2012 pieno di giochi e di felicità. Modena si sta preparando all’appuntamento più importante dell’anno, Play: Festival del Gioco, che il 24-25 Marzo porterà in città editori, autori e giocatori da tutta Italia. Il programma, come sempre ricchissimo di eventi, comincia a prendere forma. Potete seguire tutti gli aggiornamenti su www.facebook.com/PLAYModena o www.play-modena.it Week end all’insegna dell’apocalisse al Castello di Gusciola.
Continua

Ludologo Articoli

Buon inzio 2012

Auguro a tutti un felice 2012 pieno di giochi ed allegria!

Se giocassi ogni giorno uno dei giochi della mia ludoteca, potrei giocare per tre anni sempre a giochi diversi … senza contare quelli che arriveranno … un pensiero davvero felice!

Buon gioco a tutti
il Ludologo Continua

HEROICA_Fortaan

HEROICA: Castello Fortaan [TdG]

Nella battaglia per la liberazione del Regno di Ennon, caduto sotto l’influenza dei mostri, il Barbaro e il Mago hanno già affrontato molti nemici. Hanno sconfitto il Generale dei Goblin nella Baia di Draida, il Druido Oscuro nelle Foreste di Waldurk ed il Signore dei Golem nelle Caverne di Nathuz. Rimane solo Castello Fortaan, un tempo sede del Re e dei suoi cavalieri ed ora dimora del Re dei Goblin.
Nella loro avventura hanno incontrato valorosi compagni: il Druido ed il Cavaliere li accompagnano in questa ultima impresa.
Nel loro cammino hanno recuperato il Cristallo Deformante, il Calice della Vita e lo Scettro dell’Evocazione: manca solo l’Elmo della Protezione che il Re dei Goblin custodisce nel Castello Fortaan.
Continua

La Gazzetta di Modena 30-12-2011

Ciao a tutti, siamo in quel particolare periodo dell’anno, a cavallo tra Natale ed Epifania, in cui le famiglie riscoprono il piacere di sedersi davanti alla tavola per fare un gioco di società. Dopo Natale c’è un picco nelle vendite di giochi da tavolo, come se anche i grandi volessero riscoprire il piacere di giocare. Diceva Sir Baden Powell, inventore dello scoutismo: “Giochiamo, non limitiamoci a guardare gli altri giocare”.
Continua

Memoir'44 Campagin Volume 2

Memoir’44 Campaign Volume 2 [Il Ludologo racconta]

Visto che prima di poter fare una vera recensione passerà del tempo, ecco qua alcune anticipazioni di quello che potrete trovare nel Campaign Book Volume 2 di Memoir’44. Ovviamente per poter utilizzare questo corposo volume di 128 pagine occorre avere tra le mani una copia di Memoir’44 e, per sfruttare tutto il materiale, servono anche Pacific Theatre, Terrain Pack, le mappe Breakthrough e l’Air Pack … insomma, un volume dedicato a chi il gioco lo conosce già e lo apprezza.

In questa mia breve presentazione partirò dal presupposto che non sappiate cosa sia una campagna di Memoir’44 (ovvero che non abbiate avuto tra le mani il Campaign Book Volume 1). Continua

Rumble_in_the_house

Rumble in the House [TdG]

Gioco divertente e dalle regole molto semplici in formato tascabile. I giocatori muovono strani personaggi per le stanze di una casa cercando di scacciare quelli degli avversari. Nel tuo turno o muovi un personaggio o ne elimini uno da una stanza dove ce ne sono almeno due. Tutto qua. Quali personaggi avete ad inizio partita è segreto: gioco in cui anche il saper bleffare è importante. Purtroppo in Italia non è reperibile ma si può acquistare facilmente online. Il gioco è indicato per bambini a partire dagli 8 anni ma secondo me funziona molto bene già a partire dai sei anni.
Continua

Kingdom of Solomon Scatola

Kingdom of Solomon [TdG]

Premessa
Di solito in questa sezione mi dilungo sulle glorie passate di autore ed editore per inserire il gioco in contesto.
Minion Games è però un editore piuttosto “giovane” che, di fatto, pubblica giochi solo dal 2009. I giochi probabilmente più noti sono “Nile” (di cui è uscita la versione deluxe da poco) e il tanto atteso “The Manhattan Project”, che purtroppo non ho ancora provato.
Anche l’autore è un nome abbastanza nuovo per il mondo del gioco: l’unico suo gioco degno di nota è “Revolution”. Insomma, autore ed editore per me nuovi per una recensione, quindi, senza preconcetti. Continua

