7 idee ludiche per il natale

Conscio di scontentare i più, di essere certo di non poter dire questa è la lista giusta (non esiste una lista giusta!), ho deciso di fare un tentativo di sparare un elenco di 7 titoli che possano incuriosire, stimolare, regalare un natale diverso a chi deciderà di seguire questi consigli. Ci sono titoli per tutti: esperti, giocatori occasionali, famiglie. Giochi per tanti e giochi per due persone. Ho applicato solo tre criteri in questa mia carrellata di consigli: che io in prima persona mi sia divertito a giocarlo, che sia un gioco esistente (e reperibile) in edizione Italiana e che sia recente (ovvero del 2015).
Sono i miei consigli natalizi frutto di partite con centinaia di giochi diversi, con l’unico pregio di avere giocato e fatto giocare adulti e bambini, appassionati ed occasionali e forse avere un panorama più ampio di quello di molti.

Ai posteri valutare se questa lista è solida, destinata a durare o dettata dall’emozione e dalla contingenza.
La lista è in ordine rigorosamente casuale.
Buona lettura

Nome in codice
www.craniocreations.it/prodotti/nome-in-codice/
Geniale party-game di Vlaada Chvatil, probabilmente uno degli autori più bravi degli ultimi anni. Scopo del gioco è riuscire a fare indovinare ai propri compagni le 8 (9) parole (indicate su una carta) in una griglia di 25 cercando di trovare la parola comune. Se ad esempio devo fare indovinare maiale, parma, fetta in una lista in cui sono anche casa, aereo, new york, gufo, rosa, montagna e piccone potrei dire “prosciutto 3″ … prosciutto è la parola che accomuna, 3 è il numero di parole unite da questo concetto. Geniale. E’ diventato, al Club TreEmme, il gioco preferito in chiusura di serata.

Star Wars: X-Wing
www.giochiuniti.it
In un momento in cui Guerre Stellari è l’argomento di massimo interesse esce la nuova edizione di Star Wars: X-Wing con due caccia tie e un caccia ala-x. L’editore ha avuto l’accortezza di presentare i modelli del nuovo film, compatibili con tutto quanto uscito prima, ma leggermente diversi, sia esteticamente che nelle statistiche di gioco. star Wars: X-Wing è semplice ed assai divertente. Ogni giocatore manovra una o più astronavi decidendo, di turno in turno, come spostarle sul tavolo di gioco (non ci sono caselle ma ci si muove usando degli appositi “regoli”) e cercando di inquadrare nel proprio raggio di tiro l’avversario. Il combattimento viene risolto usando dadi speciali ed ovviamente ogni astronave ha caratteristiche diverse, tanto di manovrabilità quanto di potenza di fuoco e resistenza. Espandibile quasi all’infinito con una miriade di modelli già pubblicati e altri in arrivo. Imprescindibile. E’ il gioco con cui più spesso trascorro ore ludiche assieme a Francesco (mio figlio di 9 anni) negli ultimi tempi.

7 Wonders: Duel
site.asterionpress.com/giochi_7wonders_duel.php
Versione a due giocatori del pluripremiato 7 Wonders. Ogni giocatore deve sviluppare al meglio la sua civiltà attraverso tre epoche, scegliendo ogni turno una carta tra quelle disponibili sul tavolo. Ci sono carte risorsa, tecnologie, potenziamenti economici, migliorie e monumenti. Non tutte le carte sul tavolo sono all’inizio disponibili e non tutte sono visibili. Quale carta scegliere è importante non solo per la carta in sè ma anche per le possibilità di azione che la propria scelta lascia all’avversario. Fantastico gioco da due, semplice ma molto profondo. E’ riuscito a scalzare, come classico gioco da dopo-pranzo tra me e Caterina, Innovation (che rimane però un titolo di assoluto rispetto e valore).

