Notizie dal Mondo Ludico, da NY solo novità per iPad?

Un paio di premesse. La Toy Fair non è una fiera dedicata solo ai boardgames, anzi è sostanzialmente una fiera del giocattolo ed al massimo dei boardgame mainstream, quelli che da noi sarebbero i sempre citati Monopoli e Risiko. Trattandosi di New York è probabile che lo spazio dedicato ai boardgames sia stato molto più ampio di quello che possiamo vantare noi qui in Italia a Lucca Games, tanto per dirne una. La seconda premessa riguarda le solite news. La settimana appena trascorsa è stata abbastanza avara di notizie interessanti per cui mi è balzato all’occhio un articolo che ho letto su BoardGameGeek a proposito della Toy Fair. Pensavo fosse un articolo con le ultime uscite nel settore dei boardgame, ed invece riguardava le ultime uscite delle conversioni per iPad. Lasciando un attimo da parte la guerra tra iPad e Android c’è da notare che in America il mercato delle App e delle conversioni da boardgame fisico a boardgame digitale è molto più vasto.

Il pericolo qual è, che le conversioni digitali fagocitino i boardgame fisici o che ne nasca un ibrido. Dalle notizie che emergono dalla Grande Mela sembra proprio quella la direzione presa dal mercato. Parliamoci chiaro, prendiamo un gioco al di sopra di ogni sospetto come Caylus. Gioco stupendo, pochi se non nessun difetto, giocabilità, divertimento e tutto quello che serve ad un boardgame per avere successo. Ne ha avuto ed ora esiste la sua versione digitale che costa pochi euro, 3-4 mi sembra di ricordare. La versione fisica gira tra i 35 ed i 40 euro, ammesso che si trovi ancora in giro. Io e probabilmente molti di voi che state leggendo compreremmo il Caylus classico senza esitare. Quante persone al di fuori del nostro mondo, e siamo in pochi purtroppo rispetto alla massa, spenderebbero 30-35 euro in più per avere qualcosa che va settato, che prende spazio, che richiede la lettura di un regolamento e persone fisicamente nella stanza per poterci giocare, a fronte di un concorrente che non occupa spazio, che ha un comodo tutorial e che può essere giocato online a qualunque ora del giorno e della notte?

Mentre riflettete sulla risposta passo ad elencarvi alcune delle novità della settimana. La Wizkids, casa editrice che quest’anno ha sfornato best seller a getto continuo, ha messo in cantiere una versione di Heroclix da giocare interagendo con l’iPad. Prendiamo la nostra bella miniatura dell’Uomo Ragno, la posizioniamo su una versione digitale di Manhattan e magari ci meniamo fino all’alba contro i Sinistri Sei che sono dislocati ai quattro angoli del globo. Un’ipotesi decisamente affascinante. Ancora convinti della longevità dei boardgame fisici? La stessa Wizkids, ad onor del vero, ha mostrato un’espansione per Star Trek Expeditions e l’espansione di Quarriors che contiene tutte le altre.

Bene, andiamo avanti. La Nuko Toys ha in uscita per la primavera del 2012 un gioco di carte che rischia di diventare un boom assurdo. Ovviamente per essere giocato necessita di un iPad. Prendiamo il nostro mazzo di carte, decidiamo quale giocare la “tappiamo” sull’iPad ed il risultato della nostra giocata, incantesimo, mostro, supporto, alleato o quant’altro, appare sullo schermo. E con questa innovazione ci siamo giocati gli amici di Magic, Yu Gi Oh, Pokemon e compagnia cantante. Il gioco in questione sfrutta la licenza di Monsterology.

Chiudo con la notizia che Hive in versione pocket arriverà nei negozi ad Aprile 2012, utilissimo per giocare durante un viaggio o una serata al pub o in altre occasioni simili. Sempre che non abbiate il vostro tablet o smartphone per una bella partita online o pass&play.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>