LA Gazzetta di Modena 23-12-2011

Siamo a Natale ed è il momento di festeggiare. Questa sera, presso il Club TreEmme Modena, grande festa dedicata ai più piccolini con torneo di biliardino e tanto altro ancora. Per informazioni scrivete a babbonatale@treemme.org Come tradizione da anni nel giorno di Natale e nei giorni di festa successivi la sede in via Paltrinieri 80 sarà aperta: un’occasione speciale per immergervi nel mondo del gioco.
Continua

Ludologo Articoli

L’importanza delle scelte

Secondo voi è davvero grande il passo dal gioco dell’oca alle slot machine ? Secondo me è minimo: non scelgo, ma guardo gli effetti della mia fortuna, sia nell’uno e nell altro: in entrambi sono spettatore passivo e l’esito della mia partita è solo determinato dal caso. Nel primo caso la mia “dea bendata” è un dado, nel secondo una leva [...]

E allora, in maniera provocatoria, chiedo di abolire il gioco dell’oca e i suoi surrogati da tutte le scuole se non nella primissima infanzia. Rivendichiamo il diritto dei bambini (e degli adulti) ad un gioco intelligente in cui si possono compiere delle scelte consapevoli!

[Potete gustarvi questo articolo in meno di 5 minuti ... ma digerire bene i suoi contenuti richiederà senz'altro più tempo] Continua

BurgAppenzell2

Sette giochi per … bambini di 6-7 anni

Ciao a tutti, ecco qua la seconda puntata della serie “Sette giochi per …“. I consigli per i bambini di 4-5 anni hanno avuto un grande successo e quindi ho deciso di proseguire e lanciarmi anche nel difficile compito di consigliare giochi per i bambini di 6-7 anni. Perché difficile ? Perché è una età in cui le capacità ed attitudini dei bambini non sono per nulla omogenee: c’è chi legge bene e chi sta ancora imparando, chi ha già sviluppato capacità di ragionamento ed astrazione e chi è invece ancora in pieno sviluppo.

Al tempo stesso per il mondo del gioco il target 6-7 è un target strano: si possono iniziare a proporre alcuni giochi “di sostanza” (ovvero giochi che poi possono essere giocati anche negli anni a seguire) o giochi invece più specifici per questa età e che poi verranno abbandonati. Continua

Le recensioni del Ludologo

Credo sia opportuno spiegare le varie diciture che compaiono nelle parentesi quadre dopo il titolo del gioco di una recensione.

[Il Ludologo consiglia] Sono recensioni scritte appositamente per questo blog utilizzando un linguaggio adatto a chi non è esperto di giochi ma con curiosità si avvicina a questo mondo [...] Continua

La Gazzetta di Modena 16-12-2011

Questa sera dalle 21 e domani dalle 15 settimanale appuntamento con il mondo del gioco da tavolo e di ruolo al Club TreEmme Modena, in via Paltrinieri 80. Per informazioni sulle attività del TreEmme www.facebook.com/ClubTreEmme. Domani mattina dalle 10 alle 12, alla ludoteca Ludovilla di Campogalliano, torneo di Heroica, i nuovi giochi della serie Lego Games
Continua

LA Gazzetta di Modena 09-12-2011

Due giorni importanti per gli amanti dei giochi tridimensionali: a Modena, al Club TreEmme in via Paltrinieri 80, domani e domenica torneo di Warhammer Fantasy Battles valido per il circuito Federazione Italiana Giocatori WHFB. Il Torneo Federale Nazionale FIGW è la conclusione della stagione federale, l’evento culmine in cui solo i migliori giocatori hanno il diritto di partecipare.
Continua

Super Farmer Box

Super Farmer [Il Ludologo consiglia]

I giocatori sono impegnati nel far prosperare la loro fattoria: conigli, pecore, maiali, mucche e cavalli. Vince il giocatore che per primo riesce ad avere un animale di ogni tipo. Attenzione però alla volpe e al lupo che sono sempre in agguato per cercar di mangiare i vostri animali. Super Farmer è un semplice gioco di fortuna in cui per vincere serve però sapere prendere le decisioni giuste al momento giusto. Lo consiglio come gioco per i bambini dai 5 ai 10 anni

