Augustus vince il premio Gioco dell’Anno

Ieri la giuria del premio gioco dell’anno ha emesso il suo verdetto. Tra i cinque finalisti è stato scelto Augustus, di Paolo Mori, edito in Italia da Oliphante.

Un gioco sulle cui potenzialità nessuno aveva dei dubbi, vista anche la nomination per lo Spiel des Jahres.

Questa la motivazione della scelta della giuria:

Monopoli è stato pubblicato nel 1936, Risiko nel 1968, Scarabeo nel 1963. Tutti li conoscono, e quasi tutti si chiedono: possibile che non escano mai giochi nuovi? Eppure ogni anno escono migliaia di nuovi libri, centinaia di nuovi film e di nuove canzoni.

In realtà, ogni anno in Italia vengono pubblicati oltre 100 nuovi giochi da tavolo. Alcuni straordinari come Avatar, coinvolgenti come il Codice da Vinci, provocatori come un pezzo rap, divertenti come le avventure di Lara Croft. Solo che pochissimi li conoscono.

Da quest’anno “Lucca Comics&Games” ha deciso di far conoscere i più interessanti, divertenti, adatti ai più giovani ma piacevoli anche per gli adulti, semplici da spiegare e veloci da giocare, in una parola i migliori, al grande pubblico. Da quest’anno, a “Lucca Comics&Games” nasce il premio Gioco dell’anno. Nove giurati hanno selezionato e provato per mesi i giochi pubblicati in Italia, scelto i cinque finalisti e poi il vincitore. Da quest’anno, nessuno dirà più che non escono giochi nuovi!

La giuria ha selezionato come GIOCO DELL’ANNO 2013

AUGUSTUS di Paolo Mori, edito da Oliphante

per la sua spiccata capacità di rivolgersi al pubblico più ampio e di coinvolgere giocatori di tutte le età sfruttando meccanismi consolidati della tradizione ludica italiana per portarli, con semplicità e immediatezza, in un mondo di divertimento e strategia.

La giuria ha anche sottolineato la longevità del gioco, che garantisce partite sempre diverse in un’ambientazione suggestiva e coinvolgente come quella dell’antico impero romano.

La giuria ha selezionato come GIOCO DI RUOLO DELL’ANNO 2013

ROGUE TRADER di Ross Watson, edito da Giochi Uniti.

per la qualità editoriale, la ricchezza dei dettagli, il solido sistema di gioco, la consistenza dell’ambientazione e la qualità delle illustrazioni.

Con Rogue Trader i giocatori possono calarsi nei panni di Mercanti Corsari e gettarsi in pericolose avventure nel buio dello spazio siderale di Warhammer 40.000.

Il premio è senz’altro meritato, a mio parere perché Augustus ha saputo rinnovare una meccanica come quella della tombola inserendola all’interno di un gioco da tavolo moderno, semplice, efficace, accattivante in cui sono numerose le scelte in mano ai giocatori ma senza diventare eccessive. Per una recensione del gioco vi rimando ad un articolo scritto un po’ di tempo fa, quando il gioco non era ancora stato selezionato dalla giuria del gioco dell’anno.

Buon gioco a tutti
Liga

2 Responses to Augustus vince il premio Gioco dell’Anno

  1. Guido Fantoni says:

    Caro Andrea,
    sono perfettamente d’accordo con te, Augustus merita questo riconoscimento così come avrebbe meritato anche lo SdJ, secondo me.
    Nel salutarti e complimentarmi con te attendo con ansia le tue (e di Caterina, se sarà con te) prime impressioni da Essen 2013 (non sai come siete stati preziosi, l’anno scorso….).
    Ciao e buon lavoro
    Guido

    P.S. Mi piacerebbe tu potessi scrivere il tuo parere sul boom dei giochi cooperativi. Ho le mie idee ma ascolterei molto volentieri le tue. Nel caso, grazie in anticipo
    G.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>