Gioco e memoria

Nell’episodio di domenica 27 de “Il riposo del Guerriero“, Stefano Gallarini mi ha invitato a dare qualche consiglio ludico su giochi che hanno a che fare con la memoria. Ovviamente mi sono concentrato sui giochi da bambini perché la maggior parte dei giochi di memoria interessano loro, con qualche rara eccezione.

In generale, nei giochi da tavolo, un eccessivo peso dell’aspetto mnemonico è visto spesso in maniera negativa dai giocatori che prediligono giochi che insistono su altri aspetti dell’intelligenza quali la tattica o la strategia. Sono rari gli esempi di giochi di successo, con target adulti, basati soprattutto sulla memoria. Al contrario bambini e giocatori occasionali spesso apprezzano le componenti mnemoniche.

Rispetto a quelli suggeriti in trasmissione qualche consiglio in più grazie al fatto che in questo mio blog posso occupare tutto lo spazio che voglio.

Zicke Zacke Spenna il Pollo
Capostipite della Zoch e portato in Italia da Giochi Uniti è, a mio parere, la più bella rivisitazione del memory attualmente in circolazione. Fino a quattro giocatori muovono delle galline su una pista circolare costituita da 24 uova raffiguranti 12 oggetti diversi. Per muovere la propria gallina basta trovare, tra le 12 tessere al centro del tavolo, quella corrispondente alla figura nell’uovo immediatamente davanti. Se si raggiunge un’altra gallina la si supera rubandogli la coda/e. Il primo giocatore che riesce ad impadronirsi di tutte le code vince.

Come in tutti i giochi di memoria i bambini sono praticamente imbattibili e vi accorgerete con stupore che verso la fine della partita possono fare compiere alla gallina un giro completo senza mai sbagliare.

AutoreKlaus Zoch
IllustratoreDoris Matthäus, Klaus Zoch
Editore999 Games, Aires, Fanha e Raposo, Lda, Devir, Egmont Polska, FoxMind Israel, Gigamic, Korea Boardgames co., Ltd., Laser plus, Milton Bradley, Piatnik, Rio Grande Games, Stupor Mundi, Swan Panasia Co., Ltd., Tactic, ZickZack Spieleverlag, Zoch Verlag
Anno di pubblicazione1997
Numero di giocatori2 - 4
Durata20
A partire da4 and up
Dipendenza dalla LinguaNo necessary in-game text
(20 voters)

Infos courtesy of boardgamegeek.com. More Infos.

Sherlock
Edito in Italia dalla Ghenos Games è un memory collaborativo (nella sua versione base) o semi-collaborativo (in quella più evoluta). All’inizio della partita vengono disposte 36 carte coperte divise in 6 file (o se preferite 6 colonne) riconoscibili dal retro. In ognuna delle 6 file compare una volta ognuno dei 6 personaggi. A turno i giocatori dovranno girare 3 carte di 3 diverse file nel tentativo di trovare 3 personaggi uguali. La terza carta potrà essere girata solo se le prime due sono uguali. Ad ogni tentativo sbagliato si girerà una carta “Moriarty” che scandisce un conto alla rovescia. Se la 10 carta viene rivelata tutti i giocatori perdono. I giocatori possono collaborare ed ovviamente sono facilitati dal fatto di sapere che in ogni fila ogni personaggio compare una volta sola.
Nella versione semicompetitiva ci possono essere obbiettivi segreti e/o punti in base al numero di terne raccolte.
L’aspetto più interessante di questa variante del memory è senz’altro quello di averlo trasformato in un gioco collaborativo con un timer abbastanza ben calibrato (non è facile vincere).

AutoreArnaud Urbon
IllustratoreDavid Boniffacy
EditoreIlopeli, Kanga Games
Anno di pubblicazione2011
Numero di giocatori1 - 5
Durata15
A partire da5 and up
Dipendenza dalla LinguaNo necessary in-game text
(2 voters)

Infos courtesy of boardgamegeek.com. More Infos.

Bonbons
Altra variante del classico Memory, da cui stavolta ci scostiamo di poco, portata in Italia da AsterionPress. Al centro del tavolo vengono disposte 36 tessere quadrate ed ogni giocatore ha 4 tessere davanti a se. Ogni tessera tonda ha la sua corrispondente quadrata al centro. Nel proprio turno il giocatore deve girare una tessera di quelle centrale e una di quelle tonde, nell’ordine che preferisce. Se trova al coppia lascia entrambe le tessere scoperte. Vince il giocatore che per primo scopre tutte e quattro le sue tessere tonde.

L’aspetto innovativo ed interessante è che non è necessario che un giocatore debba trovare la coppia con una delle sue tessere tonde. Se riesce a trovare la coppia con una delle tessere tonde dell’avversario la prende davanti a se e in cambio da al suo avversario una delle sue tessere tonde no ancora risolte.
Il gioco funziona bene, è divertente ed ha una grafica e materiali molto interessanti. Può essere giocato fino a 6 persone.
Alcune tessere speciali (la caramella nera e le monete) danno ulteriore varietà alla partita.

AutoreMarc André
IllustratoreMathieu Leyssenne
EditoreGameWorks SàRL
Anno di pubblicazione2011
Numero di giocatori2 - 6
Durata20
A partire da7 and up
Dipendenza dalla LinguaNo necessary in-game text
(3 voters)

Infos courtesy of boardgamegeek.com. More Infos.

Shadow over Camelot: il gioco di carte
Purtroppo disponibile solo in lingua inglese (anche se in Italia è distribuito da Giochi Uniti) questo gioco è uno dei rari esempi di memory con target adulto. I giocatori sono i cavalieri della tavola rotonda impegnati a risolvere difficili missioni ma tra loro si possono nascondere uno o più traditori. Nel proprio turno di gioco uno deve scegliere se pescare una nuova carta e aggiungerla al mazzo o se risolvere una missione.
Le carte rappresentano in genere delle missioni (Il recupero del Sacro Graal, Il Cavaliere Nero, La guerra contro i Pitti) e hanno un valore numerico. Man mano che vengono pescate vengono impilate al centro del tavolo in modo che solo l’ultima sia visibile. Se un giocatore decide di risolvere una missione nomina il tipo di missione e poi tutte le carte nella pila sono rivelate. Se la somma delle carte relative alla missione affrontata è compresa tra 10 e 13 (estremi inclusi) la missione ha successo. Se il valore è 14+ la missione fallisce.

Portare a termine le missioni garantisce delle spade bianche (punti vittoria per i fedeli a Camelot) mentre fallire le missioni comporta spade nere (punti vittoria per la fazione del traditore/i).
Il gioco prevede che i giocatori si parlino e si consiglino tra di loro. Ovviamente il traditore deve cercare di non farsi scoprire sabotando le missioni degli altri.
Nel mazzo sono incluse diverse carte Morgana e Merlino che complicano il calcolo delle somme delle carte missione, rendendo il gioco più complesso e meno banale.

AutoreBruno Cathala, Serge Laget
IllustratoreCyrille Daujean, Julien Delval
EditoreDays of Wonder
Anno di pubblicazione2012
Numero di giocatori1 - 7
Durata20
A partire da0 and up
Dipendenza dalla LinguaSome necessary text - easily memorized or small crib sheet
(4 voters)

Infos courtesy of boardgamegeek.com. More Infos.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>