Kaleidos: nuova edizione
www.oliphante.it/Kaleidos-Edizione-2015
Per fortuna l’uscita della nuova edizione, con 10 nuove tavole, mi permette di consigliare anche questo titolo, in realtà del 1995. Il gioco è semplicissimo. Ogni turno viene estratta una lettera e i giocatori devono trovare il maggior numero di oggetti il cui nome inizia con quella lettera presenti nell’immagine selezionata. Le immagini sono ricchissime di particolari, cosa che rende il gioco sempre vario ed avvincente. Adatto a tutti. E’ un gioco che continua a divertirmi e fare divertire sia a scuola che in altre occasioni. Non dovrebbe mancare in nessuna casa.

Marco Polo
www.giochiuniti.it
Ha vinto meritatamente i due maggiori riconoscimenti internazionali. E’ un gioco da giocatori, ma in realtà non troppo complesso. Scopo del gioco è utilizzare al meglio le proprie “azioni”, rappresentate nel gioco da dadi. Ogni giocatore lancia i suoi dadi e poi compie un’azione. Ogni azione costa un certo numero di dadi e spesso l’efficacia dell’azione stessa è legata al risultato ottenuto.
Quando tutti i giocatori hanno esaurito i dadi il round finisce. La partita dura 5 round e alle fine vince chi ha ottenuto più punti. Si guadagnano punti viaggiando (il senso del viaggiare è molto presente nel gioco) ed esplorando la mappa, completando contratti o attivando speciali locazioni. Probabilmente il miglior gioco di gestione risorse uscito quest’anno. Secondo me destinato a scalare le classifiche e diventare un classico come Puerto Rico ed Agricola prima di lui.

Insoliti Sospetti
www.craniocreations.it/prodotti/insoliti-sospetti/
Party-game molto particolare che di fatto utilizza la meccanica base di indovina chi. Paolo Mori, l’autore, era già riuscito con Augustus nel tentativo di inserire in un gioco moderno una meccanica classica. Scopo del gioco è, tramite le risposte date dall’investigatore capo, scoprire quale è il colpevole tra 12 personaggi pescati a caso. I personaggi sono presentati a mezzo-busto e le domande che si possono fare (pescate da un mazzo domande) sono del tipo “paga sempre le tasse ?”, “vive ancora con i genitori ?”, “Ascolta la musica Metal ?” … il tripudio della soggettività. Di fatto il gioco si basa e funziona sulla condivisione di stereotipi e pregiudizi e per questo è divertente e geniale al tempo stesso. Non metto la mano sul fuoco sulla sua longevità ma ad oggi ha sempre divertito tutti quelli a cui l’ho proposto.

Rush & Bash
Per me il vero gioco dell’anno per famiglie. Ricrea le atmosfere scanzonate del Wacky Race, divertente, semplice, con il giusto mix di fortuna e abilità. Si spiega davvero in pochissimo tempo, ci possono giocare grandi e piccini. E’ una gara in cui ogni giocatore ha una vettura in stile “wacky race”. Nel proprio turno gioca una carta scelta tra le tre nella sua mano. La carta dice quante caselle può avanzare e che azione speciale può fare. E’ possibile sparare missili, lanciare bombe, ripararsi, accumulare energia e cambiare corsia. A fine turno tutti pescano una nuova carta. Occorre correre quando serve e colpire gli avversari al momento giusto. L’energia può essere usata per avere piccoli immediati vantaggi o accumulata per usare la propria grande abilità.
Una mappa modulare con tanti possibili diversi circuiti rende il gioco variegato e longevo. Giocato con grandi e piccini ha sempre strappato grandi sorrisi.

Buone giocose feste a tutti. Se nessuno di questi titoli vi convince andate da un negoziante specializzato, esplorate gli scaffali, chiedete consigli. Appena oltre i soliti stereotipi ludici e i titoli dei vostri nonni esiste un mondo del gioco ricco e variegato, con tanti giochi sicuramente adatti al vostro gusto

Il Ludologo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>