Nomen Omen

Il tema della puntata di questa domenica de Il Riposo del Guerriero era Omen Nomen: si parlava cioè di nomi. Dimmi come ti chiami e ti dirò perché e quindi chi sei.

Rubrica Giochi e Videogiochi del 05-05-2013

Stefano Gallarini, il conduttore della trasmissione, mi ha come ormai abitudine telefonato per qualche consiglio nella rubrica Giochi e Videogiochi. Mi sono allora divertito assieme a lui a proporre una carrellata di curiosità legate ai nomi dei giochi: il tempo limitato non mi ha permesso di toccare tutti gli argomenti che mi ero riproposto ma qua sul mio blog posso dilungarmi liberamente. Alla fine, come sempre, ho cercato di suggerire un gioco che fosse a tema. Il titolo che mi è venuto in mente è Time’s Up, party-game che fa dei nomi il suo aspetto centrale.

Friedeman Friese e la 2F
La prima curiosità, che gli abituè del mondo ludico ben conoscono, è legata al personaggio di Friedeman Friese e della sua casa editrice 2F. L’eccentrico autore tedesco ha infatti deciso di caratterizzare le sue creazioni sia da un punto di vista cromatico che letterario. Amante del verde (i suoi capelli sono sempre tinti di verde ed indossa sempre qualcosa di verde) il signor FF ha deciso che tutti i suoi giochi dovessero avere un nome che iniziava la lettera F: da Funkeshlag a Freitag passando per Finstere Flure, Fische Fluppen Frikadellen e tanti altri.

Nell’edizione tedesca la prefazione di alcuni giochi è addirittura scritta utilizzando prevalentemente parole con la lettera F. Friedeman Friese è un autore davvero stravagante se pensate che da qualche hanno ha iniziato un progetto chiamato Freitag (venerdì) che consiste nel dedicarsi alla creazione di un gioco solo il venerdì. I giochi della serie Freitag si affiancano quindi alle sue altre creazioni con questa strana peculiarità.

Yatsri Games
La casa francese Ystari Games si è presentata al mercato internazionale nel 2004 con un titolo davvero molto interessante, YS. Da allora ogni loro nuovo prodotto ha avuto un nome contenente le letter Y e S. Da Caylus e Yspahan, probabilmente i loro giochi più di successo, a Sylla, Amytis, Mykerinos e il recente Myrmes.

Giochi diversi dai temi diversi accomunati da questa bizzarra scelta nei loro nomi.

Nomi Italiani
Possiamo notare che c’è un particolare amore per i nomi Italiani. Molti giochi hanno nomi di famiglie famose (Medici, Strozzi), di città (Verona, Siena, Firenze, Ostia) o di quartieri (Rialto, San Marco). Ci sono poi giochi con nomi inventati che “ammiccano” alla nostra lingua quali Mamma Mia o Villa Paletti. Ci sono più di 50 giochi che hanno nel loro titolo la parola Pizza, anche se nessuno di loro è particolarmente famoso.

Omonimie
Ci sono nel mondo ludico delle omonimie. Curiosa ad esempio, nell’anno 2010, l’uscita in simultanea di due giochi con lo stesso nome, Loch Ness dopo anni ed anni che nessun gioco con quel nome veniva pubblicato.

Potrei continuare davvero per pagine e pagine a divertirmi cercando curiosità legate ai nomi dei giochi da tavolo (come ad esempio la “key series” dei giochi della R&D) … ma preferisco lasciare la parola a voi. Se ci sono curiosità legate ai nomi dei giochi vi hanno colpito fatemelo sapere.

Buon gioco
Il Ludologo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>