Continua

Resoconto Settimanale: #2

Ciao a tutti, ecco un resoconto settimanale che travalica quella che è la definizione classica di settimana, raggruppando in realtà quello che ho scritto dall’ultimo report ad oggi (15 giorni!). Il Ludologo Consiglia … Finalmente ho iniziato a scrivere qualche … Continua

Box_3D_Kamisado

Kamisado [Il Ludologo consiglia]

Due giocatori si sfidano su una scacchiera con caselle colorate muovendo i propri pezzi, bianchi e neri, detti “Torri dei Draghi”, cercando di raggiungere la linea di partenza dell’avversario. Ogni torre ha un simbolo in uno degli otto colori. Naturalmente … Continua

Ludologo Articoli

Ma cosa sono questi giochi di ruolo ?

Il termine “giochi di ruolo” è molto bello, da dire e da sentire: ci si riempie la bocca, è anche un pò “trandy”, alla moda. Anche giornalisti e media lo usano di frequente e spesso a sproposito per classificare tutti quei giochi “strani” che si discostano dalle rassicuranti strade di Monopoli, ben oltre i confini della Kamchachtka. Se un gioco non l’ho mai visto e mi sembra un po’ strano sarà senz’altro un gioco di ruolo!

Credo allora valga la pena provare a spiegare, con parole semplici, cosa sono i giochi da tavolo e cosa sono i giochi di ruolo.

[Questo articolo è adatto a tutti e può essere letto in circa 5 minuti] Continua

DizionarioGiochi

Perle di saggezza: definizione di gioco d’autore

Gioco d’autore: gioco in scatola che è frutto dell’attività di un autore riconosciuto, non importa se noto o no, e non dell’anonimo lavoro dei creativi interni di una casa editrice. La locuzione è equivalente ad altre utilizzate in diversi settori della cultura popolare: cinema d’autore, fumetto d’autore, canzone d’autore. Da un gioco d’autore ci si attende una creatività, dei guizzi, una contromeccanica che solitamente non ci si aspettano dal prodotto di chi lavora a un gioco in ufficio, “timbrando il cartellino” [...]

[Andrea Angiolino e Beniamino Sidoti] Continua

Loch_Ness

Consigli per regali di Natale 2010

Da La Gazzetta di Modena – 20 Dicembre 2010

Cosa regalare per Natale ad amici, figli, conoscenti, parenti: quali balocchi Babbo Natale porterà con la sua slitta? Bombardati dai messaggi pubblicitari, dalle vetrine, è spesso difficile scegliere. Ci permettiamo quindi di guidarvi nel magico mondo dei giochi da tavolo d’autore, dispensando qualche consiglio.

I giochi da tavolo sono un passatempo sano e stimolante, trasversale alle generazioni: si possono giocare con gli amici, coi figli, coi parenti. Non ci riferiamo alle infinite rivisitazioni del gioco dell’oca, del trivial pursuit o del monopoli, che riempiono gli scaffali dei supermercati e che regalano solo pochi momenti di svago prima di finire a prendere polvere in qualche angolo della casa. Ma ai giochi fatti da autori esperti, da giocare tutto l’anno, che vivono di vita propria grazie a regolamenti facili da capire ma con meccaniche divertenti, non banali. I giochi da tavolo d’autore devono il loro successo alla bellezza dei materiali, dei regolamenti; alla loro capacità di divertire ed appassionare grandi e piccini. Purtroppo questi giochi vanno scovati nei negozi specializzati, in qualche libreria o in alcuni negozi di giocattoli. Continua

LogoGiona

Il Manifesto delle Città in Gioco

Il gioco è una qualità degli esseri umani
Il gioco è un’attività naturale delle donne e degli uomini, preziosissima e insostituibile a qualsiasi età: è, secondo le parole di un poeta e filosofo, ciò che “rende l’uomo veramente umano” (Schiller). Il gioco migliora la qualità della vita dell’individuo e quindi rende la città più bella. Continua

Ludologo Articoli

Ma quanto costano questi giochi da tavolo!

Spesso i prezzi dei giochi da tavolo d’autore vanno dai 25 ai 50 euro ed a volte può sembrare un ostacolo ed è lecito chiedersi: ne vale la pena ? Sempre poi che riusciate a trovarli i giochi d’autore perché non tutte le città hanno negozi specializzati. [...] Perché, mi chiedo io, allora tante reticenze nell’acquistare un gioco che può offrire, mal che vada, decine di ore di svago ?
Il mio consiglio è: appena ne avete la possibilità andate e portate i vostri bimbi al cinema, a teatro e ai concerti e comprate anche dei bei libri e dei bei giochi: per loro e per voi! Investite sulla vostra cultura e su quella dei vostri bambini.
Continua

kingup01

King Up! [Il Ludologo consiglia]

L’illuminato Re Vladimiro Miritiro, ormai stufo di regnare, mette in palio la corona. Chi sarà il suo degno successore ? Gioca le tue carte con astuzia e porta in altro i tuoi favoriti … solo uno degli strampalati sudditi sarà il nuovo Re!

Questo è quanto recita il retro della scatola: una scatolina rossa abbastanza piccola, una spanna per una spanna. King Up! è un gioco allegro e confusionario, adatto a chi cerca qualcosa di non troppo impegnativo. E’ un gioco in cui verranno messe alla prova sopratutto la vostra capacità di bluffare e di capire le intenzioni degli avversari, non certo adatto a chi cerca giochi strategici o tattici. E’ un party game ovvero, per capirci, più vicino al Taboo che al Monopoli. E’ un gioco che piace anche ai bambini, dagli 8 anni in su e funziona davvero bene quando si gioca in 5 o in 6. Continua

ReinerKnizia_2008

Perle di Saggezza: Reiner Knizia

Io credo ci siano tanti giochi ancora da scoprire nell’universo che aspettano solo che io li inventi. Questo mi mette un gran senso di urgenza perchè so che ci sono persone lì fuori che stanno cercando di rubare le mie idee anche prima che io le abbia formulate …
[Reiner Knizia, 2011] Continua

Ludologo Articoli

Svoltando a sinistra dopo Parco della Vittoria

Quante volte vi siete incamminati lungo Vicolo Corto e Vicolo Stretto, sfrecciando poi davanti ai blu per svoltare a destra lungo Via Accademia e ancora a destra dopo il posteggio gratuito dritti fino a Piazza Giulio Cesare per poi passare davanti alla prigione ed imboccar la lussuosa via che porta fino al Parco della Vittoria e poi ancora a destra … e Via … e così, sempre le stesse strade, sempre lo stesso gioco da quando siete nati. Il gioco che giocava vostro papà e forse anche vostro nonno… che noia! Non voglio più pescare imprevisti e probabilità! Non voglio dover distruggere le armate rosse o decidere quale è il terzo continente da conquistare dopo l’Europa e l’Oceania. Non mi interessa sapere se Mr. Purple ha usato il candelabro nella cucina sapendo che tanto alla fine vince sempre chi ottiene i tiri di dado migliori. Non sono bravo a disegnare, non voglio rispondere a quiz da trasmissione televisiva e voglio poter parlare usando tutte le parole del vocabolario. Non esistono altri giochi da tavolo ? Mi tocca per forza comprare una consolle per fare qualcosa di nuovo ? Continua

alien-frontiers-box

Alien Frontiers [TdG]

Premessa Alien Frontiers appartiene alla categoria di giochi gestionali in cui le risorse iniziali disponibili ogni turno per il giocatore sono in realtà determinate dal lancio dei dadi. Da Kingsburg al più recente Troyes, passando per il bellissimo Alea Iacta … Continua

Heroica_BaiadiDraida

HEROICA: La Baia di Draida [TdG]

La battaglia per la liberazione del Regno di Ennon, caduto sotto l’influenza dei mostri, inizia dalla conquista della Baia di Draida, unico punto di accesso a sud per il regno. il Barbaro e il Mago, salpati dal porto di Drandora, devono sconfiggere il Generale dei Goblin per liberare la Baia e recuperare il Cristallo Deformante. Una leggenda dice che la baia prese il suo nome dalla regina Draida, trasformata da un mago in mostro marino per poter cercare e recuperare il figlio scomparso in mare. Continua

(English) The Art of Design: interviews to game designers #11 – Ignacy Trzewiczek

Here my new post for The Art of Design series. This time I’m gone to interview Ignacy Trzewiczek. He is not yet a long-time designer like others I have interviewed before but he is one of the rapresentative of the new schools are coming from east europe and also a designer with a strong personal style and some innovative ideas. “It takes few months of gathering pictures, ideas and emotions.” told me Ignacy talking about the design process and also “In a future, I’d love to be known as this guy who makes games so strong and deep connected with theme.” … great! Here the interview: Continua

Arcanum

Arcanum [TdG]

Arcanum, edito da Lo Scarabeo e distribuito da Oliphante, è il nuovo gioco di Andrea Chiarvesio e Pierluca Zizzi, in uscita ad Essen 2011. Come ben sapete mi piacciono molto i giochi di Andrea a partire da Kingsburg, a mio parere uno dei migliori giochi di dadi fin’ora pubblicati, fino ad Olympus, pubblicato l’anno scorso, un gioco che secondo me non ha riscosso il successo che meritava, secondo me sopratutto per l’utilizzo delle carte e la mancanza di un foglio riassuntivo efficace e funzionale. Questa volta Andrea ha cambiato “collega” lanciandosi in questa avventura assieme a Pierluca Zizzi. Questi due autori hanno stili a mio parere completamente diversi, ma il risultato del mix è impressionante: Arcanum è un gioco veramente di altissimo livello, dotato di una meccanica solida e innovativa. Continua

logoMemo

Scuole e Formazione Aziendale

Ludologo collabora anche con Comuni, Scuole ed Istituzioni occupandosi di formazione delle insegnanti sul tema del gioco come strumento didattico e conducendo interventi in classe. Collabora inoltre come consulente con aziende che operano nell’ambito della formazione aziendale.

Continua

Rory's Actions Cubes

Rory’s Story Cubes Actions [TdG]

Il gioco è molto semplice. Nel proprio turno il giocatore lancerà i 9 dadi e cercherà di inventare una storia utilizzando le azioni raffigurate nelle facce ottenute. Ogni dado ha 6 diverse immagini (6 diverse azioni) per un totale di 54 immagini differenti e oltre 10,000,000 di possibili combinazioni.

Ci sono azioni ben riconoscibili e di facile utilizzo e altre più complesse e difficili da interpretare.

Esiste anche un’espansione che si può combinare con il gioco base (che ha 9 dadi con immagini di oggetti) creando una trama più complessa utilizzando 6 oggetti e 3 azioni o combinazioni diverse dei due set. Continua

radio24_logo_transparent

Radio 24

Dalle ultime settimane del 2012 Il Ludologo viene di tanto intanto invitato a offrire consigli ludici da Stefano Gallarini all’interno della rubrica “Giochi e Videogiochi” ospitata nella trasmissione Il riposo del Guerriero in onda alle domenica mattina su Radio 24.
Continua

Heroica Caverne di Nathuz

HEROICA: Le Caverne Di Nathuz [TdG]

Nella battaglia per la liberazione del Regno di Ennon, caduto sotto l’influenza dei mostri, il Barbaro e il Mago, stavolta con l’aiuto del Ladro, devono entrare nelle viscere delle montagne per sconfiggere il Signore dei Golem e recuperare lo scettro dell’evocazione. Dopo avere riconquistato la Baia di Draida e affrontato il Druido Oscuro nella Foresta di Waldurk dovranno affrontare Golem e Pipistrelli Giganti nelle Caverne di Nathuz. Continua

La Gazzetta di Modena 20-01-2012

Ultima settimana per iscriversi al Corso di Dimostratori di Giochi da Tavolo organizzato dalla Ludoteca di Campogalliano che inizierà giovedì 26. Il corso gratuito è rivolto a ragazzi a partire dai 18 anni interessati a crearsi una competenza nell’ambito del mondo del gioco spendibile con Ludoteche e in occasione di eventi ludici di richiamo. Per iscriversi al corso 059.851008. Ultima settimana per le Scuole per iscriversi al concorso “A che gioco giochiamo”.
Continua

La Gazzetta di Modena 23-12-2011

Siamo a Natale ed è il momento di festeggiare. Questa sera, presso il Club TreEmme Modena, grande festa dedicata ai più piccolini con torneo di biliardino e tanto altro ancora. Per informazioni scrivete a babbonatale@treemme.org Come tradizione da anni nel giorno di Natale e nei giorni di festa successivi la sede in via Paltrinieri 80 sarà aperta: un’occasione speciale per immergervi nel mondo del gioco. Per informazioni sulle attività del Club TreEmme scrivete ad info@treemme.org po’ visitate la pagina www.facebook.com/ClubTreEmme.
Continua